02 Aprile 2013 | 06:41

Aldo Vitali, l’editoriale del direttore. Che bello poter dire: «Questa sera riderò»

Paperissima, che finalmente venerdì torna su Canale 5, è uno dei programmi che amo di più perché mi fa sentire «a casa», perché tutti noi siamo potenziali protagonisti dell’irresistibile varietà di Antonio Ricci condotto da Michelle Hunziker e Gerry Scotti. Io vorrei ridere il più possibile, ma non basta volerlo...

 di Aldo Vitali

Aldo Vitali, l’editoriale del direttore. Che bello poter dire: «Questa sera riderò»

Paperissima, che finalmente venerdì torna su Canale 5, è uno dei programmi che amo di più perché mi fa sentire «a casa», perché tutti noi siamo potenziali protagonisti dell’irresistibile varietà di Antonio Ricci condotto da Michelle Hunziker e Gerry Scotti. Io vorrei ridere il più possibile, ma non basta volerlo...

Foto: Direttore di TV Sorrisi e Canzoni

02 Aprile 2013 | 06:41 di Aldo Vitali

Qualche tempo fa ero a una cena dove ho riempito di salamelecchi un attore di «Vivere»: ero convinto che fosse un riccone a cui dovevo chiedere un investimento pubblicitario per il giornale in cui lavoravo. A una festa, scambiai il padrone di casa per il maggiordomo e gli passai noncurante bicchiere e tovagliolo sporco. E che dire di quando salii trafelato sul sedile posteriore di un’auto bianca dicendo al conducente: «Mi porti di corsa alla stazione!» e quello mi guardò stupito, perché non ero su un taxi…

Potrei andare avanti a lungo, ma credo di aver dato l’idea: Paperissima, che finalmente torna in televisione, è uno dei programmi che amo di più perché mi fa sentire «a casa», perché tutti noi siamo potenziali protagonisti dell’irresistibile varietà di Antonio Ricci condotto da Michelle Hunziker e Gerry Scotti. Io vorrei ridere il più possibile, niente mi fa stare tanto bene, ma purtroppo non basta volerlo, perché si tratta di una reazione quasi sempre imprevedibile. Invece Paperissima è uno di quei rari casi in cui si può prevedere addirittura l’ora e il luogo in cui si riderà fino alle lacrime (una medicina infallibile).

Il mio scrittore preferito, Laurence Sterne, dedicando un suo libro a un amico, scriveva: «Sono fermamente convinto che ogni volta che un uomo sorride, o meglio ancora quando ride, aggiunge qualcosa a questo frammento di vita». Perciò, viva Paperissima!

av@mondadori.it
@aldovitali