23 Dicembre 2010 | 13:29

Monica Setta: «Ami davvero? Dimostralo!»

Monica Setta torna in tv, in prima serata su Raidue, con il nuovo programma «Solo per amore», quattro puntate prodotte da Endemol Italia. Dopo aver trattato la stretta attualità ne «Il fatto del giorno», parlato di vizi in «Peccati - I sette vizi capitali», la giornalista cambia registro: «Racconterò il rapporto degli italiani con l’amore, andando a sondare quanto conta il sentimento nelle sue più svariate forme e declinazioni»...

 di

Monica Setta: «Ami davvero? Dimostralo!»

Monica Setta torna in tv, in prima serata su Raidue, con il nuovo programma «Solo per amore», quattro puntate prodotte da Endemol Italia. Dopo aver trattato la stretta attualità ne «Il fatto del giorno», parlato di vizi in «Peccati - I sette vizi capitali», la giornalista cambia registro: «Racconterò il rapporto degli italiani con l’amore, andando a sondare quanto conta il sentimento nelle sue più svariate forme e declinazioni»...

23 Dicembre 2010 | 13:29 di

Monica Setta (foto Iwan Palombi)
Monica Setta (foto Iwan Palombi)

Nell’aria c’è tanta voglia d’amore» dice la giornalista Monica Setta. «L’avevo già avvertito riflettendo all’indomani del crollo delle Torri Gemelle. Gli ultimi messaggi delle persone che stavano andando incontro alla morte non erano di odio, ma carichi d’amore. Sono convinta che siamo circondati d’amore, molto più di quanto immaginiamo! Nel nostro Paese c’è un mondo di sentimenti sommersi e io farò emergere il nostro grande cuore». Monica Setta torna in tv, in prima serata su Raidue, con il nuovo programma «Solo per amore», quattro puntate prodotte da Endemol Italia. Dopo aver trattato la stretta attualità ne «Il fatto del giorno», parlato di vizi in «Peccati – I sette vizi capitali», la giornalista cambia registro: «Racconterò il rapporto degli italiani con l’amore, andando a sondare quanto conta il sentimento nelle sue più svariate forme e declinazioni».

Com’è strutturato il programma?
«I nostri ospiti in studio, sei a puntata, racconteranno la loro storia e riveleranno cosa sono disposti a fare “solo per amore”. Per ognuno ci sarà uno “scrigno” simbolico che racchiuderà la “promessa d’amore”: ciò che si è disposti a fare in nome dell’amore. Se il destinatario deciderà di aprire lo scrigno verrà svelata la promessa».

Ci sono somiglianze con «Stranamore» e «C’è posta per te»…
«Sì, però in “Stranamore” c’era una spettacolarizzazione dei sentimenti e in “C’è posta per te”, per la cui conduttrice Maria De Filippi ho una simpatia storica, si punta sul concetto della lettera e dell’incontro. Noi andiamo oltre: rifuggiamo gli effetti speciali e cerchiamo veridicità, indagando nell’animo per aprire squarci di luce».

Si vociferava che lei fosse stata epurata dalla Rai…
«Appena ho saputo che il mio programma era saltato, ho preso carta e penna e ho scritto al direttore Mauro Masi chiedendo spiegazioni. Non ho minacciato, ma ero pronta a far valere i miei diritti. Nel giro di 48 ore mi ha risposto che si preferiva spostare il mio programma sperimentale di qualche mese».

Cambia genere e stile?
«Fare intrattenimento in questa chiave era il mio sogno segreto. Ho un carattere eccentrico ed esuberante, ma sono maturata. Mi sento come uscita da una lunga adolescenza. Debutto in prima serata con umiltà ed entusiasmo. Prima ero portata a sovrappormi e a incalzare l’ospite, ora mi pongo all’ascolto delle persone. E questo mi accade anche in privato!».

Come va l’amore?
«Sono serenamente separata da mio marito e ho una bambina di 13 anni. Aperta al sentimento, in questo periodo faccio solo la mamma».

Monica e l’amicizia?
«L’amicizia è un sentimento d’amore. Eva contro Eva è uno sport accattivante, ma negativo. Mi pento di essermi prestata a polemiche e strumentalizzazioni sulle donne».

Monica e la gelosia?
«Sono impetuosa e passionale, e in passato sono stata molto gelosa. Ma la gelosia può logorare i rapporti, ora penso solo positivo. Con la maturità cerco pace e serenità interiore».