26 Giugno 2009 | 10:38

Il mondo dello spettacolo piange la morte di Michael Jackson. Ecco come lo ricordano alcuni artisti internazionali fra i quali Madonna, Liz Taylor, l’ex moglie Lisa Marie Presley, Elton John

La morte di Michael Jackson fa immediatamente il giro del mondo e altrettanto immediatamente manifestazioni d'affetto arrivano da tutto il mondo. A partire da quello dello spettacolo. Ecco di seguito le prime reazioni.

 di

Il mondo dello spettacolo piange la morte di Michael Jackson. Ecco come lo ricordano alcuni artisti internazionali fra i quali Madonna, Liz Taylor, l’ex moglie Lisa Marie Presley, Elton John

La morte di Michael Jackson fa immediatamente il giro del mondo e altrettanto immediatamente manifestazioni d'affetto arrivano da tutto il mondo. A partire da quello dello spettacolo. Ecco di seguito le prime reazioni.

26 Giugno 2009 | 10:38 di

michael-jackson
Michael Jackson (Foto Kika Press & Media)

La morte di Michael Jackson fa immediatamente il giro del mondo e altrettanto immediatamente manifestazioni d’affetto arrivano da tutto il mondo. A partire da quello dello spettacolo. Ecco di seguito le prime reazioni.

«La notizia, inaspettata e dolorosa, ha colpito il mondo intero perchè quello che ha dato a tutti noi con la sua musica ha rivoluzionato il beat, la scrittura e lo spettacolo»: sono le parole con cui Laura Pausini ha commenta la scomparsa di Michael Jackson, con il quale ha avuto la fortuna di collaborare.

«Una notizia molto triste per i milioni di fan di Michael Jackson in Gran Bretagna e nel mondo»: questa la reazione del premier britannico Gordon Brown alla notizia della morte della popstar.

«Mi dispiace per ogni talento che lascia il palcoscenico. Era un ”fantastico performer”, ed era ovviamente un uomo molto solo». E’ stato il commento dell’attore americano John Malkovich Interpellato sulla morte del cantante a una conferenza stampa a Vienna.

«Mi ha sempre colpito il suo candore di fondo… Era un artista straordinario: innovativo, forte, popolare e al tempo stesso di grande classe. E poi come ballava..! Ho avuto sempre un grandissimo rispetto per lui come musicista. L’uomo era invece di una fragilità pazzesca». Questo il commento di Al Bano che con l’artista statunitense vinse una causa di plagio per il suo brano «I cigni di Balaklava».

«Un ragazzo-uomo dall’immenso talento, con un’anima gentile»: così Paul McCartney ha ricordato, stamane, Michael Jackson. «E’ così triste e scioccante. Mi sento privilegiato ad aver lavorato e passato del tempo con Michael». ha continuato il musicista inglese. «Era un ragazzo-uomo dall’immenso talento, con un’anima gentile. La sua musica verrà ricordata per sempre, e conserverò memorie gioiose del tempo passato insieme. Invio le mie più sentite condoglianze alla madre e alla famiglia, e a i suoi fan in tutto il mondo»

«Non ci sarà mai un altro come Michael Jackson… era un ragazzo che Dio aveva benedetto con una voce da angelo»: così Lenny Kravitz ha commentato la morte di Michael Jackson, in un comunicato diffuso a Londra.

«Ho il cuore spezzato. Le mie preghiere vanno alla famiglia Jackson, e il mio affetto ai suoi figli’»: queste le parole di Mariah Carey diffuse tramite un comunicato a Londra.
«Ricordiamolo per il suo contributo senza uguali al mondo della musica – ha detto la cantante – E ricordiamolo per la sua generosità e il suo tentativo di migliorare il mondo, la gioia che ha dato a milioni di fan. Mi sento fortunata ad aver cantato con lui, e della nostra amicizia. Nessuno prenderà mai il suo posto. La sua stella brillerà per sempre».

«Sono assolutamente devastato da questa notizia tragica e inaspettata. Michael Jackson aveva tutto: talento, grazia, professionalità e dedizione. Ho perso un fratello: una parte della mia anima se n’è andata con lui». Questa la reazione di Quincy Jones, il produttore musicale che aveva lanciato la carriera di Michael Jackson, alla notizia della morte del cantante.

«Aveva un talento straordinario ed era veramente una grande stella internazionale. Ha avuto una vita difficile e complicata malgrado tutti i suoi grandi talenti la sua resta una figura tragica». Questa la dichiarazione di John Landis, che ha diretto Michael Jackson nel celebre video Thriller.

