Home TvNews e AnticipazioniFaccia a faccia con Mika a «TV7»

06 Ottobre 2017 | 20:14

Faccia a faccia con Mika a «TV7»

Il programma di informazione in onda venerdi 6 ottobre su Rai 1 alle 23.05 ospita un’intervista al cantante di origini libanesi e servizi sulla strage nel Nevada, la secessione della Catalogna, la gestione delle macerie nei paesi terremotati

 di Angelo De Marinis

Faccia a faccia con Mika a «TV7»

Il programma di informazione in onda venerdi 6 ottobre su Rai 1 alle 23.05 ospita un’intervista al cantante di origini libanesi e servizi sulla strage nel Nevada, la secessione della Catalogna, la gestione delle macerie nei paesi terremotati

 - Credit: © UfficioStampaSky

06 Ottobre 2017 | 20:14 di Angelo De Marinis

Non ci sono solo i dischi, i tour in tutto il mondo e la televisione per Mika. Il cantante, che sta lavorando alla seconda stagione di CasaMika dedica molte energie anche all'impegno sociale come emerge nell'intervista di Vincenzo Mollica che va in onda nell'ambito di TV7 il 6 ottobre alle 23.05 su Rai 1.

Come sempre, i servizi del rotocalco si focalizzano sulle tematiche più di attualità in questo periodo come la vendita delle armi senza regole negli Usa che facilita l'attuazione di propositi omicidi. La recente strage nel Nevada, 59 morti, ne è un drammatico esempio. 

L'attenzione si sposta nella zona di Latina, un territorio ad alta densità di immigrati dove hanno vissuto sia il killer di Marsiglia e l’attentatore di Berlino, un elemento di condivisione che spinge a una riflessione più approfondita. 

Al centro dell'attenzione la situazione di grande tensione politica e sociale che sta vivendo la Catalogna, in conflitto con il resto della Spagna e divisa tra favorevoli e contrari alla secessione; i disegni di autonomia del Lombardo Veneto, la complicata operazione di raccolta e smaltimento delle macerie nei centri terremotati. TV7 si sofferma anche  sulla crisi del sistema Rynair generato dalle proteste dei piloti per le scadenti condizioni di lavoro.

Per finire un caso unico di paese raggiungibile solo con una funivia: Chamois, in Val d’Aosta, a quota 1815,  non distante dal Cervino, continua a sbarrare la strada alle automobili.