26 Settembre 2011 | 10:32

Baila!, il giudice blocca la messa in onda. Ma lo show debutta lo stesso con un format stravolto all’ultimo momento

Stop alla messa in onda di «Baila!», il nuovo show di Canale 5 condotto da Barbara D'Urso. Il giudice Gabrielle Muscolo del tribunale civile di Roma ha accolto l'istanza presentata da Milly Carlucci, assistita dall'avvocato Giorgio Assumma, per sospetto plagio ai danni di «Ballando con le stelle», richiesta alla quale si è poi associata anche la Rai, inibendo la trasmissione del programma. Ma Mediaset ha deciso comunque di trasmettere lo show: «Osserveremo scrupolosamente tutte le inibizioni elencate nel provvedimento del Tribunale Civile di Roma»...

 di

Baila!, il giudice blocca la messa in onda. Ma lo show debutta lo stesso con un format stravolto all’ultimo momento

Stop alla messa in onda di «Baila!», il nuovo show di Canale 5 condotto da Barbara D'Urso. Il giudice Gabrielle Muscolo del tribunale civile di Roma ha accolto l'istanza presentata da Milly Carlucci, assistita dall'avvocato Giorgio Assumma, per sospetto plagio ai danni di «Ballando con le stelle», richiesta alla quale si è poi associata anche la Rai, inibendo la trasmissione del programma. Ma Mediaset ha deciso comunque di trasmettere lo show: «Osserveremo scrupolosamente tutte le inibizioni elencate nel provvedimento del Tribunale Civile di Roma»...

26 Settembre 2011 | 10:32 di

Barbara D'Urso (foto Iwan Palombi)

Stop alla messa in onda di «Baila!», il nuovo show di Canale 5 condotto da Barbara D’Urso che avrebbe dovuto debuttare questa sera.

Il giudice Gabrielle Muscolo del tribunale civile di Roma ha accolto l’istanza presentata da Milly Carlucci, assistita dall’avvocato Giorgio Assumma, per sospetto plagio ai danni di «Ballando con le stelle», richiesta alla quale si è poi associata anche la Rai, inibendo la trasmissione del programma.

Nell’ordinanza, pubblicata oggi, il giudice «inibisce a Rti (Mediaset) a Endemol Italia, a Roberto Cenci (regista e direttore artistico) e a tutte le parti resistenti la trasmissione dello spettacolo con titolo “Baila!” o con qualunque altro titolo» che abbia alcune caratteristiche descritte nella memoria presentata da Mediaset.

Cologno Monzese ha sempre sostenuto che «Baila!» e «Ballando con le stelle» sono due programmi completamente diversi. Lo show di Raiuno è tratto dal format della Bbc «Strictly come dancing»; «Baila!» è ispirato al format messicano «Bailando por un sueno».

In una nota Mediaset «prende atto di un provvedimento spiccato senza “corpo del reato”, ovvero senza avere visto un solo minuto del nuovo programma che stasera sarà in onda su Canale 5. Mediaset impugnerà quindi d’urgenza la decisione chiedendone la revoca. Tuttavia la decisione di un giudice, pur se provvisoria e da noi non condivisa, va sempre rispettata in attesa del suo annullamento. Pertanto, anche se Mediaset resta convinta che il suo programma sia assolutamente unico e originale, “Baila!” osserverà scrupolosamente tutte le inibizioni elencate nel provvedimento del Tribunale Civile di Roma, confidando nella sua celere riforma. Rimane un fatto: mai era stata espressa la pretesa che un genere televisivo andasse in onda su un unico canale. Da che esiste la tv, i grandi filoni sono ben noti: canto, ballo, comicità. Niente più talent show di canto perchè c’è ‘Amici’? Niente più cabaret perchè c’è ‘Zelig’»?
(ANSA)