«Michael era un genio e un timido che non amava apparire se non sul palcoscenico. Ma quando morì James Brown, che era il suo idolo indiscusso, trovò la forza di parlare al suo funerale» così Al Sharpton, una delle figure più popolari tra gli afro-americani degli Stati Uniti, ha ricordato ”l’amico di sempre” Michael Jackson. «Sono stato suo amico per 35 anni, da quando eravamo ragazzini. Ho lavorato con lui, ho marciato con lui, e con lui ho pianto quando è morto il suo idolo, James Brown. Per l’America afro americana lui è stato tanto importante con la musica quanto lo è stato Barack Obama con la politica o Oprah Winfrey con la televisione».

«Sono totalmente sconvolta a rattristata dalla morte di Michael. Il mio affetto va in questo momento ai suoi figli ed ai suoi familiari». Queste le parole di Lisa Marie Presley, che era stata sposata a Michael Jackson dal 1994 al 1996.

«Oggi il mondo ha perso una delle più influenti e iconiche figure nell’industria della musica. Dalle sue performance con i Jackson 5 alla premiere di Moonwalk e Thriller, Michael è stato un fenomeno del pop che non ha mai smesso di esplorare la creativita. Anche se c’erano dubbi sulla sua vita personale, Michael era sicuramente un grande uomo di spettacolo e la sua popolarità era immensa». E’ il commento del  Governatore della California, Arnold Schwarzenegger, che ha aggiunto: «Maria e io», riferendosi alla propria consorte, «ci uniamo a tutti i californiani nell’esprimere il nostro shock e la nostra tristezza per la sua morte»

«Don’t Let the Sun Go Down on Me» questo il l’omaggio a Michael Jackson di Elton John, amico e collega dell’artista americano, che ha appreso della sua morte mentre stava tenendo un concerto a Londra nell’ambito di un evento per raccogliere fondi a scopo benefico.
«Sono sotto shock: Michael Jackson è sempre stato un idolo per me. Lo è stato per tutta la mia vita. Non solo aveva un grande talento, era un genio. La sua musica non morirà mai. Resterà viva per sempre» ha commentato Celine Dion.

«Michael era un bambino dotato di un incredibile talento. Dolce come un bimbo, e innocente, e dotato di un’incredibile sensibilità. Un bambino ma anche un genio. Ma mi piace ricordarlo nei primi anni. Perchè ebbi modo di rivederlo in seguito e mi fece un effetto strano. Era come sovrastato dal bisogno di sentirsi accettato, dal bisogno di essere amato. Io lo ricorderò bambino, un bambino-genio del livello di Ray Charles, che cantava e ballava come solo un genio sa fare, con felicita». Così Cher, che con lui ebbe modo di cantare e ballare in più spettacoli, ha ricordato Michael Jackson  in un’intervista concessa al giornalista della CNN Larry King

«Mi mancherà ogni giorno della mia vita. Era una persona gentile, genuina meravigliosa. Era uno dei più grandi artisti mai esistiti. Lo amavo moltissimo». Questo il commento di Liza Minelli alla notizia della morte di Michael Jackson.

«Troppo devastata per la morte del mio caro amico Michael Jackson per essere in grado di fare una dichiarazione». Questo è quanto ha fatto sapere l’attrice Liz Taylor tramite il suo addetto stampa. La famosa interprete ha sempre avuto uno stretto rapporto di amicizia con il cantante. Frequentatrice abituale del ranch Neverland, è sempre stata vicina all’ex Re del Pop anche nei momenti più difficili della sua vita.

«Non riesco a smettere di piangere: ho sempre ammirato Michael Jackson. Il mondo ha perso uno dei suoi grandi, la sua musica vivra’ per sempre. Il mio pensiero va ai suoi tre bambini e agli altri membri della sua famiglia. Che Dio lo benedica». Lo ha detto Madonna commentando la morte del cantante.

«Come non ci saranno mai più altri Fred Astaire o Elvis Presley così non ci sarà mai più qualcuno paragonabile a Michael Jackson. Il suo talento, la sua meraviglia e il suo mistero ne facevano una leggenda» ha detto il regista Steven Spielberg.

«Non ci sarà mai più un altro Michael Jackson… sono devastata» afferma in una nota Sophia Loren, che era amica del cantante e che a Los Angeles ha abitato nella casa accanto, aggiungendo: «Il mondo ha perso una Icona, ha dato al mondo un tesoro con le sue canzoni». «Spero – conclude l’attrice – che troverà la pace che merita dopo tante sofferenze».