15 Febbraio 2013 | 13:28

Modà, il blog: «Grazie per il vostro voto! La paura adesso è finita»

Quarto appuntamento oggi 15 febbraio con il blog dei Modà, in esclusiva per Sorrisi.com dal 12 febbraio fino alla fine della kermesse di Raiuno. Il diario ufficiale della band pop più amata al Festival è qui.

 di

Modà, il blog: «Grazie per il vostro voto! La paura adesso è finita»

Quarto appuntamento oggi 15 febbraio con il blog dei Modà, in esclusiva per Sorrisi.com dal 12 febbraio fino alla fine della kermesse di Raiuno. Il diario ufficiale della band pop più amata al Festival è qui.

15 Febbraio 2013 | 13:28 di

Quarto appuntamento oggi 15 febbraio con il blog dei Modà, in esclusiva per Sorrisi.com dal 12 febbraio fino alla fine della kermesse di Raiuno. Il diario ufficiale della band pop più amata al Festival è qui.

Ciao a tutti voi lettori e fan! Ieri è andata benissimo l’esibizione, molto meglio rispetto all’esordio di due giorni fa. Rompere il ghiaccio, come ci dicevamo, è stato complesso mercoledì. La paura adesso è finita e il risultato parziale del secondo, vi preghiamo di crederci, non ce lo aspettavamo.

Il motivo? Forse perché al Festival quest’anno ci sono grandissimi artisti, perché ci sono Marco Mengoni, Elio e le storie tese, Max Gazzè. Un sacco di cantanti e cantautori di grande valore. Ieri quando abbiamo saputo della notizia eravamo a mangiare al ristorante, ci ha fatto davvero piacere.

Questa sera invece canteremo «Io che non vivo» e Adriano Pennino suonerà con noi in un arrangiamento un po’ più rock del brano di Pino Donaggio. Abbiamo fatto una scelta, una scelta naturale, quella di non avere con noi nessun ospite speciale, nessun duetto. Faremo tutto da soli, era giusto così.

Ancora una volta dobbiamo ringraziare voi, perché senza il pubblico, scusate la sincerità, un cantante vale meno di niente. Grazie ancora, non lo faremo mai abbastanza, per non averci mai abbandonato. Speriamo vi piaccia, speriamo di poter bissare il successo di «Viva i romantici», crediamo molto in questo disco.

Senza di voi saremmo un’auto senza benzina, fermi e immobili. Grazie.

Vai allo SPECIALE SANREMO 2013