15 Settembre 2016 | 17:01

Barbara d’Urso torna con «Domenica Live»

«È stato Pippo Baudo a scoprirmi tanti anni fa e ora ci troveremo l’uno contro l’altra: per me sarà una bella sfida»

 di Federico Lusenti

Barbara d’Urso torna con «Domenica Live»

«È stato Pippo Baudo a scoprirmi tanti anni fa e ora ci troveremo l’uno contro l’altra: per me sarà una bella sfida»

Foto: Barbara d’Urso a «Pomeriggio cinque»  - Credit: © Chiara Mirelli / Mondadori Portfolio

15 Settembre 2016 | 17:01 di Federico Lusenti

Barbara d'Urso ha riaperto la stagione indossando in diretta delle ginocchiere imbottite, ricordando che l’anno prima nella stessa circostanza era caduta dalle scale dello studio. Ebbene, in versione pallavolista ha subito fatto una «schiacciata» da record: la nona edizione di «Pomeriggio Cinque» ha debuttato con il miglior ascolto di sempre, una media del 22% di share con cui Canale 5 ha stracciato Raiuno. Rigenerata da un’estate ben documentata sui suoi social (dalla mano ustionata infornando le lasagne alla lettura dei giornali ogni mattina, dai pomeriggi in barca con Danny De Vito fino alle melanzane raccolte nel suo orto), il «d’Urso-caterpillar» è tornato in azione, pronto per una nuova stagione di «Domenica Live», dal 18 settembre alle 14 su Canale 5.

Barbara, ha brindato ai dati d’ascolto del rientro?
«Ciò che mi rende più orgogliosa è che “Pomeriggio Cinque”, quasi pronto a festeggiare i suoi 10 anni, è più in forma che mai».
Ha qualcosa da dire ai suoi dirimpettai di «La vita in diretta»?
«Abbiamo un rapporto di lealtà e stima reciproca. Con Marco Liorni abbiamo lavorato insieme ai tempi del “Grande Fratello”, con Cristina Parodi a volte ci scriviamo e tempo fa ha anche pubblicato una foto in cui manda un bacio come faccio io, il “carmelitasmack”, con l’hashtag #lovebarbara».
Quest’estate è stata paparazzata con uno dei suoi rivali della domenica, Massimo Giletti...
«Questo a dimostrazione che non c’è nessuna rivalità. Io e Massimo siamo amici da anni, ci siamo incontrati per un caffè. La vita vera è al di fuori della tv».
Anche quest’anno «Domenica in» prova a cambiare conduzione per contrastare la sua «Domenica Live»: arriva Pippo Baudo. Preoccupata?
«Sì, molto! Io sono una creatura di Baudo, fu lui a volermi proprio a “Domenica in”. Agli esordi, mi occupavo di un quiz, c’era una specie di “cervellone” che si chiamava Archimede. Erano i tempi delle “vallette mute” ma Baudo mi consentì di condurre. I giornali parlarono di rivoluzione e di “vittoria del femminismo”. Pippo è stato anche mio ospite a “Domenica Live” e ci siamo pure baciati sulla bocca...».
Cos’ha in serbo per la nuova stagione di «Domenica Live»?
«A gennaio abbiamo inaugurato il “cinema emozionale”, una piccola sala in cui l’ospite vede il film della propria vita. Ora vi anticipo che stiamo costruendo un altro meccanismo molto emozionante, una sorta di “teletrasporto” magico ma lo vedrete tra qualche puntata».
Lei ha ospitato molte volte il figlio napoletano di Maradona che chiedeva di poter abbracciare suo padre. Pochi giorni fa, dopo 30 anni, è accaduto… Una «d’Urso-battaglia» vinta?
«Ero certa che prima o poi Maradona l’avrebbe fatto. Aveva bisogno dei suoi tempi ma alla fine hanno prevalso le ragioni del cuore».
Ultimamente si parla molto del suo ritorno in prima serata. Si è vociferato di un reality sulle coppie scoppiate. Cosa c’è di vero?
«Con l’azienda stiamo valutando dei progetti. Vi prometto che sarete i primi a saperlo».
E sul ritorno della mitica «Dottoressa Giò»? Girano foto di lei in camice da ginecologa in una specie di set… Sveliamo almeno questo giallo.
«Erano delle gag per “Domenica Live” ma mi sono resa conto che quel personaggio è ancora amatissimo. So che addirittura è partita una raccolta firme sul web che chiede di produrre una nuova serie. Chissà, forse qualcosa si sta muovendo…».
A proposito di misteri, ma che ci faceva quest’estate in barca con Danny De Vito?
«Abbiamo passato una settimana insieme a Ischia. È veramente simpatico ed è pazzo dell’Italia»
L’abbiamo vista anche cucinare sui suoi social… Ci svela una ricetta? Tipo il polpettone di casa d’Urso…
«Facilissimo: carne macinata impastata con uova e pane in cassetta bagnato con il latte. Si stende, si mettono al centro speck e formaggio svizzero, e lo si richiude».
Quindi la d’Urso dei centrifugati di zenzero e sedano ha lasciato il posto alla d’Urso del polpettone?
«No, ci sono entrambe le cose. Ogni mattina mi preparo la centrifuga con l’estrattore».
Ma sa anche stirare come le signore che cita sempre in televisione?
«Certo: io sono della squadra di quelle che il colletto delle camicia si stira per primo…».