Home TvFiction«I Medici», Sarah Felberbaum racconta la sua esperienza

28 Ottobre 2016 | 12:57

«I Medici», Sarah Felberbaum racconta la sua esperienza

«Tanto entusiasmo per questo lavoro. E poi ho scoperto un modo di lavorare diverso, intenso e di grande umiltà». Così una delle protagoniste italiane della serie kolossal di Raiuno

 di Solange Savagnone

«I Medici», Sarah Felberbaum racconta la sua esperienza

«Tanto entusiasmo per questo lavoro. E poi ho scoperto un modo di lavorare diverso, intenso e di grande umiltà». Così una delle protagoniste italiane della serie kolossal di Raiuno

Foto: Sarah Felberbaum interpreta Maddalena, la schiava che diventò l’amante di Cosimo de’ Medici dandogli un figlio

28 Ottobre 2016 | 12:57 di Solange Savagnone

Il suo personaggio appare nella seconda parte della serie «I Medici». Sarah Felberbaum, dopo diversi provini, è stata scelta per il ruolo di Maddalena, la schiava-amante di Cosimo de’ Medici. «Durante l’esilio a Venezia, il Doge gli “regala” questa donna con la quale nasce un legame profondo, tanto che lei andrà a vivere con lui e la moglie a Firenze. In quell’epoca le donne rosse e chiare di pelle erano icone di bellezza. Ma Maddalena si rivela anche molto intelligente, forte e fiera nonostante le umili origini».

Ha indossato abiti stupendi…
«Alessandro Lai, il costumista, è un maestro. Si è documentato tanto e ogni abito ha un significato. Infatti all’inizio Maddalena è molto curata. Mano a mano che cambia il rapporto con Cosimo, il suo aspetto diventa più dimesso, i colori da accesi diventano cupi, toglie gioielli, trucco e cambia pettinatura».
Com’è stato lavorare in una coproduzione internazionale?
«Il primo giorno ero emozionatissima, volevo nascondermi e mi sentivo a disagio. Poi, grazie anche ai miei compagni di lavoro, è stata una continua evoluzione. Mi aspettavo un po’ di spocchia, invece questi grandi attori inglesi e americani erano tutti gentilissimi e di una generosità artistica che mi ha insegnato molto. Con alcuni di loro è nata anche una bella amicizia».
Che ricordo ha di Richard Madden, che nella serie interpreta Cosimo ed è anche un protagonista di «Il trono di spade»?
«È un ragazzo molto carino, attento e serio, con cui era piacevole chiacchierare. Arrivava sul set preparatissimo e ci confrontavamo di continuo».
E Dustin Hoffman l’ha incontrato?
«Una volta sola. L’ho salutato con un sorriso ebete. Mi sentivo in imbarazzo come una bambina».
Per la prima volta ha recitato nella sua lingua madre: l’inglese.
«Volevo tanto provarci, mi sono divertita e spero di rifarlo. All’inizio avevo paura, mi chiedevo se ne sarei stata capace. Invece mi ha dato una libertà diversa. L’ho trovato galvanizzante».
Cosa le ha lasciato questo set?
«Tanto entusiasmo per questo lavoro. E poi ho scoperto un modo di lavorare diverso, intenso e di grande umiltà».