12 Febbraio 2009 | 16:42

I concorrenti di Sanremo 2009: Malika Ayane

Padre marocchino e madre italiana, Malika Ayane (Milano, 31/1/1984, Acquario) definisce la sua musica «un pop barocco». Malika in arabo significa Regina. Maturità linguistica, ha cantato nel coro di voci bianche della Scala e studiato violoncello per sette anni. Dopo numerosi concerti blues arrivano i jingle pubblicitari. Il brano «Soul Weaver» (per la Saab) piace […]

 di

I concorrenti di Sanremo 2009: Malika Ayane

Padre marocchino e madre italiana, Malika Ayane (Milano, 31/1/1984, Acquario) definisce la sua musica «un pop barocco». Malika in arabo significa Regina. Maturità linguistica, ha cantato nel coro di voci bianche della Scala e studiato violoncello per sette anni. Dopo numerosi concerti blues arrivano i jingle pubblicitari. Il brano «Soul Weaver» (per la Saab) piace […]

12 Febbraio 2009 | 16:42 di

Malika Ayane
Malika Ayane

Padre marocchino e madre italiana, Malika Ayane (Milano, 31/1/1984, Acquario) definisce la sua musica «un pop barocco». Malika in arabo significa Regina. Maturità linguistica, ha cantato nel coro di voci bianche della Scala e studiato violoncello per sette anni. Dopo numerosi concerti blues arrivano i jingle pubblicitari. Il brano «Soul Weaver» (per la Saab) piace anche alle radio e a questo punto Caterina Caselli produce il suo primo album, «Malika Ayane», con le firme di Paolo Conte, Pacifico, Giuliano Sangiorgi dei Negramaro. A Sanremo canta «Come foglie», una ballata di Giuliano Sangiorgi: «È un brano lento, parla di malinconia». Suo padrino sarà il grande Gino Paoli.