Home TvMarco Mengoni ospite dell’ultima puntata di Zelig. Ecco come è nato il duetto con Giovanni Vernia

02 Aprile 2013 | 06:39

Marco Mengoni ospite dell’ultima puntata di Zelig. Ecco come è nato il duetto con Giovanni Vernia

Una sera, mentre guardava Sanremo, Giovanni Vernia ha avuto l’illuminazione. Sul palco dell’Ariston Marco Mengoni cantava «L’essenziale» e Vernia ha pensato «Mengoni sono io!». O piuttosto, avrebbe potuto essere lui. Lo ha guardato, lo ha studiato e infine lo ha imitato...

 di

Marco Mengoni ospite dell’ultima puntata di Zelig. Ecco come è nato il duetto con Giovanni Vernia

Una sera, mentre guardava Sanremo, Giovanni Vernia ha avuto l’illuminazione. Sul palco dell’Ariston Marco Mengoni cantava «L’essenziale» e Vernia ha pensato «Mengoni sono io!». O piuttosto, avrebbe potuto essere lui. Lo ha guardato, lo ha studiato e infine lo ha imitato...

Foto: Zelig Circus

02 Aprile 2013 | 06:39 di Redazione

Una sera, mentre guardava Sanremo, Giovanni Vernia ha avuto l’illuminazione. Sul palco dell’Ariston Marco Mengoni cantava «L’essenziale» e Vernia ha pensato «Mengoni sono io!». O piuttosto, avrebbe potuto essere lui. Lo ha guardato, lo ha studiato e infine lo ha imitato.

E così, abbandonando il personaggio di Fabrizio Corona, lunedì sera, nell’ultima puntata di «Zelig Circus», Vernia è apparso in versione Mengoni accanto all’originale. «Il fisico è simile, siamo entrambi alti e magri» dice Vernia. «Poi conta molto ciò che faccio col volto, con gli occhi, i gesti. E quel modo di cantare, con i vocalizzi strani».

I due Mengoni a «Zelig» hanno intonato una versione particolare di «L’essenziale» nella quale, essenzialmente, si dice che è meglio star vestiti comodi altrimenti, senza calze e con i pantaloni stretti, si soffre parecchio. E il vero Mengoni come l’ha presa? «Lui dà sempre l’idea di essere con la testa tra le nuvole. È stato bravo, si è prestato al gioco, per un cantante non è facile prendersi in giro».

Clicca qui per vedere il video