Home TvFiction«Braccialetti Rossi», la terza stagione dal 16 ottobre su Rai1

12 Ottobre 2016 | 17:00

«Braccialetti Rossi», la terza stagione dal 16 ottobre su Rai1

Finalmente tornano i ragazzi di «Braccialetti Rossi», con la terza stagione. Tra lacrime, sorrisi e tante novità, ecco cosa succederà

 di Stefania Zizzari

«Braccialetti Rossi», la terza stagione dal 16 ottobre su Rai1

Finalmente tornano i ragazzi di «Braccialetti Rossi», con la terza stagione. Tra lacrime, sorrisi e tante novità, ecco cosa succederà

Foto: I protagonisti di «Braccialetti» in una posa scherzosa. Per comunicare tra loro, tutti i ragazzi della fiction sono iscritti a una chat di WhatsApp che hanno chiamato «Psychiatric Hospital»  - Credit: © Assunta Servello

12 Ottobre 2016 | 17:00 di Stefania Zizzari

Roma, studio fotografico, ore 13. I «Braccialetti rossi» sono convocati per il servizio fotografico esclusivo di Sorrisi. C’è chi arriva da Firenze, chi da Livorno, chi da Napoli. Non si ritrovano tutti insieme dalla fine delle riprese della terza stagione di «Braccialetti rossi», dieci mesi fa, e il momento dell’incontro è una festa. Abbracci, scherzi, risate, selfie. Mirko (che interpreta Davide), brandendo il cellulare a tutto volume, cerca di «contagiare» gli altri con la sua amata musica «dubstep» (un genere di musica elettronica). Pio (Tony) è il «massaggiatore ufficiale» dei Braccialetti: nei momenti di pausa tutti si mettono in fila per un bel massaggio. «Energetico, più che rilassante» spiega lui manipolando il collo di Brando (Vale). Lorenzo (Rocco), affranto, ha appena scoperto dalla «chat» della sua classe di avere per domani una montagna di compiti di matematica. Cloe (Flam), la più piccola, è la più concentrata: la prima a fare l’intervista, la prima a capire la posa giusta durante gli scatti. È sbalorditiva. Il nuovo arrivato Nicolò (Bobo) fa un selfie con Carmine (Leo) e Daniel (Chicco). È un ciclone di energia: chiacchiera e scherza con tutti.

Ci sono anche i due protagonisti del film «Piuma», Luigi e Blu, che in realtà si mimetizzano alla perfezione in mezzo ai Braccialetti: Brando, che è anche nel cast del film prodotto dalla Palomar, li ha già presentati a tutti. Intanto, fuori dallo studio fotografico, il mondo dei Braccialetti è in fibrillazione: dal 16 ottobre saranno in onda su Raiuno le otto nuove puntate. L’attesa cresce.

«Prepariamo i fazzoletti?» chiedo al regista Giacomo Campiotti. «Assolutamente sì» mi risponde. «Ma prepariamoci anche a sorridere, a riflettere, a sognare, a divertirci con i ragazzi». Campiotti ha firmato anche la sceneggiatura con Sandro Petraglia e sta già scrivendo la quarta stagione.

Ma andiamo con ordine: avevamo lasciato Leo sull’isola di San Nicola, dove era scappato con l’intenzione di andare via da tutto e da tutti: quell’8 per cento di possibilità di sopravvivenza era impossibile da tollerare. Ma l’amore di Cris (Aurora Ruffino) e l’amicizia degli altri Braccialetti lo avevano convinto a reagire. Da qui prendono il via le nuove puntate. «La battaglia di Leo per la vita sarà dura» racconta il regista. «Per la prima volta i Braccialetti devono considerare l’idea che il loro leader possa non farcela».

Entreranno in scena nuovi personaggi legati alla famiglia di Leo e il ragazzo dovrà fare i conti anche con un mistero legato al suo passato. Ma avrà accanto Cris. Sarà lei a dargli una gioia grandissima, una di quelle che ti cambiano per sempre. Non vi anticipiamo niente per non rovinarvi la sorpresa, ma di certo il colpo di scena darà a Leo più coraggio per combattere la sua battaglia.

Dal canto suo Vale ritrova Bella, la ragazza con cui c’era stato un bacio nella scorsa stagione: tra i due scoppia l’amore, ma non sarà facile perché Bella non riesce a capire il legame che c’è tra i Braccialetti e ne è sempre più gelosa.

Tony, ormai «portantino esperto», vorrebbe diventare infermiere. E nelle nuove puntate gli capiterà pure di trovare l’amore: la fortunata è Mela (Manela Micoli), la ragazza che aveva già conosciuto sull’isola. Ma quando si è dei timidi cronici come lui tutto è complicato.

Davide continua a comunicare con Tony, e stavolta ha una missione molto importante da portare a termine per Leo. La situazione clinica di Nina (Denise Tantucci) è più seria di quanto non sembrasse nella scorsa stagione: deve informare i genitori, non può più tenerli all’oscuro.

Flam l’abbiamo lasciata dopo l’operazione non riuscita: purtroppo non ha recuperato la vista. L’intervento si potrebbe ripetere, ma solo dopo una cura di cellule staminali e serve un donatore. Chicco le sta vicino, ma accanto a lei compare Margherita, una ragazza un po’ più grande che le somiglia tantissimo...

Rocco è guarito ed è tornato alla sua solita vita ma non riesce a stare lontano dai suoi amici troppo a lungo. In ospedale arriva Bobo: un ragazzo cardiopatico introverso, scostante. Fa il suo ingresso anche il dottor Piero Baratti (Giorgio Marchesi), un cardiochirurgo bravo e presuntuoso, spesso in contrasto con la dottoressa Lisandri (Carlotta Natoli), che ormai segue i ragazzi come dei figli.

«Ci sono storie drammatiche, certo: in un ospedale purtroppo non tutto può andare a finire bene, come magari il pubblico desidererebbe» prosegue il regista. «Ma niente termina all’improvviso, proprio come è successo per Davide, che è tornato come “narratore” anche dopo la sua morte. Questa stagione sarà  più complessa e profonda. I ragazzi sono cresciuti e hanno ancora tanto da raccontare: sono malati, sentono di avere un tempo limitato quindi hanno l’urgenza di vivere. E di vivere tutto a colori».