18 Ottobre 2010 | 06:46

Alessia e Alfonso, le due anime del Grande Fratello

Alessia Marcuzzi è a Roma, a casa sua, collegata con la redazione in vivavoce. Alfonso Signorini è nel suo ufficio a Sorrisi. Tema della conversazione: il Grande Fratello, la cui edizione numero 11 inizia questa sera alle 21.10 su Canale 5...

 di

Alessia e Alfonso, le due anime del Grande Fratello

Alessia Marcuzzi è a Roma, a casa sua, collegata con la redazione in vivavoce. Alfonso Signorini è nel suo ufficio a Sorrisi. Tema della conversazione: il Grande Fratello, la cui edizione numero 11 inizia questa sera alle 21.10 su Canale 5...

18 Ottobre 2010 | 06:46 di

Alessia Marcuzzi

di ALDO VITALI

Alessia Marcuzzi è a Roma, a casa sua, collegata con la redazione di Sorrisi in vivavoce. Alfonso Signorini è davanti a me, nel suo ufficio a Sorrisi. Tema della conversazione: il Grande Fratello, la cui edizione numero 11 inizia questa sera alle 21.10 su Canale 5.

Prima di tutto: quali sono le novità di quest’anno?
Alessia: «Non posso dire niente, ma lo dico lo stesso: ci sarà una stanza “di passaggio”, un luogo dove altre persone potranno sostare per un tempo che potrà essere breve o lungo. Persone che possono non avere niente a che fare con i concorrenti».

Tra voi due invece non riesco a immaginare novità: la vostra mi sembra una «relazione stabile».
Alfonso: «Andiamo d’accordissimo, anche se abbiamo ruoli diversi».

Visti da casa, sembra che Alfonso sia più distaccato, mentre Alessia ha passioni più dichiarate…
Alfonso: «I ragazzi si sentono protetti, tutelati da Alessia. Nei miei confronti, e non capisco perché, hanno invece una specie di timor panico».
Alessia: «La prima cosa che mi chiedono quando vado in albergo a conoscerli per la prima volta è: cosa pensa di me Alfonso? Ha visto il provino?».
Alfonso: «Io invece i provini non li vedo mai, perché mi piace seguire il programma come un telespettatore».
Alessia: «Questo bilanciamento tra i nostri ruoli è fondamentale, io certe cose non riesco proprio a dirle, mentre Alfonso lo fa con grande autorevolezza».
Alfonso: «Alessia ci sta male per i concorrenti, ci soffre».
Alessia: «Certe volte vorrei abbracciarli, io sono molto fisica… Alfi invece è più analitico, mannaggia a lui: e quello che dice è spesso proprio ciò che pensa tutta la gente che segue il programma».
Alfonso: «Il nostro rapporto funziona perché Alessia è moderna di testa, in linea con i ragazzi, con i loro modi espressivi. Io, invece, sono più tradizionalista, sono “vecchio dentro”, quindi tra me e Alessia c’è uno scontro generazionale».
Alessia: «È vero che Alfonso è molto tradizionale nelle sue analisi. E la gente si rispecchia in quel che dice. Io invece certe volte vado anche contro il pubblico. Come quando lo scorso anno ho difeso certi baci facili di Veronica…».

Fuori dalla trasmissione ripensate ai concorrenti?
Alfonso: «No, no, sarei messo male se lo facessi…».
Alessia: «Durante il periodo del programma io sono completamente concentrata su di loro. È giusto che Alfonso si occupi d’altro, io invece li seguo molto, non dico 24 ore al giorno, ma quasi».

In compenso, da quando c’è Alfonso è stato rotto un tabù: i concorrenti potevano parlare solo con la conduttrice.
Alessia: «Prima dovevano essere lontani da qualunque condizionamento esterno, ora per lui si fa un’eccezione».
Alfonso: «Per me è importante interagire con i ragazzi».
Alessia: «Sì, anche se sono terrorizzatid a ciò che pensi di loro, il loro rapporto con te è un misto di timore e rispetto, di amore e odio».
Alfonso: «Non capisco perché: dico quel che penso e basta».
Alessia (ridendo): «È proprio questo che li terrorizza…».

