12 Febbraio 2015 | 19:06

Sanremo 2015, Nek vince la gara delle cover nella terza serata

Il live blog di Sorrisi per la 65a edizione del Festival della Canzone italiana. Le cover del passato e i video delle Nuove Proposte

 di Caterina Maconi

Sanremo 2015, Nek vince la gara delle cover nella terza serata

Il live blog di Sorrisi per la 65a edizione del Festival della Canzone italiana. Le cover del passato e i video delle Nuove Proposte

Foto: Nek  - Credit: © olycom

12 Febbraio 2015 | 19:06 di Caterina Maconi

- Credit: © Sito ufficiale

01.03 Vince la serata all'insegna della musica del passato Nek, che si aggiudica il garofano "cover", il premio creato ad hoc dai fioristi sanremesi per questa occasione. Il cantante ringrazia Morricone, Costanzo, Mina e tutta l'orchestra, che l'ha aiutato e sostenuto. Secondo posto invece per Il Volo. Si chiude sulle note di Se telefonando la terza puntata del 65° Festival di Sanremo. Appuntamento a domani con le semifinali.

00.52 Anche questa sera collegamento con la sala stampa dove c'è Rocco Tanica, che ne ha per tutti: dall'Isola dei Famosi alla famiglia Anania ad Albano e Romina, senza tralasciare il cachet sanremese di Conti. Una gag che si riconferma molto spiritosa e applaudita.

- Credit: © Sito ufficiale

00.44 Ancora una parentesi musicale prima che venga comunicato il nome del vincitore della serata. E' la volta dei Saint Motel, band californiana che canta la hit My Type e presenta il nuovo singolo Cold cold man.

00.41 Verdetto anche per l'ultimo gruppo, vince Sarà per te di Marco Masini e si riapre il televoto tra le cinque canzoni in gara: oltre a Masini, Moreno, Nek, Dear Jack e Il Volo.

- Credit: © Sito ufficiale

00.36 Torna Federico Paciotti e si svela: non è la prima volta sul palco di Sanremo, per lui. A 14 anni ci era salito come chitarrista dei Gazosa (ve li ricordate?). Propone il suo primo singolo, una reinterpretazione di Nessun dorma (per tenere svegli gli spettatori, come ironizza Carlo Conti).

- Credit: © Sito ufficiale

00.24 Ultimo Big in scena stasera è Marco Masini con Sarà per te di Francesco Nuti. Una canzone che ha già visto il palco dell'Ariston nel 1988, prima di essere incisa anche da Mina.

- Credit: © Sito ufficiale

00.19 L'ha ascoltata da teenager nella mansarda di casa e la propone al Festival stasera: Malika Ayane canta Vivere di Vasco Rossi. Il contrasto è forte: la reinterpretazione del brano rock è in chiave melodica.

- Credit: © Sito ufficiale

00.15 Nina Zilli (con tanto di mantello giallo) propone Se bruciasse la città di Massimo Ranieri, da cui ha ricevuto anche il beneplacito entusiasta per aver portato al Festival un suo grande successo.

- Credit: © Sito ufficiale

00.09 Risuonano ancora le note di una canzone di Luigi Tenco all'Ariston. E' Vedrai, vedrai, interpretata da Gianluca Grignani. Un brano struggente che il cantante ha inserito anche nel suo nuovo album, duettando insieme a Emis Killa.

00.08 Passa il quarto gruppo Il Volo con Ancora di De Crescenzo. Ma i ritmi sono serrati: sul palco arriva subito Gianluca Grignani.

- Credit: © Sito ufficiale

00.01 Tornano sul palco Luca e Paolo, con una gag dai riferimenti di attualità: i comici interpretano due omosessuali in procinto di sposarsi. Tanti i temi toccati, tra cui le adozioni per i gay e il razzismo. Ma l'epilogo non è dei più felici: entrambi dicono sì, ma Paolo quasi si ricrede. Insomma, una coppia "normale".

- Credit: © Sito ufficiale

23.50 Lara Fabian omaggia Ornella Vanoni con Sto male. La cantautrice belga ci riporta al 1973 con un brano fortemente melodico.

