01 Gennaio 2014 | 14:23

Sanremo Story, 1993: Sul podio del Festival solo la musica d’autore

XLIII Festival della Canzone Italiana – Teatro Ariston di Sanremo, 23-25-26-27 febbraio 1993. Presenta Pippo Baudo con Lorella Cuccarini. Organizzazione: Rai. Direzione artistica: Pippo Baudo CANZONI E ARTISTI IN GARA 1. Mistero (di Enrico Ruggeri) Enrico Ruggeri 2. Dietro la porta (di D. Fossati-De André) Cristiano De André 3. Gli amori diversi (di Casale-Restelli-Di Michele) […]

 di

Sanremo Story, 1993: Sul podio del Festival solo la musica d’autore

XLIII Festival della Canzone Italiana – Teatro Ariston di Sanremo, 23-25-26-27 febbraio 1993. Presenta Pippo Baudo con Lorella Cuccarini. Organizzazione: Rai. Direzione artistica: Pippo Baudo CANZONI E ARTISTI IN GARA 1. Mistero (di Enrico Ruggeri) Enrico Ruggeri 2. Dietro la porta (di D. Fossati-De André) Cristiano De André 3. Gli amori diversi (di Casale-Restelli-Di Michele) […]

Foto: XLIII Festival della Canzone Italiana - Teatro Ariston di Sanremo, 23-25-26-27 febbraio 1993. Presenta Pippo Baudo con Lorella Cuccarini. Organizzazione: Rai. Direzione artistica: Pippo Baudo

CANZONI E ARTISTI IN GARA

1. Mistero (di Enrico Ruggeri) Enrico Ruggeri 2. Dietro la porta (di D. Fossati-De André) Cristiano De André 3. Gli amori diversi (di Casale-Restelli-Di Michele) Rossana Casale e Grazia Di Michele 4. Dedicato a te (di Valente-Bassi-Cossu-Stellita-Marrale) Matia Bazar 5. Ave Maria (di Fiacchini-Serio) Renato Zero 6. Figli di chi (di Miglietta-De Sanctis-Isgrò-Neviani) Mietta e i Ragazzi di Via Meda 7. Stato di calma apparente (di Turci-Chiocchio) Paola Turci 8. Non so più a chi credere (di Biagio Antonacci) Biagio Antonacci 9. Notte bella, magnifica (di Minghi) Amedeo Minghi 10. Un anno di noi (di Bigazzi-Falagiani-Dati) Francesca Alotta 11. Sogno (di Andrea Mingardi) Andrea Mingardi 12. L'Italia è bbella (di Carlo Faiello) Roberto Murolo 13. Qui gatta ci cova (di M. e G. Capuano-De Piscopo) Tullio De Piscopo 14. Stiamo come stiamo (di Piccoli-Berté) Loredana Berté e Mia Martini 15. Una canzone d'amore (di De Vitis-Buonocore) Nino Buonocore Canzoni non finaliste Balla italiano (di Giovanna Coletti) Jo Squillo Cambiamo musica (di Esposito-Prandi-Verdelli-Di Franco) Ladri di Biciclette e Tony Esposito Come passa il tempo (di Bigazzi-Del Turco-Dati) Maurizio Vandelli, Dik Dik e Camaleonti Dammi 1 bacio (di Salvi-Natale-Turatti) Francesco Salvi L'alba (di Cirillo-Gagliardi) Peppino Gagliardi La voce delle stelle (di Faiella-Di Francia-Berlincioni) Peppino di Capri Sulla strada del mare (di De Sanctis-Cheli) Schola Cantorum Tu tu tu tu (di Bigazzi-Hollesch-Baldinotti-Dati) Alessandro Canino Uomini addosso (di Facchinetti-Negrini) Milva Novità 1. La solitudine (di Cremonesi-Valsiglio-Cavalli) Laura Pausini 2. Ma non ho più la mia città (di Trovato-Milani-Malavasi) Gerardina Trovato 3. In te (di Neviani-De Sanctis-Isgrò) Nek 4. Guardia o ladro (di Domenico Di Graci) Bracco Di Graci 5. L'amore vero (di Sinni-Cocciante) Erminio Sinni 6. Non volevo (di Rosario Di Bella) Rosario Di Bella 7. Non è tardi (di Conidi-Mastrangeli) Marco Conidi 8. Non ci prenderanno mai (di Fiori-Lanzo) Fandango 9. Quello che non siamo (di Antonio Blescia) Tony Blescia A piedi nudi (di Baraldi-Bertoni-Serotti) Angela Baraldi Caramella (di Jovine-D'Angelo) Leo Leandro Ci vuole molto coraggio (di Salerno-Fabrizio) Luca Manca, Luca Virago, Emanuela e Gabriele Fersini Femmene (di Guido-Bonsanto-Pulga-Preti) Niné Femmina (di Marcello Pieri) Marcello Pieri Finché vivrò (di Lorenzo Zecchino) Lorenzo Zecchino Il mare delle nuvole (di Ramazzotti-Cogliati) Antonella Bucci Non dire mai (di Palumbo-Magelli) Cliò Tu con la mia amica (di Enrico Riccardi) Maria Grazia Impero Quello del 1993 è il primo Festival di Pippo Baudo nelle vesti di mattatore assoluto. Dopo il successo dell’edizione precedente, infatti, la Rai gli ha affidato anche il ruolo di direttore artistico mettendo in un angolo la OAI di Aragozzini e la Publispei di Bixio e Ravera. Al suo fianco, Lorella Cuccarini, da lui lanciata nel 1984 a «Fantastico» e ora artista di punta della scuderia Mediaset. Il Dopofestival è condotto da Alba Parietti. Resta in vigore il regolamento del ’92 con tre serate eliminatorie e una finale cui accedono 15 Campioni su 24 e 9 Novità su 18. L’elenco dei big include tre ex vincitori (il favorito Enrico Ruggeri, i Matia Bazar e Peppino Di Capri), il redivivo Peppino Gagliardi e alcuni protagonisti delle edizioni più recenti: Renato Zero, Amedeo Minghi, Francesca Alotta, Mietta, Paola Turci. Nella categoria principale debuttano ex nuove proposte (Cristiano De André, Biagio Antonacci, Alessandro Canino) e il leggendario Roberto Murolo, mentre spiccano alcuni abbinamenti inediti: Grazia Di Michele e Rossana Casale, Loredana Berté e la sorella Mia Martini, Tony Esposito e i Ladri di Biciclette, Maurizio Randelli con i Dik Dik e i Camaleonti. Solo due gli ospiti internazionali: Rod Stewart e Diana Ross. La prima serata, nella quale una 18enne Laura Pausini canta per la prima volta «La solitudine», si conclude con l’eliminazione di Canino, Di Capri e Schola Cantorum. Nella seconda, le giurie bocciano Milva, in gara con « Uomini addosso», scritta per lei da Roby Facchinetti dei Pooh. Tra le canzoni dei giovani, invece, fa discutere l’antiabortista «In te» del 21enne Nek. L’ultima eliminatoria vede protagonista Renato Zero con l’intensa «Ave Maria» (interpretata con l’ausilio di un coro lirico che entra in scena a metà canzone) e la debuttante Gerardina Trovato («Non ho più la mia città»), l’ultima scoperta di Caterina Caselli. I verdetti della serata finale rispettano i pronostici: tra le proteste del pubblico dell’Ariston, che avrebbe voluto Renato Zero vincitore, trionfa Enrico Ruggeri con «Mistero». Al secondo posto Cristiano De André («Dietro la porta»), davanti a «Gli amori diversi» di Rossana Casale e Grazia Di Michele. Tra i giovani si afferma un’emozionatissima Laura Pausini davanti a Gerardina Trovato e a Nek.

