19 Aprile 2017 | 12:25

Chi è il nuovo giudice di Masterchef Italia, Antonia Klugmann?

Al posto di Carlo Cracco sarà la chef triestina ad affiancare Bruno Barbieri, Joe Bastianich e Antonino Cannavacciuolo nella settima stagione del talent culinario

 di Manuela Puglisi

Chi è il nuovo giudice di Masterchef Italia, Antonia Klugmann?

Al posto di Carlo Cracco sarà la chef triestina ad affiancare Bruno Barbieri, Joe Bastianich e Antonino Cannavacciuolo nella settima stagione del talent culinario

Foto: Antonioa Klugmann  - Credit: © Ufficio Stampa

19 Aprile 2017 | 12:25 di Manuela Puglisi | Guida Tv: Stasera in Tv

Da quando la notizia dell'abbandono di MasterChef Italia da parte di Carlo Cracco era stata resa pubblica, è partito il toto nomi alla ricerca di un sostituto. Ci si è chiesti se sarebbero rimasti in tre, se al suo posto sarebbe arrivato un altro chef o una figura vicina al mondo della ristorazione, ma che non lavorasse dietro ai fornelli. La risposta ora è arrivata, il nuovo giudice di MasterChef al fianco di Bruno Barbieri, Joe Bastianich e Antonino Cannavacciuolo sarà chef e sarà donna. Si tratta di Antonia Klugmann, trentasettanne triestina, eletta dalla Guida dei Ristoranti d'Italia dell'Espresso cuoca dell'anno per il 2017. Nel corso della finale della quinta edizione era stata ospite del programma e in questa settima stagione del reality culinario di Sky Uno la vedremo a tempo pieno.

Chef stellata, la cucina ed è sempre stata la sua passione, anche quando studiava Giurisprudenza a Milano e ha iniziato a frequentare corsi di cucina e pasticceria. Lasciati gli studi, inizia a lavorare per un obiettivo preciso: diventare chef. A soli 26 anni apre così il suo primo ristorante a Pavia di Udine, lavora per due anni al ristorante stellato Venissa, mentre ne costruisce un secondo. Nel 2004 ha realizzato i propri sogni aprendo L'argine, in provincia di Gorizia, a Vencò, che le è valso solo un anno dopo la sua prima stella Michelin.

La sua cucina è profondamente legata al territorio e trae la sua ispirazione trae dalla natura, dai ricordi e dalla sua storia personale. Nei suoi piatti non è difficile trovare ingredienti che arrivano direttamente dall'orto o dal frutteto che cura con le proprie mani, ma quello che ancora non sappiamo è: che tipo di giudice sarà?