- Credit: © Sito ufficiale

23.45 Annalisa è accolta tra le risate di un piccolo siparietto dei conduttori e ci propone "Una hit che conoscono anche i muri", come sostiene Arisa: Ti sento dei Matia Bazar.

- Credit: © Sito ufficiale

23.39 Il palco si illumina: entra la bellissima Vittoria Puccini, ospite a sorpresa di questa terza serata. L'attrice presenta la mini serie "L'Oriana", di cui è protagonista, sulla vita della giornalista Oriana Fallaci. Carlo Conti la mette alla prova e lei ci regala un piccolo assaggio della sua interpretazione. Alla onnipresente domanda di Conti "Qual è la tua canzone di Sanremo preferita?", lei risponde Quello che le donne non dicono di Fiorella Mannoia.

- Credit: © Sito ufficiale

23.34 Dal Sanremo di ieri al Sanremo di oggi: Il Volo porta sul palco Ancora di Eduardo De Crescenzo, brano che nel 1981 era valso al cantante la vittoria come "migliore interpretazione" del Festival. Un buon auspicio, dunque!

- Credit: © Sito ufficiale

23.30 Lorenzo Fragola porta Una città per cantare di Ron, cover a sua volta di The Road di Danny O'Keefe, tradotta da Lucio Dalla. Triplo omaggio, dunque, per il giovane vincitore di X Factor 8.




- Credit: © Sito ufficiale

23.25 E Carlo Conti realizza un suo sogno: intervistarli, gli Spandau Ballet. La band stava lasciando il palco e lui l'ha richiamata indietro al grido di "E' dal 1985 che volevo parlarvi". Qualche scambio di battute e poi lui ammette, raggiante: "Mi sono tolto una soddisfazione!".

- Credit: © Sito ufficiale

23.19 Ed eccoli sul palco, non potevano mancare in questa serata a tratti nostalgica: gli Spandau Ballet, band simbolo degli anni Ottanta, ci incantano riportandoci indietro di trenta anni con un medley delle loro hit più note. 

23.17 Vincono questa manche di gara i giovanissimi Dear Jack con Io che amo solo te. E il Festival prosegue, in arrivo gli Spandau Ballet.

- Credit: © Sito ufficiale

23.06 Ospitata (quasi) a sorpresa per il Presidente della Sampdoria Massimo Ferrero. Voci sulla sua presenza al Festival circolavano già da qualche ora, ed eccolo al fianco di Carlo Conti. Uno showman grintoso che si riconferma tale anche all'Ariston, raccontando aneddoti sulla sua carriera cinematografica. Non manca di ringraziare la Samp, che quest'anno vola alta nella classifica della Serie A e dona anche a Conti una maglia personalizzata della sua squadra. La sua canzone di Sanremo? Una vita spericolata, ovviamente  "voglio una vita come quella dei film (i miei)", canta prima di lasciare il palco.

- Credit: © Sito ufficiale

23.01 Io mi fermo qui, canta Alex Britti, rivisitando il successo dei Dik Dik. E noi gli auguriamo che il titolo della canzone non sia di cattivo auspicio (la band di Sognando California aveva lasciato Sanremo proprio con questo brano). 

- Credit: © Sito ufficiale

22.57 Una bella prova da superare per Bianca Atzei, che porta all'Ariston una delle canzoni più famose di Luigi Tenco, Ciao amore ciao. Il brano è tristemente legato al suicidio del cantautore che proprio a Sanremo è rimasto escluso dalla serata finale. Lei lo reinterpreta con voce graffiante e grinta da vendere.

- Credit: © Sito ufficiale

22.50 Ci portano ad Alghero nel 1985 Grazia Di Michele e Platinette con il brano di Giuni Russo. Anche la scenografia aiuta: il duo canta a bordo di un'auto d'epoca rosa confetto e si presenta con un look decisamente a tema marino.

- Credit: © Sito ufficiale

22.45 E' il turno dei Dear Jack, la prima band del terzo gruppo di cantanti. Portano Io che amo solo te, uno dei brani più famosi di Sergio Endrigo, datato 1962. Un gruppo giovane che non ha paura di confrontarsi con uno stile e un tempo a loro lontani.

