26 Gennaio 2015 | 15:09

Sanremo: i vincitori inaspettati del festival

A Sanremo non sempre vincono i favoriti, a volte ecco il colpo di scena e sul podio salgono i Jalisse, o Povia, o Tiziana Rivale

 di Manuela Puglisi

Sanremo: i vincitori inaspettati del festival

A Sanremo non sempre vincono i favoriti, a volte ecco il colpo di scena e sul podio salgono i Jalisse, o Povia, o Tiziana Rivale

Foto: Jalisse, vincitori nel 1997  - Credit: © Mondadori Portfolio

26 Gennaio 2015 | 15:09 di Manuela Puglisi

Sanremo aprirà le porte dell’Ariston al festival il prossimo 10 febbraio, durante queste sessantacinque edizioni, molti vincitori hanno stretto la statuetta del Leone tra le proprie mani. Alcuni sono spariti, alcuni sono entrati nella storia della canzone italiana, noi abbiamo raccolto qui i vincitori inaspettati, a partire dai Jalisse.

Jalisse, 1997
Condotto da Mike Bongiorno, quell’anno il festival incorona i Jalisse nella categoria Campioni con la loro Fiumi di Parole, davanti ad Anna Oxa e Syria. Una vittoria inaspettata che non si rifletterà nei negozi di dischi, dove spopolerà Laura non c’è di Nek.

Tiziana Rivale, 1983
È l’anno del playback, tra i big ci sono Toto Cutugno con L’Italiano e i Matia Bazar con Vacanze romane (Premio della Critica). A conquistare il primo posto, a sorpresa, è Tiziana Rivale con Sarà quel che sarà. Nemmeno la sua casa discografica era preparata, tanto che aveva fatto stampare solo 3.000 copie della canzone vincitrice.

Povia, 2006
Ascolti bassi e festival un po’ stanco, tornano i Nomadi dopo 35 anni con Dove si va sembrano volare verso una vittoria indiscussa. Trionfa invece in finale Povia con “Vorrei avere il becco” lasciando i veterani a bocca asciutta.

Valerio Scanu, 2010
Durante l’edizione presentata da Antonella Clerici è Valerio Scanu a conquistare il festival. Arrivato secondo ad Amici l’anno precedente, viene inizialmente scartato durante la seconda serata. Ripescato grazie al voto del pubblico, sbaraglia tutti con Per tutte le volte che.

Tony Renis e Emilio Pericoli, 1963
La sfida annunciata per finale sembra essere quella tra Milva con Ricorda e il gigante Claudio Villa con Amour, mon amour, my love. Con un colpo di scena si piazzano saldi al primo posto Tony Renis ed Emilio Pericoli con la discussa Uno per tutte.