23 Febbraio 2009 | 12:11

«È Andrea il mio Stranamore». A tu per tu con Emanuela Folliero

Da domani la conduttrice torna su Retequattro con «Stranamore». Accanto a lei Marco Balestri, Paolo Brosio e Daniele Battaglia.

 di

«È Andrea il mio Stranamore». A tu per tu con Emanuela Folliero

Da domani la conduttrice torna su Retequattro con «Stranamore». Accanto a lei Marco Balestri, Paolo Brosio e Daniele Battaglia.

23 Febbraio 2009 | 12:11 di

follieroTra quelli che sono rimasti impressionati dal ritorno al lavoro del ministro della Giustizia francese, Rachida Dati, sette giorni dopo il parto, non c’è Emanuela Folliero: anche lei, un anno fa, ha rimesso i tacchi alti poco più di una settimana dopo il cesareo con cui è nato suo figlio Andrea. E anche ora che la creatura è arrivata al primo compleanno, l’orgogliosa madre è negli studi di Rete 4 a preparare la 15ª edizione di «Stranamore», al via il 24 febbraio. Attenzione: anche se, da conduttrice stacanovista, Emanuela non smette quasi mai di lavorare, i suoi pensieri e il suo cuore sono totalmente assorbiti dal pupo.

«Me l’avevano detto tutti, ma finché non ho provato non sapevo quanto puoi perdere la testa per un figlio. I bambini crescono così in fretta che non lasciano tempo per pensare ad altro. Ogni settimana succedono cose nuove. L’altro ieri Andrea si è alzato in piedi per la prima volta, oggi o domani aspetto il primo passo».

Parliamo di lavoro: come vanno i preparativi per lo show? Storie forti?

«Direi di sì, in questi giorni fervono ancora contatti, ci sono molti sviluppi su vicende già movimentate in partenza. Spesso, dietro le quinte, prima di andare in onda, ne succedono di tutti i colori. Più che in video».

Non di rado chi ha già respinto un innamorato o rifiutato di perdonare, in tv cambia idea. Perché?

«A volte l’umiliazione che la persona ha subìto nell’ambiente in cui la coppia vive viene per così dire riscattata dalla pubblica ammissione di colpa».

Ci sono cambiamenti rispetto all’anno scorso?

«Visivamente, la prima novità è la scenografia, con un grande divano in pelle rossa al centro. In scaletta, poi, è previsto uno spazio in cui saranno coinvolti, loro malgrado, anche personaggi famosi».

Tra le molte storie d’amore del suo show, le rimane tempo per la sua?

«Io ed Enrico (Mellano, manager; ndr) continuiamo a vederci solo nei fine settimana. Sono molto felice con lui: mi ha dato quello che desideravo di più, una famiglia completa, quando ormai avevo abbandonato l’idea».

Finora il matrimonio non è stato una priorità assoluta. E adesso?

«Non escludo nemmeno quello, ma senza fretta e soprattutto senza caldo. Quindi, non d’estate. Chissà, magari un settembre…».

di Patrizia Guariento

Tv Sorrisi e Canzoni n.9 – 2009