23 Ottobre 2015 | 20:01

“Cruel Intentions”: dal film alla serie tv

Il film di “culto” che nel 1999 lanciò la carriera di Reese Witherspoon e Sarah Michelle Gellar, passa dal cinema alla tv. La Nbc al lavoro sulla sceneggiatura

 di Daniele Ceccherini

Foto: Il cast originale di Cruel Intentions: Ryan Phillippe, Sarah Michelle Gellar, Reese Witherspoon e Selma Blair
Credit: © OriginalFilm

Cruel Intentions (Prima regola non innamorarsi) produzione del 1999 diretta da Roger Kumble, che lanciò la carriera di due popolarissime attrici come Reese Witherspoon e Sarah Michelle Gellar e divenne un film di “culto” degli anni ’90, come già successo per tanti film di successo, si trasformerà in una serie tv.

 Lo ha annunciato il network americano NBC, che è già al lavoro sulla nuova sceneggiatura. Che dovrebbe essere scritta dallo stesso Kumble, dal produttore Neal H. Moritz e da Lindsey Rosin e Jordan Ross, già autori di un’apprezzata parodia della pellicola.

La serie non sarà un “remake” del film, ma una sorta di “spin-off”. Protagonista, infatti, sarà Bash Casey, il sedicenne figlio dei due protagonisti del film, Sebastian Valmont (che era interpretato da Ryan Philippe) e Annette Hargrove (interpretata dalla Witherspoon), che dal Kansas parte per San Francisco alla ricerca della sua eredità scoperta leggendo i diari del padre. Arrivato in città decide di iscriversi alla Brighton Preparatory Academy, un’università prestigiosa dove però dovrà fare i conti con la corruzione e la sete di potere che vi imperversano.

Dopo il grande successo - 75 milioni di dollari in tutto il mondo di incassi al botteghino - di Cruel Intentions (che a sua volta era un adattamento in chiave moderna de Les Liaisons dangereuses, scritto da Pierre Choderlos de Laclos nel 1782), furono prodotti altri due film che invece ebbero scarsa fortuna: il prequel Cruel Intentions 2 nel 2000 e il sequel Cruel Intentions 3 nel 2004.