12 Ottobre 2017 | 15:32

«L’Isola di Pietro», Chiara Baschetti: «Anch’io ho patito la lontananza dalle mie radici»

La modella è stata scelta per interpretare la figlia del dottore interpretato da Gianni Morandi: Elena Sereni. Cos'ha in comune con il personaggio?

 di Solange Savagnone

«L’Isola di Pietro», Chiara Baschetti: «Anch’io ho patito la lontananza dalle mie radici»

La modella è stata scelta per interpretare la figlia del dottore interpretato da Gianni Morandi: Elena Sereni. Cos'ha in comune con il personaggio?

Foto: Gianni Morandi, Chiara Baschetti in «L'isola di Pietro»

12 Ottobre 2017 | 15:32 di Solange Savagnone

Gianni Morandi e Chiara Baschetti interpretano padre e figlia nella fiction di Canale 5 «L'Isola di Pietro». La modella è stata scelta anche per la somiglianza con il cantante.

Chiara Baschetti è Elena Sereni, vicequestore di Milano e figlia di Pietro (Gianni Morandi).

• Gianni Morandi e gli altri protagonisti de «L'isola di Pietro»

Com’è avere Gianni Morandi come papà?
«Lui è una forza della natura ed è un grande padre anche nella realtà. Come secondo papà lo accetterei volentieri!». 

Lei ha una lunga carriera da modella, ma breve da attrice. Com’è arrivata al ruolo di Elena?
«Due anni fa ho girato con Claudio Bisio “Ma che bella sorpresa” che mi ha aperto una porta su questo mondo. Alla mia agenzia di New York ricevevo diverse proposte, ma ero titubante. Quando mi è arrivata quella per il ruolo di Elena avevo paura, ma recitare mi piace e così mi sono buttata. Sono tornata in Italia, ho fatto il provino ed è andato bene».

Morandi ha detto che l’hanno scelta anche perché vi somigliate.
«Non lo sapevo. In effetti chi ci vede vicini dice che abbiamo qualcosa di simile nel sorriso e in alcuni tratti del viso. Lo stesso con Alma Noce che fa mia figlia: in foto non ci somigliamo, ma dal vivo siamo molto simili».

Come si è trasformata in Elena?
«Ho tanti tratti in comune con lei. Anch’io ho lasciato casa a 15 anni per fare la modella e ho sofferto la lontananza dalle mie radici. Abbiamo entrambe 30 anni e siamo state tutte e due con uomini più grandi di noi. Non ho abbandonato una figlia, ma ho capito cosa significa diventare madre quando, a pochi giorni dall’inizio delle riprese, ho girato la scena del parto: è stata difficilissima, ma lì è scattato qualcosa e ho avvertito forte il senso di maternità».

Anche girare le scene d’amore con Rosiello è stato difficile?
«Michele è riservato e abbiamo ripetuto quelle scene decine di volte. Non ne potevamo più!».

Ma lei cosa vuole fare da grande?
«Studierò recitazione perché mi piace, a prescindere. Finché potrò farò la modella. Nel futuro vedo progetti, una famiglia, una casa in campagna e una vita serena».