18 Agosto 2017 | 17:56

«I tre giorni del Condor»: trama, cast, trailer, perché vederlo

Il film d’azione diretto da Sydney Pollack nel 1975 con Robert Redfort protagonista, un “classico” del cinema di tutti i tempi

 di Daniele Ceccherini

«I tre giorni del Condor»: trama, cast, trailer, perché vederlo

Il film d’azione diretto da Sydney Pollack nel 1975 con Robert Redfort protagonista, un “classico” del cinema di tutti i tempi

Foto: Robert Redford e Faye Dunaway in una scena de "I tre giorni del Condor"  - Credit: © Titanus

18 Agosto 2017 | 17:56 di Daniele Ceccherini

Il film si ispira all'omonimo romanzo di James Grady, I sei giorni del Condor, ed è stato sceneggiato da Lorenzo Semple Jr. e David Rayfiel.

La storia parte da Manhattan: un gruppo di sicari guidati dallo spietato Joubert irrompe nella sezione di New York dell’organizzazione della Cia e massacra i sei funzionari presenti, ne uccidono poi un altro nella sua abitazione. Il loro lavoro consisteva nell’analizzare testi e romanzi polizieschi per scoprire trucchi e stratagemmi dei criminali e archiviarli nei pc.

Nella strage si salva solo il giovane Joseph Turner, il cui nome in codice è "Condor", al momento dell'eccidio si trovava in un bar. Pur essendo stato arruolato da poco tempo nella Cia, ha già scritto un rapporto ai superiori, frutto delle sue ricerche.  

Inizia così la sua fuga braccato dagli assassini. Consapevole di essere in pericolo di vita Joseph prende in ostaggio una giovane e affascinante donna, Kathy e costringe a ospitarlo in casa propria. E' un incontro che avrà riscontri anche sotto il profilo sentimentale.

Turner decide comunque di avviare in solitudine un'indagine per trovare una spiegazione all'assassinio di tante persone. In questo percorso verso la verità, difficile e pieno di ostacoli, scoprirà un inaspettato coinvolgimento della Cia. 




Cast

ll film dura 117 minuti. Il protagonista è Robert Redford affiancato da Faye Dunaway nella parte di Kathy e da Max von Sydow in quella di Joubert. E' un Redford in stato di grazia, il suo look - camicia a quadri e maglione anni '70, cravatta vistosa e giacchetta a quadri - lo trasforma in un'icona di stile e di fascino senza tempo.  

Nel cast anche John Houseman, Addison Powell, Walter McGinn, Tina Chen, Michael Kane, Don McHenry, Hank Garrett.

Per questa pellicola Sydney Pollack ha vinto un David di Donatello speciale nel 1976 ed è stato candidato all'Oscar per il miglior montaggio. 

Trailer

Perché vederlo

Il film ha un ritmo serrato, spettacolare che lascia senza fiato e ha tutti gli elementi del thriller di alto livello che, pur non negandosi le scene di sangue e di violenza, avvince per la suspence che riesce a creare e per il sottile gioco di intrighi e introspezione psicologica dei personaggi. 

Retto da una solida struttura narrativa è uno spaccato disincantato, quasi cinico del mondo dei Servizi Segreti dominato non solo dall'imposizione di riservatezza ma da sotterfugi e inganni. Un mondo dove gli interessi politici ed economici contano più della verità e dove si salva solo chi riesce a non farsi coinvolgere mai e a vivere secondo le regole della diffidenza e del sospetto. Da oltre quarant'anni I tre giorni del Condor è una miniera di ispirazione per i registi di thriller. 

Eccellenti, è il giudizio unanime della critica internazionale, le interpretazioni di Robert Redford, Faye Dunaway e Max von Sydow.