08 Dicembre 2010 | 11:05

E dopo Saviano arriva Sgarbi con «Il bene e il male»

Il titolo potrebbe essere «Il bene e il male». È il programma che Vittorio Sgarbi sta mettendo a punto con il direttore generale della Rai Mauro Masi: due ore di grandi discorsi su temi vari. Al centro lui, il mattatore Sgarbi, e poi molti ospiti. Quattro o sei puntate in prima serata, magari anche su […]

 di

E dopo Saviano arriva Sgarbi con «Il bene e il male»

Il titolo potrebbe essere «Il bene e il male». È il programma che Vittorio Sgarbi sta mettendo a punto con il direttore generale della Rai Mauro Masi: due ore di grandi discorsi su temi vari. Al centro lui, il mattatore Sgarbi, e poi molti ospiti. Quattro o sei puntate in prima serata, magari anche su […]

08 Dicembre 2010 | 11:05 di

Vittorio Sgarbi (foto Kikapress)

Il titolo potrebbe essere «Il bene e il male». È il programma che Vittorio Sgarbi sta mettendo a punto con il direttore generale della Rai Mauro Masi: due ore di grandi discorsi su temi vari. Al centro lui, il mattatore Sgarbi, e poi molti ospiti. Quattro o sei puntate in prima serata, magari anche su Raiuno: nella prima si parlerà di Dio.

«Sarà un programma sui valori. È nato dopo l’ottimo risultato della trasmissione di Fazio e Saviano, che hanno dimostrato che in tv  c’è spazio anche per parlare anche più di 20 minuti di seguito. Hanno detto “Se qualcuno ha qualcosa da dire si faccia avanti”. Beh, eccomi». Tra i possibili temi da affrontare: il vero e il falso, la ragione, la bellezza, la musica, il paesaggio… «Fra gli ospiti mi piacerebbero Riccardo Muti, Emanuele Severino, Claudio Magris, il Dalai Lama: persone a cui affidare un ragionamento!».