27 Ottobre 2016 | 17:22

«I Medici»: la vita quotidiana nella Firenze del quattrocento

Grande successo per la fiction di Raiuno che ha ottenuto ottimi ascolti e ha risvegliato l'interesse per la Firenze del quattrocento. Com'era realmente la vita in quegli anni?

 di Solange Savagnone

«I Medici»: la vita quotidiana nella Firenze del quattrocento

Grande successo per la fiction di Raiuno che ha ottenuto ottimi ascolti e ha risvegliato l'interesse per la Firenze del quattrocento. Com'era realmente la vita in quegli anni?

Foto: La serie si apre con il patriarca Giovanni de’ Medici (Dustin Hoffman) che guarda Firenze

27 Ottobre 2016 | 17:22 di Solange Savagnone

Siamo nel Quattrocento e Giovanni de' Medici, figlio di un mercante di lana fiorentino, riesce a diventare banchiere, o meglio, il banchiere del Papa. Il pontefice stabilisce che il servizio bancario praticato dai Medici non costituisce usura, considerata fino ad allora un peccato. La famiglia di Giovanni guadagna quindi grande potere, la sua banca prospera a Firenze e per la prima volta una generazione di giovani ambiziosi può aspirare ad avere un capitale, costruire vite migliori per le proprie famiglie.

Questo quanto racconta la serie, ma com'era la vita reale a Firenze nel quattrocento?

La seconda stagione della serie «I Medici» si farà, e racconterà le gesta del pronipote di Giovanni, Lorenzo il Magnifico. In attesa di vederla in tv, potete leggere la biografia «Lorenzo de’ Medici Una vita da magnifico» di Giulio Busi (Mondadori, 25 euro). Busi, professore ordinario alla Freie Universität di Berlino, ha collaborato ai testi di questo articolo