15 Febbraio 2009 | 16:15

Musica e immagini, è il festival dei video

Uno parla di «un Paese che ci ha rotto i c…», l’altro canta di un ragazzo che «era» omosessuale. Prima di ascoltare i discussi brani di Marco Masini e di Povia in gara martedì 17, Sorrisi ha assistito alle riprese dei videoclip di «L’Italia» e di «Luca era gay» (in uscita rispettivamente il 18 e […]

 di

Musica e immagini, è il festival dei video

Uno parla di «un Paese che ci ha rotto i c…», l’altro canta di un ragazzo che «era» omosessuale. Prima di ascoltare i discussi brani di Marco Masini e di Povia in gara martedì 17, Sorrisi ha assistito alle riprese dei videoclip di «L’Italia» e di «Luca era gay» (in uscita rispettivamente il 18 e […]

15 Febbraio 2009 | 16:15 di

Uno parla di «un Paese che ci ha rotto i c…», l’altro canta di un ragazzo che «era» omosessuale. Prima di ascoltare i discussi brani di Marco Masini e di Povia in gara martedì 17, Sorrisi ha assistito alle riprese dei videoclip di «L’Italia» e di «Luca era gay» (in uscita rispettivamente il 18 e il 20 febbraio). Tanto per sottolineare il senso dell’italico «scatafascio» il video di Masini è ambientato in una discarica, quella di Case Passerini vicino a Firenze. E contiene scene forti, come quella in cui il cantante toscano fa a botte con alcuni vigilantes.

Massimiliano Varrese in una scena del clip di «Luca era gay» con una comparsa, il modello Oliver.
Massimiliano Varrese in una scena del clip di «Luca era gay» con una comparsa, il modello Oliver.

Le blindatissime riprese di «Luca era gay» sono state la scorsa settimana a Roma, protagonista Massimiliano Varrese. «Conosco Povia da dieci anni, interpreto il Luca della canzone, non sono gay, non considero l’omosessualità una malattia né in assoluto qualcosa da cui guarire» racconta Varrese. «Questo brano è più delicato di quello che si è scritto prima di ascoltarlo, credetemi».

Meno controversi i brani, ma altrettanto elaborati i video, nel caso di Marco Carta e Gemelli DiVersi: il vincitore di «Amici 2008» ha girato il clip di «La forza mia» a Londra, mentre la band milanese ha preparato «Vivi per un miracolo» in cinque giorni sulle strade di Barcellona. In arrivo questa settimana anche i video di Sal Da Vinci, Dolcenera (sul set a Verona domenica scorsa), Pupo-Paolo Belli-Youssou N’Dour (ultimi ciak «in tempo reale» martedì in riviera), Tricarico. Gli altri… ci pensano su.

di Maria Giulia Comolli