08 Luglio 2009 | 11:46

Ascolti del 7 luglio: Canale 5 si aggiudica la serata con «Mystere»

Vince la prima serata di ieri «Mystere», la serie televisiva trasmessa da Canale 5: 15,71% di share (3.361.000 telespettatori) per il primo episodio e 17,71% (3.165.000) per il secondo. La serie poliziesca francese «Alice Nevers Professione giudice», in onda su Raiuno, ottiene  il 14,50% (3.113.000 telespettatori) con il primo episodio e solo il 12,94% (2.487.000) […]

 di

Ascolti del 7 luglio: Canale 5 si aggiudica la serata con «Mystere»

Vince la prima serata di ieri «Mystere», la serie televisiva trasmessa da Canale 5: 15,71% di share (3.361.000 telespettatori) per il primo episodio e 17,71% (3.165.000) per il secondo. La serie poliziesca francese «Alice Nevers Professione giudice», in onda su Raiuno, ottiene  il 14,50% (3.113.000 telespettatori) con il primo episodio e solo il 12,94% (2.487.000) […]

08 Luglio 2009 | 11:46 di

Toinette Laquière e Arnaud Binard rispettivamente Laure e Xavier protagonisti del telefilm Mystère
Toinette Laquière e Arnaud Binard rispettivamente Laure e Xavier protagonisti del telefilm Mystère

Vince la prima serata di ieri «Mystere», la serie televisiva trasmessa da Canale 5: 15,71% di share (3.361.000 telespettatori) per il primo episodio e 17,71% (3.165.000) per il secondo. La serie poliziesca francese «Alice Nevers Professione giudice», in onda su Raiuno, ottiene  il 14,50% (3.113.000 telespettatori) con il primo episodio e solo il 12,94% (2.487.000) nel secondo

Bene lo «Speciale Studio Aperto» che ha trasmesso in diretta dallo Staples Center di Los Angeles il Memorial per Michael Jackson. In una fascia oraria anomala, a cavallo tra l’access e il prime time,  l’addio del mondo al re del pop in onda su Italia 1 è stato seguito da quasi 3 milioni di spettatori per uno share del 15.78%. La commemorazione, tra l’altro, era diffusa anche da Sky Tg24 e, parzialmente, da La7.

«Paperissima Sprint», con il 23.41% di share, è stato il programma più visto della giornata aggiudicandosi di nuovo la sfida con «Supervarietà»