09 Ottobre 2017 | 14:51

«Street food battle», Simone Rugiati debutta su Italia 1

«Con noi il cibo da strada diventa un gran ristorante» racconta lo chef. Ad affiancarlo dal 12 ottobre in seconda serata, ci sarà l'ex-velina Ludovica Frasca

 di Antonella Silvestri

«Street food battle», Simone Rugiati debutta su Italia 1

«Con noi il cibo da strada diventa un gran ristorante» racconta lo chef. Ad affiancarlo dal 12 ottobre in seconda serata, ci sarà l'ex-velina Ludovica Frasca

Foto: Simone Rugiati dal 12 ottobre dirigerà la nuova sfida televisiva tra furgoni-ristoranti accompagnato da Ludovica Frasca

09 Ottobre 2017 | 14:51 di Antonella Silvestri

Tra una ricetta appetitosa e un piatto portato in tavola, la carriera di Simone Rugiati assume sempre più un sapore televisivo. E da giovedì 12 ottobre lo chef toscano sarà il padrone di casa di «Street food battle», il nuovo programma dedicato al cibo di strada trasmesso da Italia 1 in seconda serata. Si tratta di una competizione che metterà alla prova alcuni dei migliori «food truck», ossia i furgoncini che servono panini e delizie varie nelle vie cittadine. Al vincitore verrà assegnato il «Coca-Cola street food Award» e un premio di 50 mila euro in gettoni d’oro. Accanto a Rugiati, a raccontare le varie sfide ai fornelli ci sarà l’ex velina Ludovica Frasca.

Rugiati, «Street food battle» segna il suo debutto su Italia 1. Cosa ci racconta di questa nuova avventura?
«Sarà un programma speciale perché non parleremo dei soliti panini, ma di cibi più ricercati e originali. E sarà una gara giocata da persone abituate ad allestire “ristoranti” in mezzo alla strada e a darsi una mano l’uno con l’altro».
In questi ultimi tempi in tv non mancano i programmi dedicati al cibo da strada. Il suo cosa offre più degli altri?
«Noi realizzeremo un percorso a sfide. Chi farà meglio non vincerà, ma parteciperà allo scontro successivo, questa volta in esterna, in cui dovrà dare prova delle sue abilità culinarie e verrà giudicato direttamente dai clienti».
Il principe Emanuele Filiberto di Savoia è diventato imprenditore di «food truck». Secondo lei, il cibo da strada è una moda o una reale possibilità di guadagno?
«Qui non ci sono i costi fissi di un ristorante e si può ampliare in modo veloce il numero di coperti in base alla richiesta. All’estero, poi, alcuni “food truck” hanno ricevuto addirittura la stella Michelin (prestigioso riconoscimento del mondo della ristorazione, ndr)».
Al suo fianco ci sarà Ludovica Frasca. La conosceva già?
«No. Ludo è una ragazza fantastica. Quando ho preparato il panino con il Lampredotto (specialità fiorentina a base di interiora, ndr), lei non ha fatto la schizzinosa, come molte persone di fronte a certi piatti, ma lo ha mangiato con gusto».
Lei ha partecipato a «L’isola dei famosi» e a «Pechino Express». Rifarebbe un reality?
«“Pechino Express” lo rifarei domani mattina perché è stata una esperienza che mi ha arricchito. Siamo stati un mese e mezzo a dormire a casa di sconosciuti che non avevano niente. Una volta rientrati, si cambia visione della vita... Da allora collaboro con molte associazioni benefiche».
Di recente si è parlato di lei come fidanzato «sedotto e abbandonato» di Carla Cruz, la prima eliminata al «Grande Fratello Vip».
«Mi ha dato fastidio il fatto che in tre anni di convivenza lei non mi abbia mai parlato del suo desiderio di fare tv. Dopo la fine della nostra relazione, Carla è entrata nella “Casa” e si è presentata come la ex di Rugiati. Bah! Comunque non c’è alcun rancore da parte mia. Ora sono felicissimo con la mia nuova ragazza (la ballerina Ahlam El Brinis, ndr)».
La affascinano le donne «sottiletta» o quelle più «morbide»?
«Detesto le mie ex perché sono state sempre in ottima forma pur mangiando il doppio di me (ride). La mia ragazza divora tonnellate di cioccolato e non ingrassa. E io insisto nel dire che bisogna mangiare le verdure di stagione perché il buon cibo è la prima medicina del nostro corpo».