22.42 Vince il secondo gruppo e passa alla fase finale Nek, con Se telefonando. Anche il pubblico dell'Ariston è d'accordo con il verdetto: ad accogliere la notizia un fiume di applausi.

- Credit: © Sito ufficiale

22.33 Non si limitano a cantare, Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu. Le loro battute non risparmiano nessuno, da Giletti a Maria De Filippi: "Questa settimana Amici non va in onda... d'altronde tutto il cast è qui a Sanremo", ammiccano.

- Credit: © Sito ufficiale

22.27 Intermezzo comico e canoro: sul palco Luca e Paolo cantano un brano composto appositamente per la serata, nel quale reinterpretano il tema "cover del passato" con una canzone in cui salutano tutti i grandi artisti italiani. Un "grande ciao" (nel vero senso della parola) diretto anche a chi non c'è più: da Claudio Villa a Giorgio Faletti passando per Enzo Jannacci fino a Pino Daniele.

- Credit: © Sito ufficiale

22.23 Impossibile ripercorrere la grande musica del passato tralasciando l'intramontabile Mina: ci pensa Nek a portarla sul palco (su consiglio della moglie). Ed eccolo con Se telefonando.

- Credit: © Sito ufficiale

22.17 "Una cover talmente originale che sembra quasi una canzone inedita": questa la reinterpretazione di Mare mare di Luca Carboni da parte di un "aggressivo" Nesli, che si presenta sul palco con giubbino di pelle e maniche totalmente borchiate. Immancabile l'intermezzo rap che distanzia la performace dall'originale.

- Credit: © Sito ufficiale

22.11 "Una cover della cover", così Emma definsce il brano presentato da Chiara, che si esibisce sulle note de Il volto della vita di Caterina Caselli, a sua volta una reinterpretazione di Days of Pearly Spencer dell'irlandese David McWilliams.


- Credit: © Sito ufficiale

22.06 Iniziano le performance del secondo gruppo, aprono Biggio e Mandelli con E la vita, la vita. Un duo comico che riprende un duo comico del passato, Cochi e Renato. Ad annunciarli una scintillante e bellissima Rocio.

22.04 Conti, ancora in solitaria, annuncia il risultato del televoto: vincitore del primo gruppo della serata cover è Moreno con Una carezza in un pugno.

- Credit: © Sito ufficiale

21.56 Chiuso il televoto per il primo gruppo di artisti, Sanremo si collega con le stelle. Carlo Conti (non senza emozione) saluta Samantha Cristoforetti, prima donna italiana nello spazio e astronauta della Stazione Spaziale Internazionale. "Da quassù si diventa più consapevoli: dobbiamo avere cura della Terra", confessa AstroSamantha. Ma non è l'unica confessione: a mancarle è soprattutto una bel piatto di insalata fresca. La canzone con cui si sveglierà domattina? Luce di Elisa... potevamo scommetterci!

- Credit: © Sito ufficiale

21.45 Nuovo look per Anna Tatangelo che si presenta con un caschetto inedito e canta Dio come ti amo, brano presentato al Festival nel 1966 da Domenico Modugno e Gigliola Cinquetti.

21.40 Arisa si presenta sul palco confessando di essere scivolata ieri sera e di avere qualche acciacco (ma appare sempre elegantissima con tacchi alti). Presenta Moreno, ancora con un abito lucido, che reinterpreta Adriano Celentano con Una carezza in un pugno.

- Credit: © Sito ufficiale

21.38 A presentare sul palco Irene Grandi, al fianco di Carlo Conti, c'è una "dorata" Emma Marrone. La cantante di Firenze si cimenta con Se perdo te di Patty Pravo. Una canzone impegnativa e rivisitata negli anni da moltissimi artisti, non da ultimo Mango.

- Credit: © Sito ufficiale

21.31 Raf con Rose Rosse di Massimo Ranieri, brano del 1968, è il primo Big a esibirsi nella serata dedicata alle cover dei grandi artisti del passato. E le rose rosse Raf le porta anche sul completo che indossa per l'occasione, una scelta a tutto tondo, insomma.

- Credit: © Sito ufficiale

21.24 Apre la serata Federico Paciotti in una scenografica reinterpretazione tra rock e opera di E lucevan le stelle, un mix davvero vincente e applauditissimo.

