16 Agosto 2017 | 12:35

Elvis Presley: 40 anni senza il Re del rock’n’roll

Il ricordo del mito su Rai Storia, Rete 4 e su Sky Arte che racconta la vita più intima e inedita della sua segretaria personale

 di Lorenzo Di Palma

Elvis Presley: 40 anni senza il Re del rock’n’roll

Il ricordo del mito su Rai Storia, Rete 4 e su Sky Arte che racconta la vita più intima e inedita della sua segretaria personale

Foto: Elvis e la sua fida segretaria Trude Forsher  - Credit: © SkyArte

16 Agosto 2017 | 12:35 di Lorenzo Di Palma

Era il 16 agosto 1977, quando Elvis Aaron Presley “left the building", come recitò l’annuncio ufficiale: a soli 42 anni, scompariva il “Re del Rock'n'Roll", morto a Graceland, la sua reggia di Memphis che ora è un museo, per un’overdose da farmaci, un mix esplosivo di oppiodi, codeina e anfetamine.

Nato a Tupelo, Mississippi, l'8 gennaio 1935 e cresciuto a Memphis, una delle capitali mondiali della musica, Elvis dall’agosto 1953 (data della sua prima storica incisione) cambiò la storia, non solo quella della musica, sposando la tradizione del country con le nuove invenzioni della musica nera e un pugno di canzoni come Hound Dog, Blue Suede Shoes, Love Me tender o Jailhouse Rock, che di fatto resero il Rock'n'Roll un fenomeno mondiale. Anche grazie all’incontro con Scotty Moore, chitarrista capostipite di un nuovo genere.

Con oltre un miliardo di dischi venduti e fan in tutto il mondo, trentatré film, celebri apparizioni televisive e centinaia di concerti, tre Grammy Award e altri innumerevoli premi, Elvis è uno dei più importanti artisti pop del ventesimo secolo. 

In tv la celebrazione del re del rock and roll, è affidata a Il giorno e la Storia, il programma di Rai Cultura in onda mercoledì 16 agosto a mezzanotte e in replica alle 5.30, 8.30, 11.30, 14 e alle 20.10 su Rai Storia. Ma anche al film in prima serata su Rete 4 Un uomo chiamato charro, e al curioso film, in onda sempre il 16 agosto, ma alle 21.15 in prima visione su Sky Arte, Elvis and the girl, un racconto inedito su Trude Forsher, la fedele segretaria di Elvis agli esordi della sua carriera.

Era il mese di agosto 1956, quando Elvis Presley iniziò a girare il suo primo film Love Me Tender, e con lui, sempre al suo fianco, il suo manager, il Colonnello Tom Parker e la neo assunta segretaria, Trude una donna di 36 anni, rifugiatasi in America dall'Austria occupata dai nazisti, che viveva in California insieme al marito e ai 2 figli. In questo film, suo figlio James che nel 2000, alla morte di sua madre, ne ereditò la collezione di memorabilia di Elvis, ci accompagna in un viaggio inedito sulla sua vita, attraverso materiale d’archivio esclusivo, interviste e immagini mai viste di sua madre e dei cinque anni, i leggendari momenti della sua ascesa, che trascorse come fedele segretaria accanto a Elvis. Nei cinque anni in cui ha lavorato per loro, Trude divenne tra le persone più fidate del gruppo, una delle donne più potenti di Hollywood: chi voleva parlare con Elvis o con il Colonnello, doveva prima passare da lei.