08 Dicembre 2010 | 16:09

Quale futuro per «X Factor»? Mara Maionchi entra nel cast di «Amici», mentre il direttore di Raidue dichiara: «E’ ad altissimo rischio»

«Il mio ciclo a “X Factor” è terminato. Ad “Amici” farò il mio mestiere, finalmente». Mara Maionchi annuncia la decisione di lasciare il talent show di Raidue per entrare nel cast del serale di «Amici», da gennaio su Canale 5. L’uscita di scena della Maionchi getta un’ulteriore ombra sul futuro di «X Factor» insieme con le dichiarazioni di Massimo Liofredi, direttore di Raidue, al Corriere della Sera: «È ad altissimo rischio, i tempi stanno cambiando, dobbiamo pensare a un prodotto importante a costi più contenuti...

 di

Quale futuro per «X Factor»? Mara Maionchi entra nel cast di «Amici», mentre il direttore di Raidue dichiara: «E’ ad altissimo rischio»

«Il mio ciclo a “X Factor” è terminato. Ad “Amici” farò il mio mestiere, finalmente». Mara Maionchi annuncia la decisione di lasciare il talent show di Raidue per entrare nel cast del serale di «Amici», da gennaio su Canale 5. L’uscita di scena della Maionchi getta un’ulteriore ombra sul futuro di «X Factor» insieme con le dichiarazioni di Massimo Liofredi, direttore di Raidue, al Corriere della Sera: «È ad altissimo rischio, i tempi stanno cambiando, dobbiamo pensare a un prodotto importante a costi più contenuti...

08 Dicembre 2010 | 16:09 di

Mara Maionchi (foto Kikapress)

«Il mio ciclo a “X Factor” è terminato. Ad “Amici” farò il mio mestiere, finalmente». Mara Maionchi ha confermato a Paolo Giordano, sulle colonne del Giornale, la decisione di lasciare il talent show di Raidue per entrare nel cast del serale di «Amici», da gennaio su Canale 5.

Protagonista di tutte e quattro le edizioni di «X Factor», la Maionchi, titolare dell’etichetta «Non ho l’età», siederà nella commissione dei discografici accanto ai colleghi di Universal, Sony, Warner e Ultrasuoni. «Sì questa è stata la mia vita e il mio percorso professionale sin dagli anni Sessanta con varie case discografiche, sempre a seguire gli artisti nella loro crescita. A “X Factor” non era così perché il format è diverso: la squadra di cantanti, sia che fossero i giovani oppure i gruppi vocali, poteva essere seguita solo per il corso del programma e poi tutto finiva lì, almeno per me».

L’uscita di scena della Maionchi getta un’ulteriore ombra sul futuro di «X Factor» insieme con le dichiarazioni di Massimo Liofredi, direttore di Raidue, al Corriere della Sera: «È ad altissimo rischio, i tempi stanno cambiando, dobbiamo pensare a un prodotto importante a costi più contenuti. Al 50 per cento in meno riesco a produrre comunque un altro buon prodotto, non si può non tenerne conto».