04 Giugno 2011 | 23:11

Giorgia Palmas e Vittorio Brumotti: «Noi due temerari, maestri di papere»

Un biker estremo e una telenaufraga. Sono queste le armi su cui punta Antonio Ricci per reiterare i fasti estivi della sua «Paperissima Sprint», in onda da lunedì 6 su Canale 5 al posto di «Striscia». Vittorio Brumotti, cicloinviato del tg satirico, e Giorgia Palmas, fresca vincitrice dell’ «Isola dei Famosi», sono i conduttori che raccolgono il testimone di Juliana Moreira...

 di

Giorgia Palmas e Vittorio Brumotti: «Noi due temerari, maestri di papere»

Un biker estremo e una telenaufraga. Sono queste le armi su cui punta Antonio Ricci per reiterare i fasti estivi della sua «Paperissima Sprint», in onda da lunedì 6 su Canale 5 al posto di «Striscia». Vittorio Brumotti, cicloinviato del tg satirico, e Giorgia Palmas, fresca vincitrice dell’ «Isola dei Famosi», sono i conduttori che raccolgono il testimone di Juliana Moreira...

Foto: Giorgia Palmas e Vittorio Brumotti con il Gabibbo ©Gianmarco Chiaregato/Photomovie

04 Giugno 2011 | 23:11 di

Un biker estremo e una telenaufraga. Sono queste le armi su cui punta Antonio Ricci per reiterare i fasti estivi della sua «Paperissima Sprint», in onda da lunedì 6 su Canale 5 al posto di «Striscia». Vittorio Brumotti, cicloinviato del tg satirico, e Giorgia Palmas, fresca vincitrice dell’ «Isola dei Famosi», sono i conduttori che raccolgono il testimone di Mike Bongiorno, un’esordiente Michelle Hunziker, Serena Grandi, Miriana Trevisan, Naike Rivelli, Antonella Mosetti, Eva Henger, Edelfa Chiara Masciotta e Juliana Moreira. Pronti ad accompagnarci sui binari dell’ilarità (alquanto sadica) a base di involontarie «real gag».

«A “Paperissima Sprint” ci siamo noi. Non ci credo neanche io, è un’esperienza incredibile! Meno male che ho una come Giorig Palmas che mi darà una mano» si schermisce subito Vittorio Brumotti, con la Palmas che gli fa eco: «Veramente sono io che mi devo appoggiare a te… Vittorio!».
V.: «Allora siamo a posto!».

Esordire da conduttore andando in giro con Giorgia non deve essere così male…
V.: «Già. La Palmas è… selvaggia e io sono iperselvaggio. Non potevano darmi una compagna di viaggio più doc di Giorgia. Stare dietro alle cavolate non è facile».

Che «Paperissima Sprint» sarà?
V.: «Ne vedrete delle belle. Io ho preparato una decina di bici tutte strane, tra cui un tandem e una bici per Giorgia. La vedrete andare di brutto».
G.: «Oddio, io in bici vado, anche se normalmente diciamo che non mi butto dai cornicioni. Ma ho voglia di cimentarmi con questa sfida, tanto le gambe ormai le ho distrutte in Honduras, taglio più taglio meno non credo che faccia tanta differenza».

Voi due che rapporto avete con le papere?
V.: «Io sono una papera vivente. Abbiamo messo da parte un sacco di mie “facciate”. Inoltre, quando devo parlare a lungo, non riesco mai a ricordare e a fare un discorso tutto filato. Più sbaglio e più m’incavolo. E più m’incavolo più sbaglio».
G.: «Quando ero Velina mi è capitato di tutto. Sono caduta dal bancone, pugni dati per sbaglio, tacchi che si rompevano… ce ne sono davvero tante in archivio. Amo le papere, sono divertenti e umanizzano il personaggio».

Per Giorgia, Velina dal 2002 al 2004, è un po’ un ritorno a casa.
G.; «Sì, un ritorno in famiglia. Sono felicissima di tornare a lavorare con Ricci e il suo staff. Tutte persone che conosco oltre che un team collaudato. Mi sento a mio agio, consigliata, protetta».
V.: «Giorgia, ti rendi conto che facciamo la copertina di Sorrisi? Diventiamo famosi! A Boissano non potrò più andare in giro, neppure dal panettiere…».

Brumotti, come farà a conciliare la conduzione con l’allenamento?
V.: «Ho deciso di dormire tre quattro ore e allenarmi molto perché mi sto preparando a scalare l’Everest. Sto facendo una dieta particolare e allenamenti al limite dell’impossibile. Gireremo in tutto otto ore, il resto del tempo lo dedicherò all’allenamento. Avrò sempre una persona con me che mi seguirà e mi… striglierà».
G.: «Vede? Lui è bravissimo. Sembra quello tutto pazzo e spericolato, invece è serissimo, metodico, disciplinato. Io invece sono il contrario, non riuscirei mai a fare tutto questo».

Giorgia, lei non pratica sport?
«Faccio la mamma e mi sto concentrando sul mangiare per riprendere il mio peso: ho già recuperato quattro chili».

La Palmas è partita come Velina e oggi ritenta il salto nella conduzione dopo l’esperienza in «Top of the Pops» di qualche anno fa. Brumotti cosa farà da grande?
«Per altri 10 anni farò il professionista nel mio sport, poi sogno di fare il giornalista in bici e lavorare a documentari per National Geographic. Amo la mia vita. Io vivo sempre sul filo del rasoio, Ogni giorno per me potrebbe essere l’ultimo, l’estremo mi eccita».

Per Giorgia, invece, per dirla alla Max Pezzali, è iniziato il secondo tempo?
«In un certo senso sì. Dopo i tre anni di stop per dedicarmi alla mia bambina, ho deciso di rimettermi in gioco con una cosa impegnativa, l’Isola, perché io sono quella del tutto o niente. È andata bene, ora c’è un secondo round che inizia nel migliore dei modi».

Brumotti, lei è abituato ai record. Sarà così anche con gli ascolti?
«”Paperissima Sprint” è una trasmissione che va da sola. Quest’anno l’esperimento è stato cacciare dentro me che con i bimbi vado forte. Ai papà dei bimbi ci pensa Giorgia, mentre il Gabibbo pensa alle casalinghe. Non possiamo fallire. A bombazza».