28 Ottobre 2015 | 09:00

Torna Medimex, il salone internazionale della musica

Dal 29 al 31 ottobre, Bari accoglie la quinta edizione dell'evento con 200 ospiti e oltre 150 eventi. I dettagli

 di Giulia Ciavarelli

Torna Medimex, il salone internazionale della musica

Dal 29 al 31 ottobre, Bari accoglie la quinta edizione dell'evento con 200 ospiti e oltre 150 eventi. I dettagli

Foto: Il Medimex di Bari per tre giorni al centro della musica  - Credit: © Ufficio stampa

28 Ottobre 2015 | 09:00 di Giulia Ciavarelli

Bari si trasforma nella città della musica: conoscere, approfondire e ascoltare in uno spazio interattivo e dinamico. Alla sua quinta edizione, è questo l'obiettivo del Medimex, ovvero il salone dell'innovazione musicale promosso nel padiglione più all'avanguardia della Fiera del Levante di Bari da Puglia Sound (programma della Regione Puglia per lo sviluppo del sistema musicale). Non solo per gli appassionati: l'evento sarà funzionale alle curiosità del pubblico ma utile al confronto fra gli addetti al settore con gli stand di operatori musicali, etichette discografiche, media e istituzioni culturali.

Il programma prevede incontri, live, workshop e presentazioni: ecco tutto quello che succederà all'interno di un evento che vuole viaggiare e far scoprire tutti i settori più importanti della musica attuale.

La zona expo

La zona expo del Medimex è suddivisa in 5 macro-aree: «strumenti musicali e servizi», «live» (festival, agenzie e altri soggetti legati alla promozione e organizzazione di musica dal vivo), «discografia» (ci sarà anche una sezione destinata ai cultori del vinile), «media» e «istituzioni». Tutt’intorno, spazi riservati a iniziative di approfondimento, un’area giochi a tema musicale, un planetario, il Cubled (un’installazione audiovisiva del produttore Giuseppe Acito), la Casa dell’Hip Hop, una sala riservata alla mostra «Musica nomade» e un’altra alle tavole di «Jazz Comics», oltre a due aree per le iniziative della Feltrinelli e della SIAE.

I numeri

Per tre giorni, dal 29 al 31 ottobre, la Puglia si tinge di tante sfumature musicali. Il Medimex è progettato su una superficie di 20mila metri quadrati con 100 espositori da tutto il mondo, oltre 200 ospiti provenienti da 27 Paesi e 150 eventi (escluse le iniziative collaterali) in tre giorni, tra cui 40 concerti su 5 palchi e 70 appuntamenti in 6 spazi differenti. Da un lato, la manifestazione diventa sempre più l'evento di tutta la Puglia con il coinvolgimento di operatori dell’intera regione e dall’altro si conferma punto di riferimento per la scena musicale italiana ed internazionale.

Gli incontri d'autore

Tra gli approfondimenti e gli incontri musicali, spicca la presenza di Brian Eno, la leggenda vivente del rock che andrà in veste di visual artist nella prima mondiale di Light Paintings, installazione in programma dal 29 ottobre al 14 novembre al Teatro Margherita. Oltre al fondatore dei Roxy Music, ci sarà Gianna Nannini che presenterà il nuovo disco Hitstory in uscita il 30 ottobre ma anche Carmen Consoli, gli scrittori Erri De Luca, Gianluca Carofiglio e Giancarlo De Cataldo. Negli «Incontri d’autore» si racconteranno, inoltre, i nuovi fenomeni della musica italiana, il rapper Ensi, Lo Stato Sociale, Francesca Michielin e due vincitori dell’Academy Medimex, The Kolors («artista rivelazione») e Lorenzo Fragola («migliore opera prima»), che in questo speciale riconoscimento figurano accanto a Jovanotti («migliore spettacolo dal vivo», «miglior album» e «migliore videoclip») e Laura Pausini («migliore artista italiana all’estero»).

I concerti

Dalle sperimentazioni ai live: ci sarà la popstar australiana Natalie Imbruglia, la cantautrice siciliana Carmen Consoli e la «Patti Smith del Magreb» Hindi Zahra che animeranno il Medimex con concerti serali, in programma il 29 e 30 ottobre dalle ore 21.30. Musica suonata anche durante il giorno nello spazio espositivo con ben 25 showcase e ci sarà anche un palco dedicato alla musica pugliese con Radiodervish, Erica Mou, Raffaele Casarano e Carolina Bubbico.