22 Ottobre 2016 | 11:28

A “Verissimo” Asia Nuccetelli, Michelle Hunziker e Rocco Siffredi

Nel salotto di Silvia Toffanin anche Aldo Montano e Franco Gatti. Reportage speciale dedicato ad Alessandra Amoroso

 di Daniele Ceccherini

A “Verissimo” Asia Nuccetelli, Michelle Hunziker e Rocco Siffredi

Nel salotto di Silvia Toffanin anche Aldo Montano e Franco Gatti. Reportage speciale dedicato ad Alessandra Amoroso

Foto: Asia Nuccetelli con Silvia Toffanin  - Credit: © Mediaset

22 Ottobre 2016 | 11:28 di Daniele Ceccherini

Tanti ospiti come sempre, anche nella puntata di sabato 22 ottobre (ore 16.10 su Canale 5) di “Verissimo”, il talk show del sabato pomeriggio condotto da Silvia Toffanin: in esclusiva ci sarà Asia Nuccetelli, ultima eliminata dalla casa di “Grande Fratello Vip”, e poi Michelle Hunziker, Aldo Montano, Rocco Siffredi e Franco Gatti, il famoso “baffo” ex componente dei Ricchi e Poveri

Inoltre, la puntata sarà completata da un reportage molto speciale che vede protagonista Alessandra Amoroso e, infine, per il consueto spazio dedicato alla soap “Il Segreto” sarà in studio per la prima volta Severo, ovvero l’attore spagnolo Antonio Francisco Diaz.

In particolare, Asia Nuccetelli, eliminata dal “Grande Fratello Vip” con l’83% dei voti, sarà protagonista di una lunga intervista in cui racconterà di quando “l’anno scorso, a causa di un atto di bullismo, ho passato quattro mesi all’ospedale” e della sua esperienza nel reality di Canale 5, esperienza che rifarebbe “perché mi ha insegnato molto. Nonostante nel reality sia uscita la parte più dura del mio carattere, io sono una persona molto sensibile”.

Anche Rocco Siffredi, racconterà particolari inediti della sua vita, come quello dolorosissimo della sua infanzia, segnata dalla precoce morte di un fratellino, quando aveva appena sei anni: “Mi ricordo il giorno in cui tornando dall’asilo ho sentito dalla strada le grida di mia mamma in casa. C’era un clima tetro, nessuno parlava. Io non ho chiesto nulla. In camera, sdraiato sul letto c’era mio fratello di 12 anni morto (soffocato da una crisi epilettica ndr)”.

Infine, anche Aldo Montano rivelerà di non aver intenzione di mollare la scherma e che “sto per vincere la medaglia più importante della mia vita: diventare papà”.