01 Gennaio 2014 | 14:23 di

XLIII Festival della Canzone Italiana – Teatro Ariston di Sanremo, 23-25-26-27 febbraio 1993. Presenta Pippo Baudo con Lorella Cuccarini. Organizzazione: Rai. Direzione artistica: Pippo Baudo

CANZONI E ARTISTI IN GARA

1. Mistero (di Enrico Ruggeri) Enrico Ruggeri
2. Dietro la porta (di D. Fossati-De André) Cristiano De André
3. Gli amori diversi (di Casale-Restelli-Di Michele) Rossana Casale e Grazia Di Michele
4. Dedicato a te (di Valente-Bassi-Cossu-Stellita-Marrale) Matia Bazar
5. Ave Maria (di Fiacchini-Serio) Renato Zero
6. Figli di chi (di Miglietta-De Sanctis-Isgrò-Neviani) Mietta e i Ragazzi di Via Meda
7. Stato di calma apparente (di Turci-Chiocchio) Paola Turci
8. Non so più a chi credere (di Biagio Antonacci) Biagio Antonacci
9. Notte bella, magnifica (di Minghi) Amedeo Minghi
10. Un anno di noi (di Bigazzi-Falagiani-Dati) Francesca Alotta
11. Sogno (di Andrea Mingardi) Andrea Mingardi
12. L’Italia è bbella (di Carlo Faiello) Roberto Murolo
13. Qui gatta ci cova (di M. e G. Capuano-De Piscopo) Tullio De Piscopo
14. Stiamo come stiamo (di Piccoli-Berté) Loredana Berté e Mia Martini
15. Una canzone d’amore (di De Vitis-Buonocore) Nino Buonocore

