13 Luglio 2017 | 12:05

Paula Echevarría: ecco chi è davvero Ana, star di «Velvet»

Scopriamo i segreti dell’attrice che interpreta la protagonista della serie tv spagnola in onda tutti i giovedì su Rai1

 di Barbara Mosconi

Paula Echevarría: ecco chi è davvero Ana, star di «Velvet»

Scopriamo i segreti dell’attrice che interpreta la protagonista della serie tv spagnola in onda tutti i giovedì su Rai1

Foto: Paula Echevarría in stile Anni 60 nella quarta stagione di «Velvet»

13 Luglio 2017 | 12:05 di Barbara Mosconi

Paula Echevarría Colodrón, questo è il suo nome per intero, è la protagonista della serie tv «Velvet». Su Rai1 sta andando in onda la quarta e ultima stagione (ma la storia continuerà...): Paula interpreta Ana Ribera, l’umile sartina di Madrid che diventa un’affermata stilista vivendo nel frattempo un’appassionata e tormentata storia d’amore con Alberto (Miguel Ángel Silvestre), il proprietario della famosa casa di moda che, per l’appunto, si chiama «Velvet». Ma chi è questa bella attrice spagnola che in pochi anni ha stregato intere platee televisive?

La leonessa asturiana

Nata a Candás nelle Asturie (nel nord della Spagna) il 7 agosto 1977, Paula si professa di carattere tenace (è del segno del Leone...) e confessa di essere una vera «controladora», ossia ama tenere tutto sotto controllo. Come la sua Ana, sa sempre cosa vuole, sia nella vita professionale sia nella vita privata. Alta un metro e 66 centimetri, occhi marroni, lunghi capelli castani, è oggi considerata una delle più belle donne del cinema e della tv spagnola.

I sogni son desideri

Da bambina diceva a tutti che avrebbe fatto l’attrice o la giornalista. Entrambe le cose si sono poi avverate. Nel 1998 Paula si trasferisce per un anno a Londra, dove le offrono di lavorare anche per il canale Mtv Italia, però lei decide di tornare in Spagna e fare l’attrice.

Due è meglio di uno

Dice Paula: «Fare coppia aiuta, è un vantaggio nella vita». A 22 anni si fidanza con l’impresario Alain Cornejo, con il quale convive quattro anni. Poi ha una relazione con l’attore José Coronado, 20 anni più grande di lei.

Una lunga storia d’amore

A marzo del 2005 si lega sentimentalmente con il cantante David Bustamante, che nel 2001 si era classificato al terzo posto nel fortunato talent «Operación Triunfo». Paula e David si conoscono a Lanzarote a un evento promosso dall’organizzazione benefica con cui collaborano entrambi. Lei ha cinque anni più di lui. È subito colpo di fulmine: dopo una settimana i due convivono e nel 2006 si sposano a Covadonga, un villaggio delle Asturie. L’anno successivo ricelebrano il matrimonio con un romantico rito a Bali (Indonesia). E poi improvvisamente, dopo dieci anni di grande amore, all’inizio del 2017 la coppia entra in crisi. Un’ultima foto insieme li ritrae alle isole Canarie lo scorso Capodanno, dove si promettono ancora eterno amore. Da quel momento Paula e David non compaiono più mano nella mano fino allo scorso 17 giugno, quando si rincontrano sereni e sorridenti in occasione della Prima comunione della loro figlia Daniella.

Mamma per vocazione

Paula fin da piccola sapeva che voleva essere una mamma. Il suo desiderio si avvera il 17 agosto 2008, quando dà alla luce la figlia Daniella, che lei chiama «principessa» e con cui spesso si mostra in fotografie affettuosissime. Paula ripete sovente: «Io e il mio personaggio Ana in questo siamo molto simili. Ana è una madre che ama coccolare suo figlio, una mamma chioccia, premurosa, che mette il figlio al di sopra di tutto nella vita».

Qui tutto ebbe inizio

Paula debutta a teatro a 22 anni, nel 2001, con l’opera «Diez negritos» (ispirata al giallo di Agatha Christie «Dieci piccoli indiani»). Ma già nel 2000 compare sul piccolo schermo in alcune serie tv e nell’estate è una delle reporter del programma «Emisión Imposible», trasmesso su Telecinco.

La poliziotta portafortuna

Il successo arriva con «El comisario», una serie tv che ha grandissimo seguito in Spagna. Paula entra nel cast nel 2004 e ci resta tre anni interpretando una grintosa poliziotta. Dopo di che partecipa alla serie tv «Gran reserva» (2010) con Ángela Molina e Emilio Gutiérrez Caba. E lavora anche in vari film, tra cui «Carmen» (2003) di Vicente Aranda e «Rojo intenso» (2006) di Javier Elorrieta.

E poi arrivano i grandi magazzini

Ma vediamo come è iniziata l’avventura di «Velvet». «Nel 2010 ero sul set, stavo girando “Gran reserva”, quando i produttori mi hanno parlato per la prima volta di una fiction che stavano preparando e in cui la protagonista era una specie di Cenerentola. Sono rimasta immediatamente affascinata dall’idea di interpretare Ana e ho risposto: “Dove si firma?”. Avevo voglia di piangere dalla gioia!».

Le cose che abbiamo in comune

«Io e Ana» confessa l’attrice «abbiamo tante altre cose in comune, oltre al modo di essere mamma: siamo realiste, tenaci e non accettiamo un “no” come risposta. La differenza è che Ana vive come se fosse sulle montagne russe, in un continuo alternarsi di felicità e amarezza, io invece sono più posata. In ogni caso, interpretare questo personaggio per me è un’iniezione di energia. Quando attraverso una fase difficile mi basta pensare ad Ana e mi rianimo subito».

Nessuno la può fermare

In questa quarta e ultima stagione di «Velvet» Ana è al top della carriera, riceve premi e riconoscimenti ed è considerata una delle migliori stiliste di Spagna. «Ma lei non si accontenta» spiega l’attrice che le dà il volto. Nelle nuove puntate, infatti, riesce a convincere i proprietari, avendo la meglio anche sul duro Marco Cafiero (Francesco Testi), a scommettere su una linea di moda prêt-à-porter. E anche nel look Ana è cambiata, essendo ormai la serie ambientata negli Anni 60. «Ho trovato le foto di una modella di quel periodo che aveva i capelli corti e l’ho inviata alla produzione. Quando mi sono presentata alle prove mi hanno rifatto lo stesso look, e questo stile segna il cambiamento di Ana anche nel carattere».

Regina dei social network

Nel 2010 Paula inizia a scrivere un blog sul sito dell’edizione spagnola della rivista «Elle», che in breve diventa frequentatissimo. Parliamo di «Tras la pista de Paula» («Sulle tracce di Paula»). Lì racconta aneddoti della sua vita e regala consigli di look e stile, diventando così un personaggio che detta moda e tendenze. Stesso successo raccolto anche sul suo profilo Instagram, dove ormai la seguono 1 milione e 800 mila follower. Anche in questo caso spesso propone ai fan consigli di moda, mixando capi economici e marchi di lusso.