11 Agosto 2017 | 10:00

Alessandra Amoroso: 5 parole per descriverla

Tanti auguri all'artista che il 12 agosto spegne le candeline! Dalle foto di Instagram alle dichiarazioni a Sorrisi, ecco cosa ci piace di lei

 di Giulia Ciavarelli

Foto: Alessandra Amoroso
Credit: © Instagram ufficiale

Chiudiamo gli occhi e ascoltiamo le sue canzoni. Celeste, giallo e arancione: sono questi i colori che ci fanno pensare alla musica di Alessandra Amoroso. In realtà, sono pochi se pensiamo a quelli che hanno dipinto gli ultimi anni della sua carriera: dalla vittoria ad "Amici" nel 2009 fino ai travolgenti concerti dell’Arena di Verona, “Sandrina” ne ha fatta di strada. Sempre per mano alla sua “big family”, preferisce i palcoscenici alle luci della televisione. Dopo l’avventura nel talent show, la cantante salentina ha sempre preferito camminare da sola: “comunque andare”, canta in un brano uscito nel 2016.

Oggi compie 31 anni, e vogliamo festeggiare il suo compleanno a modo nostro: abbiamo ripreso alcune dichiarazioni dell’artista pugliese rilasciate a Sorrisi e ne abbiamo abbinato uno scatto pubblicato sulla sua pagina ufficiale di Instagram.

Dalla sua solarità all’attenzione riservata ai fan fino all’amore per la sua famiglia: ecco le 5 parole per descrivere Alessandra Amoroso.

Affettuosa

Un post condiviso da Alessandra Amoroso (@amorosoof) in data:

Per lei Lecce è fondamentale. Alessandra guarda sempre al futuro ma è ben radicata alle sue origini e alla sua famiglia: le opportunità per dimostrare l'immensa gratitudine non mancano mai, dai selfie con i genitori ai pensieri condivisi sui social.

«Quando torno in Puglia devo aiutare mia sorella con il negozio, fare pulizie a casa dei miei, occuparmi del mio pastore bernese Buddy che ormai è alto come un tavolo. Vogliamo parlare del giro dei parenti? Non saranno vacanze, sarà uno strazio» (ride).
(luglio 2017)

«I miei nonni mi hanno insegnato tanto e li amo immensamente. Mi hanno insegnato a credere nell’amore, nel rispetto, nella fiducia e nella sincerità. Spero di poter trasmettere questi valori ai miei figli, quando li avrò. Sono cresciuta con i nonni perché i miei lavoravano, quindi tutti i miei più bei ricordi di bambina sono legati a loro. Stanno insieme da 67 anni e il loro è l’amore vero... Quello sì che è “vivere a colori”! E sono molto fortunata, perché nonostante la distanza, col cuore siamo sempre vicini».
(16 dicembre 2016)

Solare

Un post condiviso da Alessandra Amoroso (@amorosoof) in data:

Che la si incontri dal vivo o si sfogli la sua galleria di immagini sui social network, Alessandra è sempre sorridente. Lo sappiamo bene, non è facile affrontare l’improvvisa ondata di popolarità televisiva ma “Sandrina”, come la chiamano in famiglia, è sempre andata avanti.

«In questi anni mi è capitato di avere dei momenti difficili, nei quali mi è passato per la testa che forse era meglio quando stavo al bar o al negozio di vestiti. È come se durante il primo successo, una parte di me volesse tornare indietro. Da quando ho raccolto le storie di tutte le persone che grazie alla mia musica vanno avanti, sono più serena e ho capito che quello che faccio ha un valore molto maggiore di quello che pensavo. Tutti i sacrifici fatti hanno un valore quando vengono ripagati con così tanto amore». (29 aprile 2017)

«Vivere in serenità, armonia e nella più totale fiducia verso il prossimo: nell’amore completo. Cerco di essere sempre nel pieno dei sentimenti positivi, e questo per me è vivere a colori». (16 dicembre 2016)


Determinata

Un post condiviso da Alessandra Amoroso (@amorosoof) in data:

Alessandra vince Amici nel 2009, ed è da qui che inizia la sua storia a colori. In televisione non è più tornata, o almeno non in vesti diverse da quella di cantante.

Determinata e sincera, è questo che ci piace di lei.
«Il punto è che ho un problema di carattere: non sono fatta per buttarmi nella mischia. "Amici" per me è stato bellissimo ma anche doloroso, Maria lo sa. Sento il bisogno di viaggiare, crescere nella musica. Rispetto le scelte di tutti, ma sono scelte personali. Ognuno deve fare il suo percorso, quello che sente giusto per sé».(13 gennaio 2016)

«Le paure sono quelle di sempre. Per esempio la tv ancora mi terrorizza. Lo so, è strano detto da me. Anche in un ambiente come “Amici”, nel quale conosco pure le signore delle pulizie, so che avrei il terrore nel ruolo di “direttore artistico”. La tv in passato mi ha “schiacciata” e non voglio stare male come allora. Solo quando salgo sul palco e faccio musica mi sento libera e i fan se ne accorgono». (14 luglio 2017)

Attenta

Un post condiviso da Alessandra Amoroso (@amorosoof) in data:

La musica la faccio per chi mi ascolta, ripete sempre Alessandra. È riuscita ad entrare nel cuore della gente senza scorciatoie, ma conquistandolo giorno dopo giorno. Per questo, è una tra le artiste con una solida e corposa fanbase: il legame con loro è indissolubile.

«Loro mi hanno donato questa vita difficile ma meravigliosa, e a loro va il mio grazie più grande. Per me la famiglia è importante e da lì è nata la mia “big family”. Siamo davvero una grande famiglia, e come tale ce ne diciamo di tutti i colori (ride, ndr)». (16 dicembre 2016)

Cara Alessandra, abbiamo chiesto anche ai tuoi fan cosa pensano di te:
«È speciale perché è vera. Nel bene e nel male. Non si sottrae quando piange, e l’amiamo per questo. È attenta e sincera. E come nelle vere famiglie, a volte si discute e si cresce insieme» ci racconta Eleonora, una ragazza appartenente alla “big family”. E Valentina aggiunge: «Alessandra si fa amare perché è una ragazza come tutte le altre: semplice, pura e genuina. Ama la vita e riesce a trasmetterlo anche a noi. E poi quando la incontriamo ai concerti, sembra di conoscerci da una vita! (sorride). Per questo, buon compleanno!».

Sognatrice

Un post condiviso da Alessandra Amoroso (@amorosoof) in data:

Dalle nostre interviste, abbiamo scoperto due sogni di Alessandra. Il primo riguarda la collaborazione dei sogni:
«Beyoncé! Non la conoscerò mai, ma sognare non costa niente. L’ho vista a Milano e lei è proprio un’artista con la A maiuscola. Poi magari non sa cucinare, ma a chi importa (ride, ndr)! Poi sogno Mina e Aretha Franklin».
(16 dicembre 2016)

Dieci anni di carriera, e un bel sogno nel cassetto:
«È tutto pronto per il passo successivo. Mi piacerebbe festeggiare i 10 anni di carriera con un concerto. Il più bello che abbia mai fatto».

«Uno show negli stadi? L’ho sempre sognato. Se capitasse, lo vorrei farei per chiunque abbia una mia canzone attaccata a un ricordo della sua vita. Lo farei perché dalla prima fila al posto più in alto, tutti possano pensare: “Sandrina, guarda un po’ dove siamo arrivati”»
(14 luglio 2017)