Canzoni non finaliste

Balla italiano (di Giovanna Coletti) Jo Squillo
Cambiamo musica (di Esposito-Prandi-Verdelli-Di Franco) Ladri di Biciclette e Tony Esposito
Come passa il tempo (di Bigazzi-Del Turco-Dati) Maurizio Vandelli, Dik Dik e Camaleonti
Dammi 1 bacio (di Salvi-Natale-Turatti) Francesco Salvi
L’alba (di Cirillo-Gagliardi) Peppino Gagliardi
La voce delle stelle (di Faiella-Di Francia-Berlincioni) Peppino di Capri
Sulla strada del mare (di De Sanctis-Cheli) Schola Cantorum
Tu tu tu tu (di Bigazzi-Hollesch-Baldinotti-Dati) Alessandro Canino
Uomini addosso (di Facchinetti-Negrini) Milva

Novità

1. La solitudine (di Cremonesi-Valsiglio-Cavalli) Laura Pausini
2. Ma non ho più la mia città (di Trovato-Milani-Malavasi) Gerardina Trovato
3. In te (di Neviani-De Sanctis-Isgrò) Nek
4. Guardia o ladro (di Domenico Di Graci) Bracco Di Graci
5. L’amore vero (di Sinni-Cocciante) Erminio Sinni
6. Non volevo (di Rosario Di Bella) Rosario Di Bella
7. Non è tardi (di Conidi-Mastrangeli) Marco Conidi
8. Non ci prenderanno mai (di Fiori-Lanzo) Fandango
9. Quello che non siamo (di Antonio Blescia) Tony Blescia

A piedi nudi (di Baraldi-Bertoni-Serotti) Angela Baraldi
Caramella (di Jovine-D’Angelo) Leo Leandro
Ci vuole molto coraggio (di Salerno-Fabrizio) Luca Manca, Luca Virago, Emanuela e Gabriele Fersini
Femmene (di Guido-Bonsanto-Pulga-Preti) Niné
Femmina (di Marcello Pieri) Marcello Pieri
Finché vivrò (di Lorenzo Zecchino) Lorenzo Zecchino
Il mare delle nuvole (di Ramazzotti-Cogliati) Antonella Bucci
Non dire mai (di Palumbo-Magelli) Cliò
Tu con la mia amica (di Enrico Riccardi) Maria Grazia Impero

Quello del 1993 è il primo Festival di Pippo Baudo nelle vesti di mattatore assoluto. Dopo il successo dell’edizione precedente, infatti, la Rai gli ha affidato anche il ruolo di direttore artistico
mettendo in un angolo la OAI di Aragozzini e la Publispei di Bixio e Ravera. Al suo fianco, Lorella Cuccarini, da lui lanciata nel 1984 a «Fantastico» e ora artista di punta della scuderia
Mediaset. Il Dopofestival è condotto da Alba Parietti. Resta in vigore il regolamento del ’92 con tre serate eliminatorie e una finale cui accedono 15 Campioni su 24 e 9 Novità su 18.

L’elenco dei big include tre ex vincitori (il favorito Enrico Ruggeri, i Matia Bazar e Peppino Di Capri), il redivivo Peppino Gagliardi e alcuni protagonisti delle edizioni più recenti: Renato Zero, Amedeo Minghi, Francesca Alotta, Mietta, Paola Turci. Nella categoria principale debuttano ex nuove proposte (Cristiano De André, Biagio Antonacci, Alessandro Canino) e il leggendario
Roberto Murolo, mentre spiccano alcuni abbinamenti inediti: Grazia Di Michele e Rossana Casale, Loredana Berté e la sorella Mia Martini, Tony Esposito e i Ladri di Biciclette, Maurizio Randelli con i Dik Dik e i Camaleonti. Solo due gli ospiti internazionali: Rod Stewart e Diana Ross.

La prima serata, nella quale una 18enne Laura Pausini canta per la prima volta «La solitudine», si conclude con l’eliminazione di Canino, Di Capri e Schola Cantorum. Nella seconda, le giurie bocciano Milva, in gara con « Uomini addosso», scritta per lei da Roby Facchinetti dei Pooh. Tra le canzoni dei giovani, invece, fa discutere l’antiabortista «In te» del 21enne Nek. L’ultima eliminatoria vede protagonista Renato Zero con l’intensa «Ave Maria» (interpretata con l’ausilio di un coro lirico che entra in scena a metà canzone) e la debuttante Gerardina Trovato («Non ho più la mia città»), l’ultima scoperta di Caterina Caselli.

I verdetti della serata finale rispettano i pronostici: tra le proteste del pubblico dell’Ariston, che avrebbe voluto Renato Zero vincitore, trionfa Enrico Ruggeri con «Mistero». Al secondo posto Cristiano De André («Dietro la porta»), davanti a «Gli amori diversi» di Rossana Casale e Grazia Di Michele. Tra i giovani si afferma un’emozionatissima Laura Pausini davanti a Gerardina Trovato e a Nek.