06 Aprile 2009 | 19:26

Quando Gigi battezzò Gigi

Quando è arrivato questo video, segnalato da un lettore, i miei colleghi qui a Sorrisi mi hanno subito chiamato sapendo che io partecipai a quella edizione, purtroppo l’ultima, di «Re per una notte» come sosia di Fabio Concato. Non arrivai alla finale in questione come concorrente, ma partecipai come ospite figurante sul palco. Riguardando questo video […]

 di

Quando Gigi battezzò Gigi

Quando è arrivato questo video, segnalato da un lettore, i miei colleghi qui a Sorrisi mi hanno subito chiamato sapendo che io partecipai a quella edizione, purtroppo l’ultima, di «Re per una notte» come sosia di Fabio Concato. Non arrivai alla finale in questione come concorrente, ma partecipai come ospite figurante sul palco. Riguardando questo video […]

Foto: Quando è arrivato questo video, segnalato da un lettore, i miei colleghi qui a Sorrisi mi hanno subito chiamato sapendo che io partecipai a quella edizione, purtroppo l'ultima, di «Re per una notte» come sosia di Fabio Concato. Non arrivai alla finale in questione come concorrente, ma partecipai come ospite figurante sul palco. Riguardando questo video , mi son tornati in mente tanti bei ricordi di quei due mesi; le conoscenze che feci e le amicizie che instaurai, soprattutto con Salvatore Mazzella il sosia di Pino Daniele, tanto che ancora oggi ci sentiamo. Tornando alla finalissima, quando Sabani presentò «questo giovane cantante napoletano che ha tantissimo bisogno di una platea come Re per una notte, e presto sarà un cantante a livello nazionale....signori... Gigi D'Alessio» , mi guardai intorno e vidi che le facce degli altri sosia erano uguali alla mia e l'espressione aveva la medesima domanda: « E questo chi è? » Per essere sincero all'epoca la sua voce ci suonava a tutti come il nuovo o l'ennesimo Nino D'Angelo. La sua aria timida, il suo look e il vestito gessato con gilet damascato lo rendevano già vecchio...e quindi lo davamo come una meteora! Caspita che errore, come ci siamo sbagliati! Quello è stato l'inizio di una carriera che tutti conosciamo ancora piena di successi e dischi venduti. Quindi chiedo scusa pubblicamente a Gigi D'Alessio e dico un GRANDE GIGI al nostro indimenticabile Sabani per il suo vaticino o preveggenza musicale!

di Davide Giacon

06 Aprile 2009 | 19:26 di

Quando è arrivato questo video, segnalato da un lettore, i miei colleghi qui a Sorrisi mi hanno subito chiamato sapendo che io partecipai a quella edizione, purtroppo l’ultima, di «Re per una notte» come sosia di Fabio Concato.

Non arrivai alla finale in questione come concorrente, ma partecipai come ospite figurante sul palco. Riguardando questo video , mi son tornati in mente tanti bei ricordi di quei due mesi; le conoscenze che feci e le amicizie che instaurai, soprattutto con Salvatore Mazzella il sosia di Pino Daniele, tanto che ancora oggi ci sentiamo. Tornando alla finalissima, quando Sabani presentò «questo giovane cantante napoletano che ha tantissimo bisogno di una platea come Re per una notte, e presto sarà un cantante a livello nazionale….signori… Gigi D’Alessio» , mi guardai intorno e vidi che le facce degli altri sosia erano uguali alla mia e l’espressione aveva la medesima domanda: « E questo chi è? » Per essere sincero all’epoca la sua voce ci suonava a tutti come il nuovo o l’ennesimo Nino D’Angelo. La sua aria timida, il suo look e il vestito gessato con gilet damascato lo rendevano già vecchio…e quindi lo davamo come una meteora!

Caspita che errore, come ci siamo sbagliati!

Quello è stato l’inizio di una carriera che tutti conosciamo ancora piena di successi e dischi venduti.

Quindi chiedo scusa pubblicamente a Gigi D’Alessio e dico un GRANDE GIGI al nostro indimenticabile Sabani per il suo vaticino o preveggenza musicale!

di Davide Giacon