18 Marzo 2009 | 15:23

Belen Rodriguez a Sorrisi: «Tutta la verita’ su me e Corona»

«La storia tra me e Fabrizio è partita a razzo. Negli ultimi due mesi e mezzo non ci siamo mai staccati. Per questo quando ha deciso di fare il reality di Canale 5 sono rimasta un po’ così. Ma se va bene a lui, per me è ok. Io intanto, dopo “Scherzi a parte”, devo studiare per migliorare»

 di

Belen Rodriguez a Sorrisi: «Tutta la verita’ su me e Corona»

«La storia tra me e Fabrizio è partita a razzo. Negli ultimi due mesi e mezzo non ci siamo mai staccati. Per questo quando ha deciso di fare il reality di Canale 5 sono rimasta un po’ così. Ma se va bene a lui, per me è ok. Io intanto, dopo “Scherzi a parte”, devo studiare per migliorare»

18 Marzo 2009 | 15:23 di

Sfoglia la fotogallery di Belen Rodriguez

Sono passati più di cento giorni dalla serata finale della sesta edizione dell’«Isola dei famosi» e, da allora, la vita di Belen Rodriguez
è totalmente cambiata. Un nuovo amore (Fabrizio Corona), un programma di successo («Scherzi a parte») che ha fatto registrare la media di 6.345.000 spettatori con il 26% di share, un contratto biennale firmato per una grossa produzione cinematografica
(«Natale a Beverly Hills» sarà il primo impegno) e poi serate, sponsor e campagne pubblicitarie. Eppure la showgirl, che ci crediate o no, non si è montata la testa. Tutti vogliono Belen! Ma lei sapientemente dosa interviste e apparizioni in tv. Nei corridoi Mediaset ancora risuonano le urla del direttore del Tg4 Emilio Fede, quando, a pochi minuti dalla diretta, ha scoperto che la Rodriguez non sarebbe potuta andare ospite in studio al suo «Passwor*d». «Troppa sovraesposizione» hanno detto dall’entourage della showgirl. Noi di Sorrisi, invece, ce l’abbiamo fatta.
Belen, partiamo da «Scherzi a parte». Che voti darebbe a Teo Mammucari, Claudio Amendola e soprattutto a se stessa?
«Teo è la televisione. Istintivo, simpatico e veloce. Si merita un 10. Claudio è una persona equilibrata. Un bel 10 anche a lui. Insieme
sono un mix riuscito. Io non mi sento di darmi un voto. All’interno del programma sono stata solo un piccolo contributo. Ancora non ho dimostrato nulla. Magari ne parliamo tra dieci anni».
Dica la verità: la imbarazzava il «momento culturale», quando si presentava in bikini per parlare di argomenti seri?
«Sì, parecchio. Lo dico senza alcun dubbio. Conoscevo la maggior parte degli ospiti in studio e non era piacevole che mi vedessero in quel modo. All’inizio mi è pesato. Poi mi sono detta: “Le Veline ogni sera sono seminude a Striscia. Che male c’è?”. Così dalla terza
puntata in poi l’ho presa con leggerezza. È stato un gioco».
Economicamente la sua vita com’è cambiata?
«Posso dire che è migliorata, ma non cambiata! Sto bene e lo devo a poche persone. Alla mia famiglia in primis. Al mio agente  Franchino Tuzio; ndr) che ha creduto in me. A Simona Ventura che è stata la mia vera talent scout e soprattutto a Fatma Ruffini (dirigente programmi Mediaset e ideatrice di “Scherzi a parte”; ndr). Mi ha preso a scatola chiusa. In quel periodo si parlava di me solo per flirt veri o finti. Mi sentivo come Vanessa del “Grande Fratello”, protagonista di un triangolo mediatico. In realtà, lei ha già scelto, ma la dipingono come una ragazza non seria. Come era successo a me. Fatma ha capito. Durante la penultima puntata è venuta in camerino e mi ha detto di studiare perché ho le carte per sfondare. Mi sono emozionata. Da ora si studia! Dizione, recitazione e ovviamente canto, la mia passione».
Già, si metterà sotto in vista del prossimo debutto cinematografico…
«L’avete detto voi di “Sorrisi” che farò “Natale a Beverly Hills”. Io ho la bocca cucita, altrimenti mi ammazzano. Posso solo dire di aver conosciuto il produttore Aurelio De Laurentiis, nello spogliatoio dello stadio San Paolo. Io ero lì per “Quelli che il calcio e…”. È una persona preparata. E poi io adoro Napoli e i napoletani».
Si riferisce al fatto che per quattro anni è stata fidanzata con Marco Borriello, calciatore del Milan e napoletano doc?
«No. Parlo delle mie origini. Mio bisnonno era di Napoli».
Sa che Borriello ha chiesto al proprietario dell’Osteria del Corso (locale milanese; ndr) di staccare dalla parete la foto dove eravate insieme…
«Lo so. Marco ha sbagliato. Io non l’avrei fatto. I momenti belli non vanno cancellati. Pazienza».
I suoi momenti belli sono legati a un personaggio amato e odiato: Fabrizio Corona, ora in Brasile come concorrente de «La Fattoria». Le manca?
«Ah… Fabrizio, Fabrizio. Che dire? Quando mi ha detto che avrebbe fatto “La Fattoria”, sono rimasta un po’ così. Se Fabri, per motivi suoi, ha sentito la necessità di fare questo reality, io non sono nessuno per impedirglielo. Quando posso, lo guardo nel daytime. Mi sembra tranquillo. Mi fanno ridere le sue facce strane. Fuori è in un modo, dentro in realtà è diverso. Con lui la storia è partita a razzo».
Infatti, pare che Corona senta moltissimo la sua mancanza. Addirittura avrebbe voglia di mollare tutto e tornare subito da lei.
«In effetti negli ultimi due mesi e mezzo non ci siamo mai staccati. Vedremo che cosa succederà».
Prima di partire Corona si è tatuato il suo nome sul braccio. Ricambierà il gesto d’amore?
«Non sapevo che avesse fatto una cosa simile, l’ho appreso dal video. No. Io non mi tatuerò il suo nome. Non rientra nei miei progetti».
Mi scusi, ma lei vorrebbe che Corona tornasse a casa? O no?
«Sono contenta se lui è contento».

di Gabriele Parpiglia