19 Settembre 2016 | 12:14

Chi è MØ, la cantante di “Final Song” e “Lean On”

Amava le Spice Girls, prima di scoprire il punk e i Sonic Youth. Ha collaborato con Major Lazer, Ariana Grande e Iggy Azalea. Vi presentiamo MØ

 di Valentina Cesarini

Chi è MØ, la cantante di “Final Song” e “Lean On”

Amava le Spice Girls, prima di scoprire il punk e i Sonic Youth. Ha collaborato con Major Lazer, Ariana Grande e Iggy Azalea. Vi presentiamo MØ

Foto: MØ  - Credit: © Twitter

19 Settembre 2016 | 12:14 di Valentina Cesarini

Negli ultimi mesi avrete ascoltato in radio la cantante danese grazie al suo ultimo singolo Final Song, il cui suggestivo video, girato in California, si muove attraverso paesaggi vulcanici, rocce, laghi e campi di grano. «Volevo che questo video raccontasse il concetto di connessione con la propria forza interiore, quella scintilla dentro di te che ti fa andare avanti. Volevo mostrare quello che la canzone significa per me: dalle fragilità all'essere circondati da spazi aperti, fino al ricaricare l'energia per liberare il proprio spirito animale».

L'artista era entrata lo scorso anno nelle classifiche italiane grazie al singolo Lean On, una preziosa collaborazione con il collettivo Major Lazer, rafforzata nel 2016 grazie alla canzone Cold Water scritta anche con Justin Bieber.

Final Song

Cosa vuol dire MØ?

"MØ"è la contrazione delle iniziali del suo nome vero (Karen Marie Ørsted); in danese significa "nubile" o "vergine".

Le collaborazioni

Negli ultimi anni, la cantante ha collaborato con Iggy Azalea (Beg for It) e, soprattutto, con Major Lazer e DJ Snake (Lean On). Ha inoltre partecipato con alla produzione di All My Love, dove compare il featuring di Ariana Grande.

Come nasce il sodalizio con Diplo (Major Lazer)? Nel 2013 la ragazza dichiara, durante un'intervista, che avrebbe desiderato collaborare con il progetto Major Lazer; qualcuno twitta l'articolo a Diplo, lui risponde di amare la sua musica. MØ e il suo agente contattano il producer e iniziano immediatamente le registrazioni.

Lean On

Le influenze e il primo album

L'album di debutto No mythologies to follow, uscito nel 2014, ha riscosso molti premi, tra cui l'EBBA Award, riconoscimento per gli artisti europei che con il loro primo lavoro riescono ad ottenere un successo internazionale. Il disco entra in poco tempo al numero 58 della UK Albums Chart, vendendo 1.438 copie nella prima settimana di release.

MØ si avvicina alla musica, ancora prima del punk, grazie alle Spice Girls: le apprezza al punto da omaggiarle con la cover di "Say you’ll be there". Ammette di aver desiderato far parte della girl band più famosa al mondo; negli anni però scopre il punk e i Sonic Youth diventano la sua band preferita.

Say You'll Be There, la cover delle Spice Girls