29 Dicembre 2011 | 08:07

MILLY CARLUCCI, l’intervista: «Anche quest’anno vi faremo sognare»

«Parola d'ordine: sorprendere!» promette la conduttrice che racconta a Sorrisi novità e retroscena del nuovo «Ballando con le stelle»: «Il format è ormai noto ma appassioneremo il pubblico lasciando spazio alle emozioni dei concorrenti. E con un cast come il nostro...»

 di

MILLY CARLUCCI, l’intervista: «Anche quest’anno vi faremo sognare»

«Parola d'ordine: sorprendere!» promette la conduttrice che racconta a Sorrisi novità e retroscena del nuovo «Ballando con le stelle»: «Il format è ormai noto ma appassioneremo il pubblico lasciando spazio alle emozioni dei concorrenti. E con un cast come il nostro...»

29 Dicembre 2011 | 08:07 di

Milly Carlucci nel 1982 (clicca l'immagine per vedere tutte le cover di Milly dal 1980)

C’è un grande albero di Natale proprio all’ingresso dell’Auditorium Rai al Foro Italico. Lo studio è ancora sottosopra, con pezzi di scenografia uno sull’altro e addetti con chiodi e martelli in mano. Nelle stanze della redazione qualche addobbo natalizio qua e là. L’aria di festa accarezza appena questo luogo di lavoro, dove Milly Carlucci è impegnata con la sua squadra a ritmi massacranti. «Arrivare fino alle due di notte è un attimo» racconta la conduttrice, che qui si sente ormai come a casa. Da anni sono abituati a lavorare come pazzi proprio durante le feste, per essere pronti in onda ai primi di gennaio. E questa edizione prende il via sabato 7 gennaio.

Milly, quale sarà il segreto di «Ballando con le stelle 8»?
«La passione. Tutte le persone entrate nel cast di quest’anno sono appassionate del programma e del ballo. E anche se ancora non si sanno muovere a tempo hanno una grande voglia di imparare. Proprio grazie a questo, hanno superato gli ostacoli che, a causa del momento che stiamo vivendo, si sono posti tra noi e la formalizzazione dei contratti. È la parte meno poetica, con la quale però bisogna fare i conti».

A proposito di conti, ha fatto scalpore la cifra iniziale dell’ingaggio di Bobo Vieri. Poi ridotta.
«È un aspetto che non gestisco io. Riguarda la Rai, che mette dei paletti, e Ballandi».

Da anni corteggiava Vieri. Perché tanto interesse per lui?
«Perché è il calciatore d’assalto, il campione roccioso che non ti immagini in pista in un tango o una rumba. Sarà interessante vedere la sua trasformazione e come riuscirà ad acquisire l’agilità necessaria. Il calcio e il ballo sono due mondi contrari, che normalmente non si contaminano: questo è il bello!».

Infatti quest’anno ci sono ben tre concorrenti che vengono dal mondo del calcio: oltre a Vieri anche Delvecchio e Rivera.
«Il connubio funziona perché sono atleti che tutti abbiamo nel cuore, visto che il calcio è così popolare in Italia. E poi stavolta era difficile attingere dagli altri sport perché è l’anno olimpico e gli atleti sono proiettati su Londra».

Quanti mesi di preparazione sono necessari per una edizione del programma?
«Alla fine di una edizione comincio subito a lavorare alla successiva. Comporre il cast è un’impresa complessa e delicata. Il format ormai è noto ed è nel cast che si gioca la novità. I più tosti da coinvolgere sono in genere gli uomini, che hanno paura delle brutte figure. Spesso trovo una sponda fantastica nelle mogli, nelle fidanzate, nelle mamme, che sono grandi fan del programma. Quando Vieri ha detto a sua madre che avrebbe fatto “Ballando” lei si è messa a piangere dalla gioia».

Quali novità ci aspettano quest’anno?
«Il problema che ci poniamo è riuscire a fare dei passi avanti ogni anno, seppur nel solco della tradizione. Ogni volta dobbiamo sorprendere sia il pubblico che i concorrenti stessi, che ormai sono preparatissimi su quello che succede e il rischio è che perdano di spontaneità. Per questo non posso anticipare le novità: vogliamo scompigliare le cose per lasciare spazio all’emozione e alla sorpresa dei concorrenti. Vorrei che il pubblico si appassionasse al percorso di trasformazione dei nostri personaggi da brutti anatroccoli a cigni ballerini».

MILLY PRESENTA I SUOI NUOVI BALLERINI

Ariadna Romero (attrice)
Una cubana piena di fuoco… inconsapevole. Lei non si rende conto di essere una bomba e questo le regala ancora più fascino.

Gianni Rivera (ex calciatore)
Lo corteggio da anni. Con l’aiuto di sua moglie Laura e della sua manager l’abbiamo finalmente “accerchiato” e convinto.

Claudia Andreatti (miss Italia 2006)
Indossa magliette con il teschio, grandi foulard e le piace portare i capelli con la cresta. Spero che tiri fuori questo suo animo rock.

Marco Delvecchio (ex calciatore)
Il vero uomo spogliatoio: è simpatico, sdrammatizza e sa fare gruppo. In più ha un grande amore per il ballo e il senso del ritmo nel sangue.

Rita Antoniou (miss Grecia 2008)
L’ho vista e le ho detto: “Da quale pianeta viene?”. La sua è una bellezza mozzafiato. E in più è anche una ragazza dolcissima.

Alex Belli (attore)
Ha un animo sensibile. Appassionato di musica, ama la natura e ha quella semplicità che rende la sua bellezza adorabile.

Bobo Vieri (ex calciatore)
Spinto dalla mamma a partecipare, è arrivato diffidente e corrucciato. Dopo mezz’ora ha iniziato a sorridere: ora non smette più.

Anna Tatangelo (cantante)
È la nostra mamma sprint. Camaleontica e affascinante: è una vera diva ma dietro le quinte ha una carica di spontaneità istintiva.

Sergio Assisi (attore)
Con quell’aria furba e un po’ mascalzona è il nostro pirata. Ha un sano disincanto e l’ironia delle persone intelligenti.

Andres Gil (attore)
L’eroe delle teenager: è dovuto arrivare di notte per evitare l’assalto. Bello, educato, talentoso: è il figlio che tutte vorremmo avere.

Stefano Campagna (giornalista)
Ha una simpatia travolgente. Vulcanico, pieno di passioni e autoironico, è arrivato con la bilancia sotto il braccio: vuole dimagrire.

Lucrezia Lante della Rovere (attrice)
Sono proprio orgogliosa che sia nel nostro cast: Lucrezia è fascino puro, un mix strepitoso di bellezza, intelligenza e personalità.

SORRISI.COM su Twitter