12 Febbraio 2015 | 14:33

Il Volo a Sanremo 2015: il trio, in tre punti

Molti già li amano da anni, ma abbiamo provato a raccontarvi chi sono...partendo da zero

 di Alessandro Alicandri

Il Volo a Sanremo 2015: il trio, in tre punti

Molti già li amano da anni, ma abbiamo provato a raccontarvi chi sono...partendo da zero

Foto: Sanremo (IM), 65 festival della canzone italiana, nella foto, Il volo. 2015-02-11 © Carlos Folgoso / Massimo Sestini

12 Febbraio 2015 | 14:33 di Alessandro Alicandri

L'11 febbraio 2015, guardando Sanremo, ci siamo ritrovati sul palco tre ragazzi con una voce fuori dall'ordinario. Ma chi sono?

Quel trio che ha cantato "Grande Amore" si chiama Il Volo e oggi, fidatevi, sono delle vere e proprie star. Questo successo non è arrivato solo all'estero ma hanno avuto grande successo discografico, ma la loro fama nasce ed è cresciuta tanto anche in Italia. È un fenomeno particolarissimo il loro, soprattutto perché il genere che portano sul palco non è quello tipico della musica leggera italiana, anche se la loro matrice è assolutamente pop. Anche se per noi sono un fenomeno già dimostrato dai fatti (a tal punto da coinvolgerli nel nostro video diario quotidiano) vogliamo raccontarvi chi sono.

Partendo un po' da zero e lasciandoci stupire dalla loro sorprendente carriera. Impariamo a conoscerli, in tre punti.

1Ignazio Boschetto, Piero Barone e Gianluca Ginoble (i primi due sono tenori, il terzo un baritono) partecipano alla seconda edizione di "Ti lascio una canzone", talent show di Raiuno dedicato alle più belle giovani voci italiane, in onda da aprile 2009 con la conduzione di Antonella Clerici. I tre ragazzi si esibiscono e vincono con le loro cover alcune puntate del programma, ma sempre singolarmente. Hanno fatto alcune esibizioni assieme con il soprannome de "I tre tenorini". D'altronde erano poco più che bambini: Ignazio e Gianluca avevano 14 anni e Piero Barone, 15.

2 - A Novembre 2010 pubblicano il loro primo album "Il Volo". È un successo in Italia, dove ottengono il disco di platino. Il dato però non è solo locale. La versione internazionale entra nelle classifiche di oltre 17 Paesi, anche gli Stati Uniti, dove arrivano alla posizione numero 10. Il fenomeno è esploso a livello internazionale grazie al web: la cover di "O' sole mio", pubblicata il 9 febbraio 2011 in un videoclip che oggi conta quasi 15 milioni di visualizzazioni.

3 - In questi anni il trio ha fatto il giro del mondo, tra esibizioni live, ospiti dei più importanti programmi televisivi statunitensi e internazionali. Sembra incredibile, ma hanno preso parte agli spettacoli The Tonight Show with Jay Leno, The Today Show, Good Morning America, The Talk, American Idol, The Ellen DeGeneres Show e The Rachael Ray Show. Hanno duettato con Barbra Streisand. Eros Ramazzotti, Placido Domingo, Anastacia. Sono il primo gruppo italiano ad aver avuto un contratto con la Geffen Records. Nel 2014 hanno vinto i Billboard Latin Music Awards. 

Il 17 febbraio pubblicano "Sanremo Grande Amore", album di cover che conterrà tra le altre "Ancora", la cover presentata a Sanremo, nella versione suonata dal sassofonista Stefano Di Battista. C'è in programma per la Sony Music Latin un album internazionale che verrà lanciato in 53 paesi. Ma guai a chiamarla ancora "tenorini", il loro percorso musicale si sta sempre più spostando verso una direzione meno operistica e più pop. Dopo la standing ovation del pubblico in Teatro e il pianto liberatorio di Gianluca, il trio è pronto a sorprenderci ancora.