Home TvNews e AnticipazioniSerena Rossi, da «Detto Fatto» a «Celebration»

28 Settembre 2017 | 15:14

Serena Rossi, da «Detto Fatto» a «Celebration»

Ha sostituito Caterina Balivo in maternità e ora l'aspetta un inedito show musicale, ma anche «Da qui a un anno»

 di Solange Savagnone

Foto: Serena Rossi

All’ultima Mostra del cinema di Venezia Serena Rossi è stata uno dei personaggi femminili più ammirati. Sul tappeto rosso per bellezza e simpatia, ma anche in sala per la sua voce e la sua versatilità di attrice. L’ex volto di «Un posto al sole» è infatti la protagonista di «Ammore e malavita», nelle sale dal 5 ottobre, film applaudito al Festival.

• Film italiani in concorso a Venezia: «Ammore e malavita»

Un riconoscimento che va ad aggiungersi a una carriera di successo. Anzi, carriere. Perché, oltre a fare l’attrice, Serena canta e balla con disinvoltura, è a suo agio quando conduce in televisione e presto avrà un varietà nella prima serata del sabato su Raiuno.

«Sono in un frullatore di emozioni» mi dice al telefono mentre è intenta a dare la frutta a Diego, il figlio che ha avuto dal compagno Davide Devenuto. A «Detto fatto» sta sostituendo Caterina Balivo durante la sua pausa maternità, fino al 29 settembre. Se la sta cavando bene.

• «Detto Fatto», mentre la Balivo è in maternità arriva Serena Rossi

«Il bilancio è estremamente positivo. È stato un mese impegnativo in cui ho imparato molto, perché ho trascorso tantissime ore nello studio televisivo. Sui social ho ricevuto una valanga di complimenti, per non parlare della gente che incontro per strada. Molti si sono affezionati a me, alla mia risata. Sono riuscita a essere me stessa».

La Balivo le ha consegnato un programma ben confezionato. Lei glielo restituirà senza una piega?
«Credo proprio di sì, secondo me sarà contenta. Vivo un’esperienza straordinaria con questo gruppo di lavoro che ogni giorno mi accoglie in studio con una canzone di Pino Daniele in sottofondo per coccolarmi. Poi con Giovanni Ciacci sono battute continue...».

A ottobre lei rimarrà comunque nelle case degli italiani spostandosi dal pomeriggio di Raidue alla prima serata di Raiuno con «Celebration». Cosa ci può dire?
«Saranno quattro serate-evento in cui la musica tornerà protagonista.
E io sono felicissima perché le canzoni sono la mia più grande passione».

Quella di «Celebration» sarà una conduzione in tandem con Neri Marcorè. Vi conoscevate già?
«Sì, abbiamo lavorato insieme nel 2010 per la fiction Rai “Eroi per caso” ed è nata una bella amicizia tra noi. Lo stimo molto perché è un artista poliedrico. In questo varietà ci metteremo in gioco, ci confronteremo con i grandi classici della musica. Sono sicura che ci divertiremo, ogni sabato sera sarà una grande festa con tanti ospiti».

Ha partecipato a «Tale e quale show» e ha pure vinto. La spaventa condurre una prima serata tutta sua?
«Molto. Ma è quella sana paura che poi si trasforma in adrenalina quando sali sul palcoscenico».

Dall’altra parte ci sarà «Tú sí que vales». Ha l’ansia degli ascolti?
«Non ho la febbre dell’auditel. Il mio unico pensiero sarà quello di dare il massimo per queste serate intrattenendo il pubblico. Non mi fisserò sulla gara, insomma. Ma poi mi aspetta ancora un’altra prima serata...».

Quale?
«“Da qui a un anno” che andrà in onda su Real Time (canale 31 del digitale terrestre, ndr) in primavera. Il format si basa su storie di persone comuni che si impegnano a cambiare in qualche modo la loro vita nel corso di un anno. Sono storie emotivamente forti che riguardano il tentativo di avere figli, la ricerca dell’anima gemella, il perdere peso».

Dalla televisione passiamo al cinema, dove ha ben due film in uscita.
«Il 5 ottobre uscirà “Ammore e malavita” dei Manetti Bros e a novembre sarà nelle sale la nuova commedia dei fratelli Vanzina, “Caccia al tesoro”. In questo periodo lavoro con registi fratelli...».

A proposito del film «Ammore e malavita», che è stato applaudito a Venezia: come ha vissuto quest’anno l’atmosfera al Lido?
«Vuole sapere la verità? Mi sono sentita una principessa».

Con una mamma così indaffarata suo figlio Diego e il papà Davide cosa dicono?
«Davide in questo periodo è impegnato a Milano perché sta registrando “Celebrity MasterChef”. Cosa dire? Mi ama moltissimo... Quando gli hanno telefonato per dirgli dell’accoglienza ricevuta a Venezia lui si è commosso. Diego invece lo porto con me, sempre».

Diego il 5 novembre soffierà la sua prima candelina. Sta già pensando alla festa di compleanno?
«Compirà gli anni il giorno dopo l’ultima puntata di “Celebration”, ma sicuramente festeggeremo alla grandissima. È il primo compleanno del mio cucciolo! Per me e Davide ogni giorno è festa, questo bimbo è stato il dono più bello che la vita ci potesse fare».