01 Luglio 2013 | 13:47

Nicola Porro presenta «Virus», da mercoledì 3 luglio su Rai2

Da qualche anno orfana di un talk di approfondimento in prima serata, Rai2 lancia mercoledì 3 luglio 2013 «Virus, il contagio delle idee», il nuovo programma condotto da Nicola Porro, volto noto di La7...

 di

Nicola Porro presenta «Virus», da mercoledì 3 luglio su Rai2

Da qualche anno orfana di un talk di approfondimento in prima serata, Rai2 lancia mercoledì 3 luglio 2013 «Virus, il contagio delle idee», il nuovo programma condotto da Nicola Porro, volto noto di La7...

Foto: ROMA 1 LUGLIO 2013 PRESENTAZIONE DEL PROGRAMMA " VIRUS - IL CONTAGIO DELLE IDEE " IN ONDA DAL 3 LUGLIO 2013 ALLE ORE 21.10 SU RAIDUE NELLA FOTO NICOLA PORRO

01 Luglio 2013 | 13:47 di

foto AGI

Da qualche anno orfana di un talk di approfondimento in prima serata, Rai2 lancia mercoledì 3 luglio 2013 «Virus, il contagio delle idee», il nuovo programma condotto da Nicola Porro, vicedirettore del «Giornale» e volto noto di La7, dove fino a pochi giorni fa conduceva «In onda» con Luca Telese.

«Come tutti, all’avvio di una nuova avventura, ho la presunzione di pensare di fare qualcosa di diverso» spiega Porro nella conferenza stampa di presentazione. «Abbiamo cercato di realizzare un format nuovo, mescolando linguaggi televisivi diversi: il talk declinato come docu-show, l’inchiesta, l’intervista. Ma soprattutto, come spiega il sottotitolo, non punto allo scontro delle idee, ma al loro contagio. La V di Virus rappresenta un punto di contatto, lo farà anche a livello scenografico».

Le sei puntate in onda fino ad agosto saranno un banco di prova in vista dell’autunno: «Perché del resto» dice Porro «la politica non va in vacanza, anzi siamo in un momento cruciale». Il direttore di rete Angelo Teodoli e il capostruttura Stefano Rizzelli puntano su uno share del 7,5%. «Sarò soddisfatto se il programma sarò in media con gli ascolti della rete. Deve avere un peso visibile» precisa Teodoli, aggiungendo che «l’estate deve servire per fare maturare programmi di informazione, dando allo stesso tempo informazione, un doppio servizio».

Porro non si sottrae alla domanda sul paragone con Michele Santoro: «Lui è una cosa a sé, un grande professionista. Riuscirebbe a fare un programma anche con dei figuranti in studio. Noi andremo in onda il mercoledì, lui il giovedì: spero che alla Rai non venga mai in mente di cambiare giorno. Preferisco scontrarmi con la Champions tutte le settimane che non con Santoro. E non mi sento neanche un anti-Floris, anzi non mi sento un anti-nessuno». Il giornalista parla anche dell’addio a La7: «Avevo chiesto 11 giorni di liberatoria prima della scadenza naturale del contratto per girare lo spot di “Virus”. Per Cairo non era possibile e così abbiamo rescisso consensualmente il contratto una settimana prima».

Guglielmo Epifani e Mario Monti saranno gli ospiti della prima puntata che affronteranno il tema del momento: la tenuta del governo Letta. Lo spazio dell’intervista sarà dedicato a Marco Tronchetti Provera. «In ogni puntata ci saranno al massimo 6 ospiti: due saranno politici, gli altri giornalisti, esperti e così via» conclude Porro. «Ci faremo guidare dagli eventi. E non escludo di poter ospitare Silvio Berlusconi o di fare una puntata anche sul Vaticano e lo Ior. Vedremo, intanto partiamo». (via ANSA)