Home MusicaNewsChi era Fabio Rovazzi prima di andare a comandare

02 Settembre 2016 | 12:24

Chi era Fabio Rovazzi prima di andare a comandare

Youtuber, videomaker, autore di scherzi e video-parodie: tutto quello che c'è da sapere (e vedere) sul passato di Rovazzi

 di Valentina Cesarini

Chi era Fabio Rovazzi prima di andare a comandare

Youtuber, videomaker, autore di scherzi e video-parodie: tutto quello che c'è da sapere (e vedere) sul passato di Rovazzi

02 Settembre 2016 | 12:24 di Valentina Cesarini

Poco tempo fa abbiamo incontrato Fabio Rovazzi (che vedrete nel cast di «Quelli che il calcio») per conoscere un po' più a fondo l'autore del tormentone estivo che ci ha accompagnati (e tormentati) da sei mesi a questa parte. In quell'occasione avevamo scoperto che «Andiamo a comandare» era solo la "punta dell'iceberg" di una collaborazione (quella con Fedez e J-Ax, ndr) nata grazie ad alcuni video pubblicati da Rovazzi in passato.

«Andiamo a comandare»: chi è Fabio Rovazzi

Di quali video parliamo? Basta accedere alla pagina Facebook ufficiale di Fabio Rovazzi per capirlo. Il nostro "nerd" (può dirvi tutto su videogiochi e informatica), una volta abbandonati gli studi artistici, ha iniziato a coltivare la passione per il videomaking da autodidatta e a pubblicare sul social i propri frutti. Dai report delle vacanze in famiglia ai lavori per le discoteche, Rovazzi si è trovato a un certo punto a stretto contatto con il mondo del clubbing (producendo anche video per Federico Scavo) e questo gli ha permesso di fondere un certo umorismo nonsense con i beat elettronici (grazie all'aiuto di Danti dei Two Fingerz) per dare infine vita al video, balletto e brano dance «Andiamo a comandare».

Ma chi era Rovazzi prima di tutto questo successo musicale? Oltre a "videomaker" potremmo definirlo "youtuber". Vi presentiamo alcuni tra i video più cliccati della sua pagina da un paio d'anni a oggi: dagli scherzi agli stranieri durante la settimana del design di Milano ai video parodia sulla vita di tutti i giorni, come quello per evitare che gli amici ti costringano a uscire il sabato sera.

Come evitare di uscire il sabato sera

Scherzo ai passanti

Interviste ignoranti al salone del mobile

Italian Sniper