28 Novembre 2011 | 11:30

PILLOLE DI AUDITEL: «Tutti pazzi per amore», «Report» e i telefilm di Raidue fanno il pieno di spettatori

Dopo il calo di martedì riprendono quota gli ascolti di «Tutti pazzi per amore 3» (Raiuno): i due episodi di ieri sera sono stati visti da 4.481.000 (16%) e 4.360.000 spettatori (20,68%). Il secondo programma più visto della serata è stato «Report» con un’inchiesta sui danni alla salute provocati dai telefonini: l’ascolto medio è stato di 3.585.000 spettatori (14,57%). Ottima performance anche quella dei telefilm di Raidue

 di

PILLOLE DI AUDITEL: «Tutti pazzi per amore», «Report» e i telefilm di Raidue fanno il pieno di spettatori

Dopo il calo di martedì riprendono quota gli ascolti di «Tutti pazzi per amore 3» (Raiuno): i due episodi di ieri sera sono stati visti da 4.481.000 (16%) e 4.360.000 spettatori (20,68%). Il secondo programma più visto della serata è stato «Report» con un’inchiesta sui danni alla salute provocati dai telefonini: l’ascolto medio è stato di 3.585.000 spettatori (14,57%). Ottima performance anche quella dei telefilm di Raidue

28 Novembre 2011 | 11:30 di

Emililo Solfrizzi e Anita Caprioli

Dopo il calo di martedì riprendono quota gli ascolti di «Tutti pazzi per amore 3» (Raiuno): i due episodi di ieri sera sono stati visti da 4.481.000 (16%) e 4.360.000 spettatori (20,68%).

Il secondo programma più visto della serata è stato «Report» con un’inchiesta sui danni alla salute provocati dai telefonini: l’ascolto medio è stato di 3.585.000 spettatori (14,57%).

Ottima performance anche quella dei telefilm di Raidue, in continua ascesa: ieri «NCIS» ha ottenuto una media di 3.319.000 spettatori, «Hawaii Five O» 3.403.000 (12,18%). Cala, invece, «Distretto di polizia» (Canale 5, 3.323.000, 11,77%), che da ieri va in onda in coppia con le repliche di «Squadra Antimafia Palermo Oggi» (2.168.000, 10,48%).

Torna a scendere anche «Quelli che il calcio» (Raidue) di Victoria Cabello, che ieri ha avuto un ascolto medio di 1.200.000 spettatori (7,51%), 1.183.000 nell’anteprima.

Sorrisi.com su Twitter