04 Giugno 2013 | 05:02

Benvenuti a tavola 2, riusciranno Alessia e Salim a sposarsi?

Il gran finale di «Benvenuti a tavola 2» non è più nell’incontro-scontro Nord vs Sud, ma tra Ovest vs Est, tra Occidente e Oriente. Riusciranno Alessia (Alessia Mancarella) e Salim (Angel Tom Karumathy) a sposarsi? Lei, figlia ribelle e passionale, lui il ragazzo indiano, lavapiatti...

 di

Benvenuti a tavola 2, riusciranno Alessia e Salim a sposarsi?

Il gran finale di «Benvenuti a tavola 2» non è più nell’incontro-scontro Nord vs Sud, ma tra Ovest vs Est, tra Occidente e Oriente. Riusciranno Alessia (Alessia Mancarella) e Salim (Angel Tom Karumathy) a sposarsi? Lei, figlia ribelle e passionale, lui il ragazzo indiano, lavapiatti...

Foto: Alessia Mancarella e Angel Tom Karumathy

04 Giugno 2013 | 05:02 di

Il gran finale di «Benvenuti a tavola 2» non è più nell’incontro-scontro Nord vs Sud, ma tra Ovest vs Est, tra Occidente e Oriente. Riusciranno Alessia (Alessia Mancarella) e Salim (Angel Tom Karumathy) a sposarsi?

Lei, figlia ribelle e passionale dello chef proprietario del ristorante il «Terrone» (Giorgio Tirabassi), lui il ragazzo indiano, lavapiatti, ma con un talento innato per creare una cucina fusion che combina sapori mediterranei e spezie orientali.

Nell’ultima puntata in onda stasera su Canale 5 lo scenario si sposta da Milano a Istambul, la porta d’Oriente. I due ragazzi vengono raggiunti dai genitori di Alessia, Anna e Paolo Perrone, e dalla coppia del «Meneghino» Carlo ed Elisabetta Conforti. Arrivati nella città sul Bosforo i due chef nemici-amici si improvvisano avventurieri per risolvere una questione ingarbugliata (che non vi anticipiamo), che si conclude con una fuga rocambolesca.

Questo matrimonio a Istambul s’ha da fare?
Alessia: Possiamo solo dire che ci saranno molti colpi di scena…

La vostra storia d’amore è partita in salita, con Salim che fa il lavapiatti, l’ultimo scalino nella gerarchia di un ristorante
Tom: Sì, ma ci sono delle sorprese, le cose non sono mai come sembrano…

Il vostro è un rapporto piuttosto tumultuoso
A.: Siamo due ragazzi di 19 e 20 anni, quindi viviamo la nostra storia con grande entusiasmo. Poi come spesso accade tra persone di culture differenti nascono dei problemi…
T.: Inoltre il nostro è un rapporto casto e speciale…

Sei un uomo all’antica dalle intenzioni serie…
T.: Si, anche se, come si è visto lei in varie occasioni lei non è d’accordo.
A.: Questo è proprio il caso in cui gli opposti si attraggono…siamo molto diversi nel modo di vivere il rapporto. Io sono molto passionale e impulsiva, mentre lui è più pacato e orientale…

La vostra storia d’amore ha dei risvolti di attualità. In Italia ci sono molte giovani coppie «miste» che si sono conosciute sui banchi di scuola o frequentando lo stesso gruppo di amici.
T: Io sono cittadino italiano, mia madre è indiana. Vive in Italia da 25 anni e ha ottenuto la cittadinanza italiana. Ma io ho tanti amici che sono nati, cresciuti e hanno studiato in Italia, ma per legge non sono considerati italiani. Queste differenze si riflettono anche nel cinema e nella televisione. Per fortuna in «Benvenuti a Tavola» si è cercato attraverso la cucina di unire popoli e culture diverse.

Anche nella serie sei di nazionalità indiana..
T: Sì, anche se come scoprirete stasera mia madre è turca …

Dopo «Benvenuti a tavola» dove vi vedremo?
A.: Io avrò un piccolo ruolo in «Amore elementare», un film dove faccio l’insegnante delle elementari.
T.: Io ho un piccolo ruolo in un film dove faccio il cameriere indiano e sto aspettando delle risposte. Intanto continuerò a studiare per il master postlaurea in Scienze politiche.