Home TvPrima SerataTale e Quale Show 2017, il Torneo: prima puntata. Esibizioni in classifica

18 Novembre 2017 | 09:57

Tale e Quale Show 2017, il Torneo: prima puntata. Esibizioni in classifica

L’edizione 2017 è vinta da Lorenza Mario. Ecco le nostre imitazioni preferite della nona puntata

 di Alessandro Alicandri

Tale e Quale Show 2017, il Torneo: prima puntata. Esibizioni in classifica

L’edizione 2017 è vinta da Lorenza Mario. Ecco le nostre imitazioni preferite della nona puntata

18 Novembre 2017 | 09:57 di Alessandro Alicandri

È iniziato il torneo di Tale e Quale Show! Abbiamo visto la prima puntata (la nona, se consideriamo l'inizio della settima edizione), in onda su Raiuno il 17 novembre 2017

Carlo Conti e la giuria formata da Loretta Goggi, Enrico Montesano e Christian De Sica  (con la presenza di Maria De Filippi) hanno valutato un cast di grande talento con le loro imitazioni. 

Abbiamo classificato gli artisti in ordine di gradimento, segnalando quali personaggi hanno rappresentato e quali brani hanno cantato. La vittoria della puntata è andata a Lorenza Mario. Ecco invece la nostra classifica.

Nella seconda puntata del torneo

Annalisa Minetti - Cindy Lauper // Silvia Mezzanotte - Ivana Spagna // Filippo Bisciglia - Enrico Ruggeri // Alessia Macari - Raffaella Carrà // Valeria Altobelli - Cher // Davide Merlini - Massimo Ranieri // Tullio Solenghi - Fabio Concato // Lorenza Mario - Marilyn Monroe // Bianca Atzei - Noemi // Federico Angelucci - David Bowie // Manlio Dovì - Renato Carosone // Marco Carta - Miguel Bosè

Le pagelle del primo torneo

Dodicesimo posto
Filippo Bisciglia è Max Pezzali. Canta: "Come mai"
Non tutte le ciambelle escono con il buco. Filippo è riuscito a dare vita a un'esibizione sempre molto studiata, vocalmente interessante, ma un po' troppo vicina alla parodia.

Undicesimo posto
Marco Carta è Michael Bolton. Canta: "When a man loves a woman"
Poca somiglianza, poca imitazione, ottima voce.

Decimo posto
Manlio Dovì - Lucio Dalla : "Anna e Marco"
Un'esibizione tipicamente alla Dovì. Forse ha messo troppo l'accento sulle movenze di Lucio, rendendolo più comico che emozionante.

Nono posto
Davide Merlini è Kekko dei Modà. Canta: "Tappeto di fragole"
Bravo, somigliante, ma molto distante nell'atteggiamento. Kekko dei Modà ha un modo più rock di gestire anche le canzoni  romantiche. In alcuni punti dell'esibizione ha anche perso il personaggio.

Ottavo posto
Annalisa Minetti è Cristina D'Avena. Canta: "Canzone dei Puffi"/"Occhi di gatto"/ "Kiss me Licia"
Ottima performance. C'è poca somiglianza estetica, ma è sorprendente la trasformazione vocale. Annalisa, anche cambiando del tutto tipo di personaggio, ha fatto centro.

Settimo posto
Valeria Altobelli - Franco Battiato canta: "La cura"
Sorprendente. Una trasformazione imperfetta accompagnata da un'interpretazione clamorosa. Che emozione.

Sesto posto
Tullio Solenghi è Bruno Lauzi. Canta "Onda su onda"
Incredibilmente sfaccettato. La bravura di Tullio Solenghi è sempre stupefacente. Grandissimo ritorno.

Quinto posto
Bianca Atzei è Emma. Canta: "Non è l'inferno"
Tutto quello che non è riuscita a dare con la poca somiglianza estetica, l'ha dato con un'ottima fedeltà alle movenze, alla gestualità, all'uso della voce. Grandiosa.

Quarto posto
Alessia Macari è Madonna. Canta: "La Isla bonita"
Stupenda! Non dev'essere stato facile per lei limitare la sua voce per renderla meno potente. Grande lavoro tecnico e una somiglianza molto vaga, ma che ricordava comunque l'originale. Bravissima.

Terzo posto
Lorenza Mario è Dionne Warwick. Canta: "I say a little prayer"
Clamorosa. L'atteggiamento, il modo di cantare, un'infinita di dettagli in cui puoi perderti. Bravissima.

Secondo posto
Federico Angelucci è Prince. Canta "Kiss"
Non c'è nessuna parola in più da dire se non quella più importante: perfetto. Ma diciamo anche le altre: divertente, energico, professionale. Un grande talento applicato a una imitazione davvero spettacolare.

Primo posto
Silvia Mezzanotte è Adele. Canta: "Rolling in the deep"
Un ritorno eccellente. Grande esibizione, Silvia è concentrata e perfetta in ogni dettaglio. Che splendore!