13 Novembre 2011 | 12:53

FIORELLO, le 10 cose da sapere su IL PIÙ GRANDE SPETTACOLO DOPO IL WEEKEND

È tutto pronto per il debutto de «Il più grande spettacolo dopo il weekend», il varietà che segna il ritorno di Fiorello nella prima serata di Raiuno. Ecco le 10 cose da sapere sull’appuntamento televisivo più atteso della stagione...

 di

FIORELLO, le 10 cose da sapere su IL PIÙ GRANDE SPETTACOLO DOPO IL WEEKEND

È tutto pronto per il debutto de «Il più grande spettacolo dopo il weekend», il varietà che segna il ritorno di Fiorello nella prima serata di Raiuno. Ecco le 10 cose da sapere sull’appuntamento televisivo più atteso della stagione...

13 Novembre 2011 | 12:53 di

Fiorello

È tutto pronto per il debutto de «Il più grande spettacolo dopo il weekend», il varietà che segna il ritorno di Fiorello nella prima serata di Raiuno. Ecco le 10 cose da sapere sull’appuntamento televisivo più atteso della stagione.

Sono previste quattro puntate, in onda il lunedì fino al 5 dicembre. Fiorello, però, non esclude la possibilità di allungare di almeno una settimana: «Dipende da come ci arrivo» ha detto in conferenza stampa. «Se tutto va benissimo, potrei fare anche la quinta. Dipende anche da voi giornalisti, se ne scrivete bene ne faccio anche sei».

Lo show va in onda dal mitico Teatro 5 di Cinecittà, il più grande soundstage d’Europa, dove Fellini girò gli interni di molti suoi film. Alto 14 metri, si estende su 3.200 mq: per lo show di Fiorello sono previsti 1.600 posti a sedere.

Ogni puntata dovrebbe finire dopo la mezzanotte. Ma Fiorello ha rivelato che lo show vero e proprio terminerà intorno alle 23.30, dopodiché inizierà un segmento dal titolo «Il più grande spettacolo dopo le undici e mezzo»: «Ci saranno nuovi personaggi, come quelli che ho inventato per Twitter in questi mesi. Alcune cose meno televisive, ospiti dell’ultimo momento, useremo questa mezzoretta in più per improvvisare».

«Il più grande spettacolo dopo il weekend» è il primo show televisivo che si rivolge apertamente al popolo di Twitter e lo coinvolge direttamente. Lo si intuisce già dai promo, dove il titolo è scritto anche in forma di hashtag (#ilpiugrandespettacolodopoilweekend). Durante ogni puntata, 50 follower di Fiorello saranno seduti in platea per twittare in diretta. Presenti in studio anche Dante Fioretti e i frequentatori della sua edicola, protagonisti della surreale rassegna stampa che Fiore riprende ogni mattina con l’iPhone e poi pubblica su Twitter.

Tra gli ospiti della prima puntata, il tennista serbo Novak Djokovic («Lo sfiderò in una partita molto particolare» ha anticipato Fiorello), i Negramaro e Giorgia. Quest’ultima è anche l’interprete delle quattro sigle di chiusura, una per puntata. Si parte con «Se telefonando» di Mina.

Non è ancora certa la presenza di Roberto Benigni, che qualche giorno fa si è infortunato a un piede. «Molto probabilmente non sarà ospite della seconda puntata, verrà alla quarta» ha detto Fiorello in conferenza stampa. «Però in quella puntata ci sono già tantissimi ospiti: Coldplay, Jovanotti, Roberto Bolle. Per me è un onore stare sul palco con lui, è il numero uno in assoluto. Ci vedremo tre giorni prima per decidere che cosa faremo insieme».

La supervisione dello show è curata da Giampiero Solari, strettissimo collaboratore di Fiorello da molti anni. Con lui una collaudata squadra di autori (Francesco Bozzi, Riccardo Cassini, Alberto Di Risio, Claudio Fasulo, Pierluigi Montebelli, Federico Taddia) che ha iniziato a lavorare ai primi di settembre, proprio nei giorni in cui Fiore ha debuttato su Twitter. La parte musicale è come sempre curata da Enrico Cremonesi, mentre Marco Baldini è ancora una volta la «spalla» di Fiorello, quasi sempre come voce fuoricampo, in diversi momenti dello spettacolo. Tra le novità, le coreografie di Daniel Ezralow.

Per quanto riguarda monologhi e gag, Fiorello promette grandi novità. «Del vecchio repertorio ci concederemo solo una cosa, forse alla prima puntata: Carla Bruni che fa la ninna nanna a sua figlia. I monologhi non saranno lunghi come in passato. Adesso preferisco fare più cose, più corte».

Non ci sarà la parodia del Grande Fratello: «Sarebbe stato banale, se lo avete pensato vuol dire che avete una considerazione pessima nei miei confronti» ha detto Fiorello ai giornalisti in conferenza stampa. «Ci sarà però un saluto alla mia amica Alessia Marcuzzi». Nelle ultime ore Fiorello ha annuciato su Twitter che forse dirà in trasmissione questa battuta, twittata domenica mattina: «Avremo un governo Tecno. … Più free drink per tutti… Su le maniiiiiii!!!».

Dodici milioni di euro per quattro puntate (1,2 milioni in totale per Fiorello) è il costo dello show. Troppi secondo qualcuno. Lo showman risponde così: «Qui si è speso molto, ma ogni volta che entro nello studio e vedo tutta quella gente che lavora, tutta quella attività, penso a quanta gente lavorerà di più grazie a questo show. Se uno spende si può anche guadagnare, abbiamo tanti sponsor. Se tutti ci tenessimo i soldi sotto la mattonella, l’economia sarebbe sepolta»