21 Gennaio 2015 | 14:46

Festival di Sanremo 2014

A vincere il Festival è Arisa con il brano «Controvento» e nei giovani, vince la rivelazione Rocco Hunt con la sua «'Nu juorno buono»

Festival di Sanremo 2014

A vincere il Festival è Arisa con il brano «Controvento» e nei giovani, vince la rivelazione Rocco Hunt con la sua «'Nu juorno buono»

21 Gennaio 2015 | 14:46

Formula che vince, non si cambia. Questa regola nel Festival 2014, non ha portato però i risultati sperati. Sanremo riporta sul palco Fabio Fazio e Luciana Littizzetto con le stesse dinamiche, lo stesso regolamento del doppio brano e la stessa formulazione delle serate. Eccezione fatta per quella delle cover, intitolata «Sanremo Club» e dedicata non più alle canzoni più belle del Festival, ma ai grandi brani della musica d'autore. Cambia la scenografia, riproduzione di un teatro lirico italano in «ricostruzione».

La scelta dei cast punta tutto sulla qualità, rinunciando ai grandi nomi di richiamo nel mercato. È l'anno dei grandi ritorni, come quello di Giusy Ferreri, ferma dal 2011 e Francesco Renga con i brani «Vivendo Adesso» (scritta per lui da Elisa) e «A un isolato da te». A vincere il Festival è Arisa con il brano «Controvento», ma il vero successo discografico l'ha poi ottenuto Renga con l'album «Tempo reale», certificato multiplatino. Nei giovani, vince la rivelazione Rocco Hunt, rapper di talento che con la sua «'Nu juorno buono» racconta le difficoltà e le meraviglie della sua terra, la Campania. Rimarrà alla storia il suo pianto dopo l'annuncio della vittoria, reazione molto diversa da quella fin troppo composta di Arisa.

Nella prima serata, ci sono numerosi problemi: oltre alle tensioni per la presenza tra il pubblico del comico Beppe Grillo, prima della diretta il sipario non si solleva e due manifestanti disoccupati minacciano il suicidio dalle balconate del teatro. Durante la kermesse, tra i nomi di maggior rilievo, è ospite Luciano Ligabue (il quale chiuderà con una sua esibizione anche l'ultima serata), Raffaella Carrà, Cat Stevens e il ritorno di Maurizio Crozza. Nella quarta puntata, quella dedicata alle cover, salgono sul palco tra gli altri il vincitore di Sanremo 2013 Marco Mengoni e Gino Paoli. Tutte e cinque le serate sono state introdotte dai mini documentari ironici e dissacranti di Pif, il videomaker de «Il testimone» su Mtv. Nel corso della manifestazione, Riccardo Sinigallia viene squalificato perché la sua canzone «Prima di andare via» era già stata eseguita in pubblico. È stato il terzo Festival di Sanremo meno visto nella storia della kermesse.