26 Gennaio 2015 | 12:34

Sanremo: concorrenti improbabili

A Sanremo non si affollano solo cantanti veri e propri, ma anche, a volte, cantanti un po' più "improvvisati", come Emanuele Filiberto o Sabina Guzzanti

 di Manuela Puglisi

Sanremo: concorrenti improbabili

A Sanremo non si affollano solo cantanti veri e propri, ma anche, a volte, cantanti un po' più "improvvisati", come Emanuele Filiberto o Sabina Guzzanti

Foto: Emanuele Filiberto sul palco della 60esima edizione  - Credit: © Getty

26 Gennaio 2015 | 12:34 di Manuela Puglisi

Non solo cantanti veri e propri hanno calcato il palco di Sanremo come concorrenti del festival. Tra i concorrenti più improbabili, nel corso degli anni ci sono stati, ad esempio: Emanuele Filiberto, Sabina Guzzanti e altri.

Ultimi concorrenti "improbabili" del festival di Sanremo saranno Biggio e Mandelli, ovvero I Soliti Idioti, in gara tra i big con la canzone Vita di Inferno. La loro prima volta al festival risale al 2012, quando si sono esibiti con Gianni Morandi come ospiti.

Nel 2010, durante l'edizione guidata da Antonella Clerici, nella rosa dei finalisti ci sono anche Emanuele Filiberto, Pupo e Luca Canonici con Italia amore mio. Un trio tanto inaspettato da essere contestato durante gli ultimi minuti della finale, sia dall'orchestra che dal dal pubblico.

Nel 2004, con Simona Ventura al timone, ecco calcare il palco Adriano Pappalardo, concorrente de l'Isola dei famosi, condotto dalla stessa Ventura.

Il 1995, con la conduzione di Pippo Baudo e Anna Falchi, è l'anno della tv a Sanremo. Tra i big scelti dallo storico presentatore c'è Fiorello, nel suo momento d'oro grazie al Karaoke, con Finalmente tu (di Pezzali e Repetto). Dalla televisione arrivano anche Lorella Cuccarini con Un altro amore mio, lanciata da Baudo nel 1984, e Sabina Guzzanti. L'attrice si esibisce con La Riserva Indiana, un coro costituito da: Daria Bignardi, Nichi Vendola, Milo Manara, Antonio Ricci e Mario Capanna.