26 Novembre 2014 | 13:33

Gianni Morandi presenta la sua raccolta «Autoscatto 7.0»

Se avesse dovuto fare tutto da solo, probabilmente sarebbe stato in difficoltà: per un artista che nella sua carriera ha inciso oltre 600 canzoni, sceglierne 20 non è impresa facile. Così Gianni Morandi ha chiesto aiuto ai suoi fan più fedeli, quelli che ogni giorno (e sono più di un milione) visitano la sua pagina Facebook.

 di

Gianni Morandi presenta la sua raccolta «Autoscatto 7.0»

Se avesse dovuto fare tutto da solo, probabilmente sarebbe stato in difficoltà: per un artista che nella sua carriera ha inciso oltre 600 canzoni, sceglierne 20 non è impresa facile. Così Gianni Morandi ha chiesto aiuto ai suoi fan più fedeli, quelli che ogni giorno (e sono più di un milione) visitano la sua pagina Facebook.

26 Novembre 2014 | 13:33 di

di Alberto Rivaroli

Se avesse dovuto fare tutto da solo, probabilmente sarebbe stato in difficoltà: per un artista che nella sua carriera ha inciso oltre 600 canzoni, sceglierne 20 non è impresa facile. Così Gianni Morandi ha chiesto aiuto ai suoi fan più fedeli, quelli che ogni giorno (e sono più di un milione) visitano la sua pagina Facebook. Il risultato è «Autoscatto 7.0», il nuovo doppio cd antologico dell’artista bolognese, uscito per Sony Music il 25 novembre.

«Autoscatto perché, al di là del “selfie” di copertina, questo lavoro è come un album fotografico, che parte dal 1962 e arriva ai giorni nostri», spiega Gianni, che ha presentato il suo nuovo lavoro alla stampa in un ristorante milanese, improvvisando uno showcase gustosissimo tra musica e aneddoti. «7.0, invece è un gioco, per sdrammatizzare un numero, 70, che in effetti mi fa un po’ impressione». Il riferimento è al prossimo compleanno di Morandi, classe 1944, che il prossimo 11 dicembre soffierà su 70 candeline. «Mi verrebbe voglia di fare una grande festa, ma ci vorrebbe uno stadio per contenere tutte le persone che mi piacerebbe invitare. E allora mi sa che festeggerò a casa, in tranquillità».

Torniamo al disco, anzi ai dischi, un mix dove convivono le scelte dei fan e quelle del diretto interessato. Gli amici di Facebook hanno scelto le magnifiche 20 del «campionario» morandiano: titoli degli esordi («Fatti mandare dalla mamma a prendere il latte», «In ginocchio da te», «C’era un ragazzo che come me amava i Beatles e i Rolling Stones», «Occhi di ragazza», «Scende la pioggia»), successi degli Anni 80 («Uno su mille», la più votata in assoluto, e poi «Canzoni stonate», «Grazie perché», «Bella signora», «Vita» con Lucio Dalla) e brani recenti come «Solo insieme saremo felici». A questi Gianni ha aggiunto le sue tracce preferite, tra le quali l’inedito «Io ci sono», attualmente in radio, e due brani scritti per lui da Cesare Cremonini («Lascia il sole» e «Amor mio») fino al duetto con Alessandra Amoroso «Credo nell’amore».

In totale «Autoscatto 7.0» contiene 33 canzoni, che raccontano meglio di qualsiasi biografo la carriera irripetibile di un «ragazzo» che è sulla scena da 52 anni. «E il bello è che mi diverto ancora tantissimo» spiega. «Però se non vi va più di sentirmi cantare, fatemelo sapere: non è mai facile capire quando è il momento di ritirarsi…». Tranquillo, Gianni, quel momento è ancora lontano.