C’è chi sostiene, come il critico televisivo Aldo Grasso, che il GF è un programma modernissimo. Molti intellettuali invece lo considerano il simbolo del trash, della tv spazzatura.
Alfonso: «Io sostengo da anni che il GF è una trasmissione moderna, perché è lo specchio del nostro Paese. Rappresenta la nostra società, talvolta in maniera rassicurante, più spesso in maniera spietata. Quanto al trash, mi sembra veramente una critica banale».

Cioè?
Alfonso: «Certi intellettuali non capiscono che il GF è una lente di ingrandimento, non un contenuto. Il GF non può essere trash, eventualmente sarà trash la società che rappresenta: mica ce li siamo inventati i concorrenti».
Alessia: «Fa figo dire che il GF è trash, soprattutto lo dice chi non l’ha mai seguito».

Quest’anno il cast è composto da tanti ragazzi belli, moderni, che parlano le lingue… Quanto conta il cast per il successo del programma?
Alfonso: «Non lo so più: due anni fa avevamo un cast fortissimo e abbiamo avuto un grande successo. Lo scorso anno all’inizio pensavo: “Con questi qua non si va da nessuna parte”. E invece…».
Alessia: «… anche a me i concorrenti sembravano un po’ deboli…».
Alfonso «… e invece abbiamo avuto ascolti record. Il GF scatena dinamiche imprevedibili».
(Si sente un tonfo, uno strano rumore di fondo: sta succedendo qualcosa di insolito a casa Marcuzzi…).
Alfonso: «Che c’è Alessia, che sta succedendo?».
Alessia: «No… no… Aiuto!». (ride)
Alfonso: «Ho capito: deve essere arrivato Facchinetti… Non farti distrarre dal tuo fidanzato!».
Alessia: «No comment. Andiamo avanti, dài».

Alessia, quando conduci il GF i tuoi vestiti sono spesso estremi, trasparenze, superminigonne… Perché?
Alfonso: «Perché è gnocca!».
Alessia: «Scelgo accuratamente gli abiti per il GF, ma sto attenta a non essere mai volgare. Sexy sì, volgare mai. È un gioco, anche perché nella vita mi vesto come un maschiaccio».

Alfonso, terrai ancora la rosa in mano? Svela almeno a me, che ti sono amico e collaboratore fedelissimo, il mistero della tua rosa. Regala uno scoop al tuo Sorrisi.
Alfonso (ride): «Ma nemmeno per sogno, non dirò mai cosa rappresenta la rosa. Ma visto che ti dichiari amico e collaboratore fedelissimo (che poi, boh, vabbè…), insomma ti rivelo che quest’anno niente rosa!».

No?!?!
Alfonso: «Avrò un altro oggetto cui tengo molto. Visto che al GF mi sento come a casa mia porto un oggetto che potrei tenere nel mio salotto».

Si sente dire in giro che questa potrebbe essere  l’ultima edizione di Alessia.
Alessia: «Lo dicono tutti gli anni, ma alla fine di ogni edizione io so già che condurrò anche quella dopo».
Alfonso: «Finché ci sarà Alessia al Grande Fratello ci sarò anch’io. Quando Alessia prenderà decisioni diverse, anch’io lascerò il GF».

Colpo di scena!
Alfonso: «Lo lascerò perché tra me e Alessia c’è un’armonia bella e rara, io credo che certe magie non si possono ripetere e sono legate alle persone e non alle strutture».
Alessia (un po’ commossa): «Che bella cosa che hai detto, Alfi!».
Alfonso: «È la verità».
(musica di violini in sottofondo)
Alfonso: «E adesso, Alessia, corri pure a baciare il tuo Francesco, l’intervista è finita».
(strani rumori provengono adesso da casa Marcuzzi…).