04 Luglio 2011 | 11:59

Il dr. Carter dichiara guerra agli alieni, al via su Fox il telefilm «Falling Skies»

Dopo «Incontri ravvicinati del terzo tipo», «E.T.» e «La guerra dei mondi», Steven Spielberg torna a occuparsi di extraterrestri. E lo fa, per la seconda volta nella sua carriera, producendo un telefilm, «Falling Skies», che arriva sul piccolo schermo a nove anni dal successo di «Taken». In onda su Fox (Sky 111) dal 5 luglio. Racconta l’eroica resistenza di un gruppo di sopravvissuti che combattono gli alieni invasori. Li guida Noah Wyle, il dr. Carter di «E.R.»...

 di

Il dr. Carter dichiara guerra agli alieni, al via su Fox il telefilm «Falling Skies»

Dopo «Incontri ravvicinati del terzo tipo», «E.T.» e «La guerra dei mondi», Steven Spielberg torna a occuparsi di extraterrestri. E lo fa, per la seconda volta nella sua carriera, producendo un telefilm, «Falling Skies», che arriva sul piccolo schermo a nove anni dal successo di «Taken». In onda su Fox (Sky 111) dal 5 luglio. Racconta l’eroica resistenza di un gruppo di sopravvissuti che combattono gli alieni invasori. Li guida Noah Wyle, il dr. Carter di «E.R.»...

04 Luglio 2011 | 11:59 di

Noah Wyle e Moon Bloodgood in "Falling Skies"

Dopo «Incontri ravvicinati del terzo tipo», «E.T.» e «La guerra dei mondi», Steven Spielberg torna a occuparsi di extraterrestri. E lo fa, per la seconda volta nella sua carriera, producendo un telefilm, «Falling Skies», che arriva sul piccolo schermo a nove anni dal successo di «Taken». In onda su Fox (Sky 111) dal 5 luglio, ha già conquistato pubblico e critica negli Stati Uniti, dove ha debuttato il 19 giugno con ascolti record.

Ambientato a Boston, sei mesi dopo l’invasione della Terra da parte di un esercito alieno, racconta l’eroica resistenza di un gruppo di sopravvissuti organizzati militarmente, il 2° reggimento Massachusetts, il cui vicecomandante è Tom Mason (Noah Wyle, l’amato dr. Carter di «E.R.»), professore di storia a Cambridge: sua moglie è morta nel primo attacco degli extraterrestri, mentre uno dei tre figli della coppia è tenuto in schiavitù dagli aggressori. Tom conosce bene l’arte della guerra, approfondita in anni di studio e di insegnamento, ma non può sconfiggere gli alieni da solo. Al suo fianco ci sono il figlio maggiore Hal (Drew Roy), la bella pediatra Anne Glass (Moon Bloodgood) e Weaver (Will Patton), un vero mastino della guerra. «Le impronte digitali di Steven Spielberg sono in ogni scena di “Falling Skies”» assicura Wyle. «Oltre a impostare la sceneggiatura, ha scelto il cast e ogni giorno controllava il girato. Anche il look degli alieni e delle navicelle spaziali è opera sua».

L’attore ricorda con incredulità la sua esperienza sul set della serie al fianco di Spielberg. «Quando lui, il più grande narratore per immagini della nostra generazione, assisteva alle riprese, mi davo un pizzicotto perché pensavo di sognare. E ogni volta che mi raccontava un aneddoto, per me era una lezione di cinema». Ma c’è un altro motivo di orgoglio per Noah Wyle. «Questo ruolo mi ha permesso di fare un figurone con mio figlio Owen» rivela. «Quando veniva sul set e vedeva il padre armato di fucile che combatteva gli alieni, la sua espressione di gioia e di ammirazione mi faceva dimenticare la fatica».

Il successo negli Usa dei primi tre dei 10 episodi di «Falling Skies» lascia prevedere che ci sarà una seconda stagione. Intanto, Spielberg è già al lavoro su un altro telefilm, «Terra Nova», in arrivo in autunno.