10 Novembre 2010 | 07:12

ESCLUSIVO Parlano i familiari del concorrente del GF che ha già conquistato tutti: «Nando è un tesoro»

Con il suo carattere e il suo fisico palestrato ha già conquistato le simpatie dei coinquilini e del pubblico televisivo. Lo conferma a Sorrisi nonna Gilda «Da quando sono malata viviamo insieme e dividiamo lo stesso letto. Spero che nella Casa lui trovi il grande amore».

 di

ESCLUSIVO Parlano i familiari del concorrente del GF che ha già conquistato tutti: «Nando è un tesoro»

Con il suo carattere e il suo fisico palestrato ha già conquistato le simpatie dei coinquilini e del pubblico televisivo. Lo conferma a Sorrisi nonna Gilda «Da quando sono malata viviamo insieme e dividiamo lo stesso letto. Spero che nella Casa lui trovi il grande amore».

10 Novembre 2010 | 07:12 di

Nando Colelli
Nando Colelli

di GABRIELE PARPIGLIA

«Mio nipote ha fatto a pugni con la vita fin da quando aveva 13 anni. Mi ricordo che la mattina andava a scuola, poi nel pomeriggio era sempre in palestra perché lui ci tiene al fisico. Di sera invece faceva il cameriere fino a tardi. Così per tanti anni. E io? Lo aspettavo nella stanzetta dove, da quando mi sono ammalata, viviamo insieme».

Viaggio a casa di Ferdinando Colelli, detto Nando (oppure «Nanto»), il concorrente (nato a Pomezia, in provincia di Roma) del Grande Fratello 11 che, fin da subito, ha conquistato le simpatie dei suoi coinquilini e del pubblico a casa. Sorrisi ha incontrato nonna Gilda, la donna più importante della vita del ragazzo (lui la chiama «nonnilla mia»). «Pensi che io e Nando dormiamo nella stessa stanza. A causa dei miei acciacchi di donna anziana e per il fatto che la casa è piccolina, abbiamo deciso, da oltre dieci anni, di dividere lo stesso letto. E ora che lui è lì, nell’altra Casa, mi manca da morire» racconta Gilda. Sotto lo stesso tetto ci sono anche Maria, sorella estetista di Nando, e mamma Anna, una donna forte che di mattina lavora in mensa e di pomeriggio, quando può, arrotonda facendo la collaboratrice domestica.

«Mia figlia Anna non ha fatto mai mancare niente ai suoi figli» racconta Gilda con la voce rotta dalla commozione. «È una gran lavoratrice e, nonostante i problemi, riesce sempre a sorridere alla vita. In passato ha anche sofferto di anoressia ma non si è mai fermata. A casa bisognava portare il cibo e lei l’ha sempre fatto, spaccandosi la schiena in quattro». Già, i problemi rappresentano una dolorosa costante, purtroppo sempre presente nella vita di Nando. «Suo padre è andato via di casa circa 11 anni fa. Tra lui e la mamma di Nando è finita male. E oggi mio nipote non ha alcun rapporto con il padre. La sua famiglia siamo noi e per fortuna Anna ha anche ritrovato l’amore». Infatti, da tre anni, la madre del palestrato di Pomezia ha un nuovo compagno. Si chiama Nicola ed è ormai uno di famiglia a casa Colelli. «C’è voluto un po’ di tempo per accettarlo anche perché Nicola ha una figlia grande e un matrimonio finito male alle spalle, ma ora i miei nipoti, Nando e la sorella Marina, lo amano. Posso confermare che in questi anni Nicola gli ha dato molto di più rispetto al vero padre. E poi mia figlia è felice. Questa è la cosa più importante».

Parlando con nonna Gilda salta fuori anche il lato tenero di Nando Colelli. E infatti Sorrisi, grazie a lei, ha scoperto che il ragazzo è stato fidanzato per quattro anni e mezzo con Romina, il suo primo vero grande amore. «È davvero un peccato che si siano lasciati. Pensi che lo scorso 21 ottobre avrebbero festeggiato cinque anni di amore. Me lo ricordo ancora. Ma purtroppo hanno bruciato le tappe. Invece di godersi la vita, Nando e Marina si sono rinchiusi in casa per quattro anni e mezzo. Poi, ovviamente, sono esplosi. Lei si è fidanzata con un altro e lui, per ripicca, è andato al Grande Fratello. Speriamo che lì dentro trovi qualcuna che lo ami veramente. Anche perché mio nipote sa anche cucinare! Le sue fettuccine sono da urlo» rivela nonna Gilda.

«Prima di iniziare quest’avventura Nando mi ha detto: “Nonnilla mia, se vinco ti prometto che ristrutturerò questa schifezza di casa. Lo farò con le mie mani”. E io mi sono commossa. Farci vivere bene è stato sempre il suo sogno. Speriamo che ci riesca. Altrimenti lo aspetto a casa, come sempre nel nostro lettino» conclude Gilda sorridendo.