21.16 Si aggiudica Amara l'ultimo posto alle semifinali delle Nuove Proposte, in questo testa a testa tutto al femminile. E ora arrivano i Big!

- Credit: © Sito ufficiale

21.12 Tocca a Rakele, è lei l'ultima Nuova Proposta della serata. La giovane napoletana di soli 19 anni, si presenta sul palco con Io non lo so cos'è l'amore. Un ritmo dolce e coinvolgente, e pensare che lei è stata a lungo front-woman di una band dalle sonorità electro-pop.

- Credit: © Sito ufficiale

21.05 Seconda sfida: parte Amara con Credo. Classe 1984, una passione per la musica fin da piccola, voce roca e potente, ce la farà?

21.01 Arriva il primo verdetto del televoto: è Giovanni Caccamo il vincitore della sfida diretta. Per lui il 68% dei voti, un successo schiacciante!

20.56 Serena Brancale propone la sua romantica ballata dal titolo Galleggiare.Tra poco si scoprirà chi passerà alle semifinali di domani sera.

- Credit: © Sito ufficiale

20.50 Il giovane cantautore siciliano Giovanni Caccamo si esibisce con la sua Ritornerò da te. Pianoforte e voce che incantano il pubblico.

20.46 Parte subito con le Nuove Proposte la terza puntata del Festival. Carlo Conti ringrazia per gli ottimi ascolti della seconda serata e introduce la prima sfida: sul palco Giovanni Caccamo e Serena Brancale.

19.06 Eccoci alla terza serata del Festival di Sanremo, una puntata davvero speciale. Se finora abbiamo visto i Big esibirsi con le loro canzoni, oggi invece li ritroveremo sul palco dell'Ariston a cimentarsi con le cover di famosi brani di grandi artisti. In una sola serata potremo quindi rivederli tutti e venti insieme.

Prima si esibiranno, come già è stato fatto ieri, quattro Nuove Proposte, quattro ragazzi che si sfideranno in due coppie a eliminazione diretta. Chi si affiancherà ai vincitori di ieri, Kutso ed Enrico Nigiotti, per accedere alle semifinali di domani?

Ma ecco la scaletta completa di questa terza serata.

Nuove Proposte
Amara, Credo
Rakele, Io non lo so cos'è l'amore
Serena Brancale, Galleggiare
Giovanni Caccamo, Ritornerò da te

Le cover dei Campioni
Raf, Rose rosse di Massimo Ranieri
Irene Grandi, Se perdo te di Patty Pravo
Moreno, Una carezza in un pugno di Adriano Celentano
Anna Tatangelo, Dio come ti amo di Domenico Modugno e Gigliola Cinquetti
Biggio e Mandelli, E la vita, la vita di Cochi e Renato
Chiara, Il volto della vita di Caterina Caselli
Nesli, Mare Mare di Luca Carboni
Nek, Se telefonando di Mina
Dear Jack, Io che amo solo te di Sergio Endrigo
Grazia Di Michele e Mauro Coruzzi, Alghero di Giuni Russo
Bianca Atzei, Ciao amore ciao di Luigi Tenco
Alex Britti, Io mi fermo qui dei Dik Dik
Lorenzo Fragola, Una città per cantare di Ron
Il Volo, Ancora di Eduardo De Crescenzo
Annalisa, Ti sento dei Matia Bazar
Lara Fabian, Sto male di Ornella Vanoni
Gianluca Grignani, Vedrai vedrai di Luigi Tenco
Nina Zilli, Se bruciasse la città di Massimo Ranieri
Malika Ayane, Vivere di Vasco Rossi
Marco Masini, Sarà per te di Francesco Nuti

E come ogni sera ovviamente non mancheranno gli ospiti: spazio dunque al duo comico Luca&Paolo, alla band californiana dei Saint Motel, che presenta il nuovo singolo Cold Cold Man, agli Spandau Ballet, band simbolo degli anni 80 (ve li ricordate sul palco di Sanremo nell'86?). E non poteva mancare al Festivàl un'intervista alla “nostra” Samantha Cristoforetti, l'astronauta italiana che si collegherà direttamente dalla Stazione Spaziale Internazionale.

Tutti pronti a cantare? A tra poco con il live blog!