Home TvFilm«Nozze romane»: trama e perché vederlo

27 Settembre 2017 | 11:29

«Nozze romane»: trama e perché vederlo

Un amore italo-tedesco è il protagonista di questa divertente commedia con Federica Sabatini, Ricky Tognazzi e Stefania Rocca

 di Giacomo Bernardi

«Nozze romane»: trama e perché vederlo

Un amore italo-tedesco è il protagonista di questa divertente commedia con Federica Sabatini, Ricky Tognazzi e Stefania Rocca

Foto: «Nozze romane»

27 Settembre 2017 | 11:29 di Giacomo Bernardi

«Nozze Romane» è una commedia romantica del 2017 diretta dal regista tedesco Olaf Kreinsen. Il film ha segnato il debutto come attrice di Federica Sabatini e vede tra gli interpreti principali anche Ricky Tognazzi, Stefania Rocca, Elena Cotta, Matthias Zera e Harald Krassnitzer. La città di Roma, valorizzata e scrutata da ogni angolazione, fa da cornice a un'intensa e divertente storia d'amore tra due giovani di diversa estrazione sociale.

TRAMA

Max e Bianca sono innamorati da tempo e il loro unico desiderio è quello di sposarsi, ma per convolare a nozze devono riuscire a convincere i rispettivi genitori, tanto diversi quanto contrari al matrimonio. La famiglia della giovane Bianca ha origini nobili, mentre quella di Max, che fa l'architetto, è di origine tedesca e piuttosto rigida. Tra le due famiglie non corre buon sangue, troppe differenze e pregiudizi. Inoltre i genitori di Max stanno attraversando una lunga crisi coniugale, dovuta ai tradimenti di lui, e non riescono ad essere completamente lucidi. Dall'altra parte, i genitori della giovane, sembrano nascondere parecchi segreti. Riuscirà l'amore a superare tutto questo?

PERCHÉ VEDERLO

Olaf Kreinsen ben dirige una commedia simpatica e interessante, che racconta e descrive le differenze di una società che, forse, non esiste più. L'avvicendamento tra la famiglia nobile italiana e quella tedesca è molto divertente e coinvolge lo spettatore in un susseguirsi di gag esilaranti. Il film regala inoltre un apprezzabile tour visivo della capitale italiana, ripresa in ogni suo angolo più bello e magico. Novanta minuti di allegria conditi da diversi spunti di riflessione.